GDPR, cosa cambia da oggi per la tutela dei dati personali

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Oggi, 25 maggio 2018, entra in vigore il Regolamento sulla protezione dei Dati, noto anche come GDPR (General Data Protection Regulation), relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali. È fondamentale essere ben chiari, quando parliamo di tutela di dati, a cosa ci riferiamo e, qualora il confine non sia così netto, mi auguro che si scelga la strada della massima tutela.
Le tre principali novità sono:
il diritto all’oblio, che ci permette di chiedere ai social network di essere informati su tutti i nostri dati in loro possesso e, se lo desideriamo, di chiederne la rimozione;
il diritto alla portabilità dei dati, che ci garantisce la possibilità di scaricare le nostre informazioni e trasferirle ad un nuovo servizio;
il diritto di accesso, che impone alle aziende una maggior trasparenza sul motivo e sulle modalità per cui verranno utilizzati i nostri dati personali.
Le aziende e le pubbliche amministrazioni dovranno dotarsi di un “Responsabile della Protezione dei Dati” e, se con più di 250 dipendenti, redigere un “Registro del Trattamento” per dimostrare tutte le garanzie dei dati stessi.
Siamo in un momento dove dobbiamo tutelare gli utenti e, dall’altro lato, garantire uno sviluppo sano delle imprese senza oberare troppo chi vuole portare il mercato unico digitale verso frontiere più innovative e ambiziose.
Non deve venir meno la fiducia: chi naviga sul Web deve avere la certezza che i propri dati siano al sicuro.

GDPR Marco Zullo

Ti potrebbe interessare anche


PAC: no ai tagli in agricoltura annunciati da Oettinger. Si punti ad una politica di risparmio

Il commissario Oettinger poco tempo fa ha annunciato tagli per 10 miliardi al bilancio per l’agricoltura, mettendo in grave difficoltà Paesi come l’Italia. Pur comprendendo la necessità di rivedere le dotazioni sono convinto che la soluzione migliore non siano i tagli, ma i risparmi: non sforbiciate lineari qui e là, ma un’analisi attenta di come … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Convenzione di Istanbul contro la violenza sulle donne

Mercoledì 13 giugno, un giorno importante per l’Unione Europea che ha festeggiato il primo anno dalla firma della “Convenzione del Consiglio d’Europa sulla prevenzione e la lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica”, o più semplicemente detta “Convenzione di Istanbul”. Questo documento costituisce il primo vero strumento internazionale che considera … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Buona festa della Liberazione!

Oggi ricorre il 73esimo anniversario della Liberazione d’Italia dal nazifascismo. Una giornata in cui festeggiare e in cui fermarsi a pensare al prezzo che i padri e le madri della nostra Costituzione pagarono per un futuro di pace e democrazia. Buon 25 aprile!  

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Biologico: no ad accordi al ribasso

Oggi abbiamo votato contro il nuovo regolamento sull’agricoltura biologica, relativo alla produzione e all’etichettatura dei prodotti biologici, dal momento che questo rappresenta un enorme passo indietro sul tema della contaminazione da sostanze non autorizzate, come i pesticidi. Non c’è nulla da festeggiare per i produttori del biologico di QUALITA’ come quello italiano. E’ un’occasione persa per un … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare