Investire nell’agricoltura italiana per rilanciare il Paese

pubblicato il
Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare

L’agricoltura è in forte crisi, la pressione sui prezzi sia alla produzione che alla distribuzione, questi ultimi dettati dalla Grande Distribuzione Organizzata, sta letteralmente mettendo in ginocchio il comparto. Oltre a ciò vi è un elenco di problematiche che aggiungono difficoltà alle difficoltà.
Eppure le soluzioni ci sono. Questo il mio intervento su Sveglia Trieste.

Ti potrebbe interessare anche


A Pasqua non renderti partecipe di questo orrore

Le indagini svolte dall’associazione Essere Animali in alcuni allevamenti di agnelli hanno portato alla luce, ancora una volta, la terribile realtà della macellazione. Oltre alla drammatica condizione in cui gli animali sono costretti a vivere, le riprese mostrano delle gravi inadempienze degli operatori, che si ripercuotono sulle condizioni dei giovani animali. Ciò avviene durante lo … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Sessant’anni di Europa: c’è poco da festeggiare

E’ molto difficile dare un giudizio complessivo su questi 60 anni di Europa, perché davanti non abbiamo la stessa Europa di prima. Le idee e i valori trasmessi dai nostri padri fondatori, cioè i principi di comunità, cooperazione e solidarietà tra Stati, sono nobili e sono gli stessi principi del progetto M5S. Ma oggi quei … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Chiedi all’UE un’agricoltura più sana: partecipa alla consultazione online

In questi giorni si sta decidendo il futuro della Politica Agricola Comune (PAC), una delle politiche più importanti, influenti e dibattute dell’UE. Oggi, però, abbiamo la possibilità di esprimere la nostra opinione a riguardo: la Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica (online) sul futuro della PAC, che terminerà il 2 maggio 2017. Attraverso la … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


“Salviamo l’Isonzo”: la petizione è ammissibile!

La petizione, sostenuta da oltre 1600 firme, che mi era  stata consegnata al Parco di Piuma-Isonzo, è stata dichiarata ammissibile da parte della Commissione Peti (Petizioni) ed è stata inviata all’attenzione della Commissione Europea che ha 2 mesi di tempo per prenderla in esame e rispondere nel merito. Ho sposato fin da subito questa causa … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare