112 Day: La Giornata Europea del Numero Unico di Emergenza (NUE)

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Oggi in tutta Europa si celebra la Giornata Europea del 112, il Numero Unico di Emergenza europeo, attivo in tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea.

112 DAY

Il Consiglio dell’Unione Europea, in seguito all’aumento del flusso di cittadini europei che si spostano da un paese all’altro dell’Unione, ha introdotto un numero di emergenza comune in tutti gli Stati: il 112. Il NUE è l’unico numero che un cittadino europeo ha bisogno di ricordare quando viaggia in Europa.

Infatti, tramite il 112, disponibile gratuitamente 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, il cittadino potrà raggiungere tutti i servizi di emergenza di cui ha bisogno, tra cui la Polizia, i servizi medici di emergenza e i Vigili del Fuoco, ovunque si trovi nel territorio dell’Unione Europea.

Per quanto riguarda l’Italia, il 112 è stato attivato in Lombardia a partire dal 2011 e parzialmente nel Lazio alla fine del 2015. Le altre Regioni stanno provvedendo ad infrastrutturare i sistemi telefonici ed informatici delle Centrali 118, dei Carabinieri, della Polizia e dei Vigili del Fuoco, rendendoli tra di loro interoperativi.

Noi del Movimento 5 Stelle ci teniamo a promuovere il NUE 112, per i cittadini che si trovano sia in Italia, sia in un altro Stato Membro, così che possano rimanere sempre al sicuro.

Promuoviamo tutti insieme questo numero! #112 #NUE #European112Day

Ti potrebbe interessare anche


Oettinger fedelissimo della Merkel fa gli interessi del governo tedesco

E’ inammissibile che la Commissione UE preveda tagli ai fondi di coesione e all’agricoltura nel momento in cui  mancheranno 10-11 miliardi ogni anno al bilancio Ue. Se è vero che, come affermato dal commissario Ue al bilancio Guenther Oettinger  “non possiamo far finta che niente sia cambiato con la Brexit” al contempo non è possibile … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Proposta direttiva Bolkestein: aumenta la burocrazia e alimenta l’insofferenza dei cittadini

Ieri ho partecipato al dibattito sulla proposta della Commissione Europea sulla procedura di notifica delle norme nazionali che rientrano nel campo della direttiva servizi, meglio conosciuta come direttiva Bolkestein. In poche parole la Commissione parlamentare sul Mercato interno e la protezione dei consumatori (IMCO), di cui faccio parte, sta rivedendo la proposta della Commissione Europea, … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Polli alla diossina, il retroscena del carteggio tra UE e Ministero della salute

La Commissione europea ha finalmente risposto al mio ennesimo accesso agli atti inviandomi il documento che fa chiarezza su chi le abbia comunicato i dati che minimizzavano la grave situazione di diffuso inquinamento ambientale presente nell’area di Maniago (PN), non permettendole di prendere in considerazione i due polli che risultavano contaminati dalla diossina. Da tempo … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Polli alla diossina, la Regione FVG scopra le carte

Quelle carte devono saltare fuori, la Regione FVG scopra i documenti inviati a Bruxelles: sono quei dati ad aver portato la Commissione Europea a minimizzare la grave situazione di inquinamento ambientale che è invece presente nel maniaghese. Dato che abbiamo ricevuto solo documenti parziali da parte della Commissione Europea, invito nuovamente la Regione FVG a … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare