Frodi online: un primo passo concreto per contrastarle

pubblicato il
Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Le frodi online rappresentano un fenomeno di sempre più elevate dimensioni nel grande mercato dell’e-commerce. Per fronteggiare questo problema è necessario che i paesi dell’Unione cooperino tra loro perché la tutela dei consumatori europei non sia solo un enunciato ma un diritto tutelato. Le frodi riguardano prevalentemente abbigliamento, materiale informatico, servizi finanziari, nonché la prenotazione di viaggi e alberghi.
Ecco quindi che per combattere questo fenomeno ieri in seduta Plenaria abbiamo approvato a larghissima maggioranza la proposta di Regolamento sulla “Cooperazione tra le autorità nazionali responsabili dell’esecuzione della normativa che tutela i consumatori.

E’ stato anche considerato il tema delle frodi che colpiscono i consumatori in più Paesi e che oggi non vengono risolte in maniera coordinata e coerente, a tutto danno dei cittadini, come nello scandalo Volkswagen, che ha coinvolto 8 milioni di veicoli in Europea.
Il regolamento è molto corposo, e tra le migliorie proposte ed accettate posso citare quella in base alla quale alle autorità nazionali vengono forniti più mezzi per tutelare i propri consumatori oltre confine. Le autorità potranno richiedere informazioni alle compagnie di un altro Stato membro sospettate di frode e potranno chiedere alle banche l’accesso ai loro flussi finanziari.
In cosa consiste questa maggiore cooperazione fra Stati?

Le autorità nazionali che sospettano una frode transfrontaliera designano un’autorità competente per coordinare le indagini. Se gli Stati membri non si accordano, la Commissione Ue assume il ruolo di coordinatore Se queste indagini portano alla luce evidenze di frode, gli Stati membri devono mettere in piedi azioni comuni.

Alcuni dei nostri emendamenti non sono passati, ed è un vero peccato perché erano volti a tutelare siti online e blogger da sanzioni, e a dare maggiori garanzie di risarcimento ai cittadini danneggiati.
Ciò non toglie che continueremo a battagliare perché in primo luogo siano i cittadini, ovvero la parte più debole, ad essere i primi garantiti e tutelati.

Ti potrebbe interessare anche


Wi-Fi gratuito: il 15 maggio sarà pubblicato il Bando europeo

E’ un’ottima notizia quella relativa al bando europeo WiFi4EU per introdurre il Wi-Fi gratuito negli spazi pubblici dei piccoli Comuni: è fondamentale che i Comuni non perdano questa importante iniziativa e si preparino per tempo a presentare immediatamente la propria candidatura nel momento in cui uscirà il primo bando, il 15 maggio 2018 alle ore … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


La tutela dei dati sensibili è una priorità

Oggi Mark Zuckerberg sarà ascoltato in Parlamento europeo riguardo la sicurezza della privacy degli utenti di #Facebook dopo lo scandalo Cambridge Analytica. A livello europeo c’è un dibattito molto acceso sulla Data-Economy e sulla difesa dei #dati personali. Mai come prima, abbiamo l’opportunità di creare delle solide basi per lo sviluppo di un mercato digitale europeo sano e dalla … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:

Stop alle spose bambine!

Ieri sera al CINEMAZERO di Pordenone abbiamo festeggiato un grande avvenimento: la risoluzione del Parlamento europeo contro la triste realtà delle spose bambine. Infatti lo scorso 4 ottobre il Parlamento Europeo ha votato, su iniziativa del MoVimento 5 Stelle, a favore della nostra risoluzione contro la pratica dei matrimoni precoci. Mettere fine al dramma delle spose bambine non … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Data Economy, l’economia dei dati digitali

Per il M5S è fondamentale la protezione delle informazioni che circolano in rete, ma soprattutto la fiducia che i consumatori ripongono nelle piattaforme online di ogni genere, da quelle di e-commerce, ai servizi di cloud computing. Questa famosa nuvola digitale rappresenta un vero e proprio silos di informazioni e può essere la base di partenza … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare