Forum Europeo sulla Disabilità 2017: nessuno deve rimanere indietro

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Quella di oggi è una giornata importante per quanto concerne la disabilità: la quarta edizione dell’ “European Parliament of Persons with Disabilities” – che conta la presenza di centinaia di delegati in rappresentanza delle persone con disabilità – ha lo scopo di mettere al centro i diritti di queste persone. Quello che mi preme sottolineare però, è che non solo oggi, ma tutti i giorni questi diritti vadano messi al centro! Necessitiamo di un’Europa che si dedichi molto di più alle politiche sui disabili.

Foto del Forum Europeo sulla disabilità con FID

Ieri, con mio grande piacere, ho ricevuto a Bruxelles Vincenzo Zoccano, Presidente del Forum Italiano sulla Disabilità – FID: con lui da tempo portiamo avanti un lavoro sull’accessibilità. Ricordo come, lo scorso settembre, il Parlamento Europeo ha approvato molti degli emendamenti presentati dal M5S, frutto di un ottimo lavoro svolto in collaborazione con il Forum Italiano sulla Disabilità e con l’European Disability Forum.

Migliorare l’accessibilità significa migliorare l’ambiente per tutti! Ovviamente la strada da percorrere su questo tema è ancora lunga: ma nessun passo in avanti può esser compiuto senza un miglioramento sull’accessibilità.

É inoltre fondamentale che le diverse realtà e associazioni facciano rete. L’obiettivo è sempre e solo uno: nessuno deve rimanere indietro!

Ti potrebbe interessare anche


Il Commissario tedesco Oettinger, alleato di Berlusconi, ordina il taglio di 5 miliardi di fondi europei all’Italia

Il Commissario europeo al Bilancio, il tedesco Gunther Oettinger, ha annunciato le linee guida della riforma della politica di coesione che verrà presentata a maggio: ci saranno tagli per il 10-15% al budget rispetto alla programmazione 2014-2020. Questo significa che alle Regioni più povere d’Europa verranno diminuiti drasticamente i trasferimenti dei fondi europei. Per l’Italia sarà una mazzata! Su 42 miliardi … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Come ricevere una querela e cercare di sopravvivere

Prendetevi un po’ di tempo per leggere questo post, è’ un po’ lungo ma credo ne valga la pena. Conosco Manuela Botteghi da molti anni, attivista goriziana con DNA livornese, ex consigliera comunale M5S, combattente di natura, donna di principio che nelle battaglie del MoVimento ha sempre anteposto i principi della correttezza e della trasparenza … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


In Italia mai più stazioni precluse ai diversamente abili come a Cormons

L’Italia ha ancora tanta strada da fare per quanto riguarda la disabilità: è notizia di ieri che la stazione ferroviaria di Cormons non è accessibile alle persone disabili a causa della totale assenza di strutture che possano portare chi è su una sedia a rotelle dall’entrata ai binari attraverso il sottopassaggio e viceversa. Il montascale … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Portabilità transfrontaliera dei servizi online: il digital non può avere confini

Dal 1° aprile 2018 è entrato in vigore il nuovo regolamento sulla cosiddetta “portabilità transfrontaliera dei servizi online”.  Cosa significa? Se hai sottoscritto in Italia un abbonamento per guardare la tua serie tv preferita, le partite o ascoltare musica, o se intendi farlo, ci sono importanti novità. Guarda il video e condividi!

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare