FRUTTA E VERDURA NELLE SCUOLE, prodotti locali, biologici, sani per la salute dei bambini

Ma che bella notizia! - NEWS

I genitori sanno sicuramente che frutta e verdura fanno tanto bene ai loro bambini, ma lo sanno che le scuole elementari dei loro figli possono richiedere di aderire al programma “Frutta e verdure nelle scuole?”
Pensate che ogni anno ben 20 milioni di bambini europei beneficiano di questo programma.

Gli attori di questo progetto possono essere più di uno, con ruoli diversi ma tutti importanti. Genitori, Istituti scolastici, distributori di alimenti, produttori locali, tutti voi potrete essere protagonisti di questa iniziativa.

In Commissione Agricoltura abbiamo stabilito di incentivare il consumo di alimenti sani e salutari come la frutta e la verdura dando un contributo alle scuole elementari che si iscrivono ed entrano nel progetto. All’Italia quest’anno spettano 21.704 956 euro.

Il programma che entrerà in vigore a partire dal 1 Agosto 2017, mira ad incrementare stabilmente il consumo di frutta, verdura e latte nella dieta dei bambini. Inoltre c’è un aspetto didattico particolarmente importante che è quello di insegnare alcuni concetti chiave della alimentazione sana e rispettosa dell’ambiente.

E allora, partiamo subito perché non c’è tanto tempo e rimaniamo in contatto per restare aggiornati!

La scuola vuole partecipare? È semplice! - SCUOLA
Il programma è destinato alle scuole elementari. Sono loro quindi l’attore principale che deve fare materialmente il “passo ufficiale” facendo richiesta di partecipazione al progetto finanziato iscrivendosi nell’apposito sito che è gestito dal Ministero italiano delle politiche agricole, alimentari e forestali www.fruttanellescuole.gov.it

Qui é attiva la procedura: www.fruttanellescuole.gov.it/contenuti/apertura-nuove-iscrizioni-20172018, attraverso la quale le scuole possono iscriversi per richiedere di accedere al programma di distribuzione. Le scuole vincitrici vengono selezionate dando priorità a quelle che non hanno ancora partecipato negli anni precedenti, e poi in ordine cronologico di inoltro della domanda fino a raggiungimento del numero prestabilito di beneficiari.

Genitori, vi piace l'idea? Allora fate la vostra parte! - GENITORI
I genitori hanno un ruolo importante perché possono sensibilizzare gli istituti scolastici a partecipare al progetto.
Se tanti genitori si uniscono in questa richiesta riusciranno a sensibilizzare con maggior facilità le scuole. I vostri bambini un domani vi ringrazieranno anche per questo!

Inoltre i genitori possono diventare parte attiva assieme alle scuole per monitorare il buon svolgimento del programma e collaborare affinché questa iniziativa diventi parte integrante del programma educativo della scuola.

dAAA Cercasi distributore innovativo - DISTRIBUTORI
I distributori di alimenti possono accedere al bando di gara d’appalto tra giugno e luglio. Solitamente il bando è suddiviso diviso in lotti regionali o macro-regionali in cui si specifica la tipologia di prodotti e la quantità di distribuzioni che devono essere garantite. E’ una buona occasione che al di là dell’aspetto economico che ovviamente è importante, rappresenta anche un modo per evolvere la propria attività seguendo quelle che sono le nuove esigenze di questo millennio.
Produttori, fate conoscere le vostre sane proposte! - PRODUTTORI km0
Anche i produttori locali possono beneficiare di questo progetto, e ciò perché la scelta degli Stati membri deve essere basata su valutazioni che riguardano la salute e l’ambiente, la stagionalità, la varietà e la disponibilità dando precedenza a prodotti europei. Devono essere incoraggiati acquisti locali, i prodotti biologici, le filiere corte e benefici ambientali. Quindi i produttori locali contattino al più presto le aziende di distribuzione alimentari per le scuole, e facciano conoscere le loro proposte!
CONTATTAMI E SEGNALAMI LA TUA ESPERIENZA!
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare