#Animalicomenoi: stop a macelli lager e allevamenti intensivi

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Oggi sarò in collegamento con la sala stampa della Camera dei Deputati con Giulia Innocenzi, ideatrice e conduttrice televisiva di #Animalicomenoi (RAI2), e con i colleghi Busto, Bernini e Mantero,  in occasione della conferenza stampa che si terrà alle 10.00 il cui tema è: “come riformare i macelli lager e gli allevamenti intensivi nel rispetto delle norme sul rispetto del benessere animale e della tutela della salute pubblica, garantendo una maggior trasparenza per i consumatori”. Da parte mia il 15 febbraio scorso ho presentato in Parlamento europeo un’interrogazione che riguarda l’etichettatura dei bovini in cui richiedo di inserire tra le informazioni visibili ai consumatori se l’animale provenga da un tipo di allevamento intensivo o estensivo. Questo ovviamente è un  passo dalla parte dei cittadini ma molti altri se ne devono fare anche dalla parte degli animali, soprattutto quelli, come evidenziato dalle inchieste di Giulia, che sono costretti a vivere in condizioni aberranti.

MEME_Innocenzi_03

Ti potrebbe interessare anche


Avanti Italia, il CETA non deve passare!

Oggi alle 13.00 il CETA verrà votato in Senato, in commissione Affari Esteri. Non smetterò mai di dirlo: il CETA distrugge le piccole e medie imprese italiane a favore delle grandi multinazionali e dà il via libera all’invasione dell’Ogm. Non di meno è incomprensibile come il Canada, un Paese che elargisce 3.3 miliardi di dollari … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Produci frutta e verdura? Cogli l’occasione ora!

Nel programma “ frutta e verdura nelle scuole ” c’è un’ottima opportunità per i produttori locali che coltivano col sistema biologico, infatti il progetto europeo prevede che vanno incoraggiati gli acquisti locali, prodotti biologici, filiere corte e benefici ambientali. Quindi fatti sotto, segnalati alle aziende che danno il servizio di distribuzione di alimenti nelle scuole … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


In piazza contro il CETA!

Il giorno è arrivato: domani, martedì 27 giugno, il Senato deciderà se ratificare o meno il CETA. Se questo trattato suicida per l’Italia e per l’Europa venisse effettivamente ratificato sarebbe l’ennesimo regalo alle solite grandi multinazionali dell’agroalimentare e metterebbe ancora più in difficoltà le nostre piccole e medie imprese. Arriveranno sui nostri scaffali prodotti che … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Unisciti alla battaglia #NoTAP

È inaccettabile che oggi si continui ad investire in una politica energetica basata sullo sfruttamento di fonti fossili, peraltro attraverso un progetto che non servirà a rendere il nostro Paese energeticamente indipendente dall’estero ma che, anzi, rischia di danneggiare ulteriormente una delle regioni d’Italia più legate all’agricoltura. A San Foca-Meledugno il governo e il Ministero … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare