L’Europa garantisca l’accessibilità dei prodotti e servizi a tutti i cittadini

pubblicato il
Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare

La proposta legislativa sull’accessibilità dei prodotti e servizi sta raccogliendo l’attenzione di tutti quei cittadini, e sono 80 milioni in tutta Europa, che si trovano in condizioni di disabilità, minori funzionalità o comunque condizioni particolari, e che vogliono una normativa che risponda in modo efficace alle loro esigenze.

Credo perciò che sia un dovere di questo Parlamento arrivare ad una posizione ambiziosa in merito, che metta questi cittadini nella condizione di poter usufruire appieno dei beni e dei servizi presenti sul mercato, sia per il loro benessere e per la loro dignità, sia per le positive ricadute economiche collettive.

Per questo, ad esempio, ritengo che debba rientrare nell’ambito di questa direttiva anche il cosiddetto “ambiente costruito”: se il servizio è accessibile, ma non lo è l’ambiente in cui è inserito (pensiamo ad un bancomat accessibile ma collocato in un edificio non accessibile) è chiaro che qualsiasi utilità viene meno. Lasciare la possibilità di inserire questo obbligo alla discrezionalità degli Stati membri non è sufficiente, dobbiamo assicurarci che sia ben esplicitato anche nella norma di base per non vanificare le buone intenzioni.

Allo stesso modo sappiamo che questa transizioni di prodotti e servizi potrebbe pesare sugli oneri delle piccole imprese. Infatti, proprio per garantire che anche PMI e microimprese riescano a garantire l’accessibilità dei prodotti senza doverci rimettere, credo che queste debbano essere tutelate inserendo la finalità dell’accessibilità tra i programmi di finanziamento dedicati alle aziende di questo tipo.

Sono certo che daremo una risposta seria ed efficace ai bisogni dei cittadini che ci interpellano in queste settimane.

Ti potrebbe interessare anche


In Italia mai più stazioni precluse ai diversamente abili come a Cormons

L’Italia ha ancora tanta strada da fare per quanto riguarda la disabilità: è notizia di ieri che la stazione ferroviaria di Cormons non è accessibile alle persone disabili a causa della totale assenza di strutture che possano portare chi è su una sedia a rotelle dall’entrata ai binari attraverso il sottopassaggio e viceversa. Il montascale … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Stop alle contraffazioni: un’etichetta chiara per il miele Made in Italy

La Commissione Agricoltura del Parlamento europeo ha approvato un rapporto che suggerisce alla Commissione europea le nuove regole per disciplinare il settore dell’apicoltura. Abbiamo sostenuto con forza la richiesta di un’etichetta che non si limiti a indicare “miele UE/miele non UE”, ma che fornisca una piena tracciabilità del prodotto, anche in caso di mix, e definizioni … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Malles, sospeso lo stop ai pesticidi

A Malles, grazie ad un provvedimento del Tribunale Amministrativo Regionale, è caduto il divieto del Comune all’uso dei pesticidi in agricoltura: sarebbero infatti troppo alti i rischi per le coltivazioni, nel caso il fermo ai prodotti fitosanitari si protraesse più a lungo. Dopo il referendum del 2015 che aveva decretato la messa al bando di … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


L’inizio del cambiamento

“Se lo puoi sognare, lo puoi fare” ci ha ricordato Beppe Grillo. Ora il nostro sogno è diventato realtà. Venerdì 1° giugno Giuseppe Conte si è presentato al Quirinale per la cerimonia del giuramento davanti al Presidente della Repubblica Mattarella. Nella sua squadra di governo gialloverde sono coinvolti, tra gli altri, il nostro capofila del … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare