Fucina: il futuro in tavola!

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Vi aspetto tutti venerdì prossimo alle ore 18.30 presso il Teatro Gustavo Modena a Palmanova, Udine.

Perché ho voluto fortemente organizzare quest’evento? Perché non si può più attendere, perché il futuro è già qui ed e vivo e presente più che mai. È importante conoscere e ragionare su ciò che accadrà, sulle visioni che provengono dal mondo dell’impresa, della ricerca e della scienza in campo alimentare. L’alimentazione, in un mondo che urla chiedendo più equità, più sostenibilità e quindi un drastico calo nell’utilizzo di risorse energetiche, è un anello fondamentale nel comprendere verso quali scenari il mondo si orienterà.

Evento "Fucina" di Marco Zullo

E’ per questo che venerdì 2 febbraio nella splendida cornice del Teatro Modena ragioneremo e ci confronteremo con esperti e testimonial del settore sul futuro dell’alimentazione.

Prodotti, tecnologie e processi produttivi saranno messi al centro dell’incontro dove l’alimentazione sostenibile sarà l’imprescindibile punto di partenza: starà poi ai relatori dare la loro chiave di lettura e spiegare i loro progetti e al pubblico farsi una propria idea.

Tra i tanti argomenti parleremo della robotica che entrerà nelle nostre cucine, della nuova frontiera del cibo che vedono come protagonisti gli insetti, del primo uovo vegano al mondo, delle soluzioni innovative che potrebbero risolvere problematiche enormi come l’accesso all’acqua potabile a tutti, della distribuzione su scala internazionale di prodotti che purtuttavia restano artigianali: insomma, scenari futuri che sono già presenti, che diventano realtà.

Ci confronteremo attivamente con il pubblico e con gli esperti per capire tutti i vari punti di vista: sarà un piacere confrontarci con voi su una tematica così importante. Il cibo del futuro ci aspetta.

Passate parola dunque, vi aspetto numerosi a quest’evento.

Saranno presenti: Marco Antonio Attisani Watly, Paolo Carnemolla-FederBio, Simone Cappellaro- Humanoid Company, Alessandro Gaetano- OGGI, Max Spera- Blue 2 Light, Gianluca De Nardi- EcorNaturaSì, Gretta Titton e Aurora Godessi- Ricercatrici in Tecnologie alimentari, Marco Ceriani- Italbugs, Marco Lo Piccolo– Imprenditore Innovatore.

Teatro Gustavo Modena, Via Dante Alighieri, 18, Palmanova Udine.

 

Ti potrebbe interessare anche


I fondi europei per molti italiani sono ancora degli illustri sconosciuti

Le classifiche sull’utilizzo dei fondi europei dei Paesi membri che ne accedono attraverso i propri progetti, sono abbastanza impietose nei confronti dell’Italia. Ormai è noto che raccogliamo molto meno di quanto diamo all’Europa, un anacronismo che rischia di compromettere anche su questo fronte una possibile ripartenza del nostro paese. E’ per questo che noi parlamentari … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


GPL di Chioggia: abbiamo portato il caso in Parlamento Europeo

Il caso del deposito Gpl di Chioggia è arrivato in Parlamento europeo: nell’ interrogazione che abbiamo da poco depositato, abbiamo fatto presente come l ‘iter decisionale del Governo italiano che ha portato alla sua autorizzazione, presenta numerose criticità. Esso sembra innanzitutto non aver tenuto conto delle peculiarità del territorio: dal 1987 l’intero bacino della laguna … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il deposito GPL di Chioggia è un affare esplosivo

Ciò che sta succedendo a Chioggia è davvero grave: è notizia di stamattina che è stato indagato il presidente camerale. Il deposito di GPL in costruzione a Chioggia, nell’area portuale di Val di Rio, deve essere bloccato quanto prima: questo deposito, con i suoi giganteschi «bomboloni» di gas a poche centinaia di metri dal centro … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Quote latte: a pagare siano i responsabili della malagestione, non i cittadini

La condanna della Corte di giustizia europea per le quote latte secondo cui l’Italia “è venuta meno agli obblighi” per la produzione di latte in eccesso rispetto alla quota nazionale è un grande batosta. Chi politicamente è responsabile di tale sentenza -relativa al mancato recupero di una cifra stimata in 1,34 miliardi di multe sulle … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare