Biologico: no ad accordi al ribasso

pubblicato il
Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Oggi abbiamo votato contro il nuovo regolamento sull’agricoltura biologica, relativo alla produzione e all’etichettatura dei prodotti biologici, dal momento che questo rappresenta un enorme passo indietro sul tema della contaminazione da sostanze non autorizzate, come i pesticidi. Non c’è nulla da festeggiare per i produttori del biologico di QUALITA’ come quello italiano.

E’ un’occasione persa per un settore importante e in forte crescita.

Ti potrebbe interessare anche


Stop alle spose bambine!

Ieri sera al CINEMAZERO di Pordenone abbiamo festeggiato un grande avvenimento: la risoluzione del Parlamento europeo contro la triste realtà delle spose bambine. Infatti lo scorso 4 ottobre il Parlamento Europeo ha votato, su iniziativa del MoVimento 5 Stelle, a favore della nostra risoluzione contro la pratica dei matrimoni precoci. Mettere fine al dramma delle spose bambine non … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Siamo noi a guidare il trattore, se lo vogliamo

In questi anni (ormai siamo quasi a 4) in cui mi occupo di agricoltura qui in Parlamento europeo, ho avuto l’opportunità di conoscere diverse realtà produttive e distributive sia per dimensione, che per modello organizzativo che per approccio. Ho così potuto osservare anche un’evoluzione molto netta nelle scelte d’acquisto delle persone grazie ad una maggiore … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Agricoltura: il Brasile investe e l’Europa taglia

Sono tornato pochi giorni fa dal Brasile dove durante un incontro istituzionale il Ministro della Agricoltura ha più volte ribadito che i brasiliani sono e vogliono essere i primi nel mondo, e per questo investono molto anche in innovazione e infrastrutture.  Noi in effetti ce ne accorgiamo anche dalla competitività dei loro prodotti. In Europa … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Quote latte: a pagare siano i responsabili della malagestione, non i cittadini

La condanna della Corte di giustizia europea per le quote latte secondo cui l’Italia “è venuta meno agli obblighi” per la produzione di latte in eccesso rispetto alla quota nazionale è un grande batosta. Chi politicamente è responsabile di tale sentenza -relativa al mancato recupero di una cifra stimata in 1,34 miliardi di multe sulle … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare