L’Europa garantisca l’accessibilità dei prodotti e servizi a tutti i cittadini

pubblicato il
Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare

La proposta legislativa sull’accessibilità dei prodotti e servizi sta raccogliendo l’attenzione di tutti quei cittadini, e sono 80 milioni in tutta Europa, che si trovano in condizioni di disabilità, minori funzionalità o comunque condizioni particolari, e che vogliono una normativa che risponda in modo efficace alle loro esigenze.

Credo perciò che sia un dovere di questo Parlamento arrivare ad una posizione ambiziosa in merito, che metta questi cittadini nella condizione di poter usufruire appieno dei beni e dei servizi presenti sul mercato, sia per il loro benessere e per la loro dignità, sia per le positive ricadute economiche collettive.

Per questo, ad esempio, ritengo che debba rientrare nell’ambito di questa direttiva anche il cosiddetto “ambiente costruito”: se il servizio è accessibile, ma non lo è l’ambiente in cui è inserito (pensiamo ad un bancomat accessibile ma collocato in un edificio non accessibile) è chiaro che qualsiasi utilità viene meno. Lasciare la possibilità di inserire questo obbligo alla discrezionalità degli Stati membri non è sufficiente, dobbiamo assicurarci che sia ben esplicitato anche nella norma di base per non vanificare le buone intenzioni.

Allo stesso modo sappiamo che questa transizioni di prodotti e servizi potrebbe pesare sugli oneri delle piccole imprese. Infatti, proprio per garantire che anche PMI e microimprese riescano a garantire l’accessibilità dei prodotti senza doverci rimettere, credo che queste debbano essere tutelate inserendo la finalità dell’accessibilità tra i programmi di finanziamento dedicati alle aziende di questo tipo.

Sono certo che daremo una risposta seria ed efficace ai bisogni dei cittadini che ci interpellano in queste settimane.

Ti potrebbe interessare anche


Porgi l’altra guancia: non accettazione ma ribellione

Qualche giorno fa ho avuto modo di riflettere sul significato dell’insegnamento di “porgere l’altra guancia” e sull’interpretazione che mi è stata presentata: “Uno schiavo, ai tempi di Gesù, una volta fatto inginocchiare veniva colpito in volto dal suo padrone con il dorso della mano, con un gesto che dall’alto andava verso il basso perché quest’ultimo … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Categorie: Europa, Italia

Tutelare chi compra online è necessario

Il 21 giugno, alle 15.45 interverrò all’Electronic Home Shopping Conference 2017 di Venezia, l’unica conferenza e fiera commerciale in Europa dedicata alle aziende che applicano una strategia di business “direct to the consumer”. Cosa si intende con l’espressione “direct to consumer”? Si intendono quelle imprese commerciali che detengono con i loro clienti delle relazioni dirette … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


A Parma città della Food Valley, agroalimentare e Made in Italy

Domani, sabato 6 maggio, a partire dalle ore 9.30 sarò a Parma, in piazza Ghiaia, sede del tradizionale mercato, per sostenere il candidato sindaco a 5 Stelle Daniele Ghirarduzzi nel suo primo evento della campagna elettorale. La mia presenza, oltre ad essere in appoggio alla lista del M5S impegnata alle Amministrative dell’11 giugno prossimo, sarà … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Formaggio agli antibiotici, la magistratura faccia chiarezza

La magistratura deve andare a fondo nell’inchiesta sull’utilizzo di residui antibiotici per lavorare Parmigiano Reggiano e Grana Padano. Non è accettabile che il buon nome e la qualità e la tipicità del Parmigiano Reggiano e del Grana Padano vengano messe in discussione da azioni che sarebbero state compiute anche dall’ex presidente del Consorzio del Parmigiano … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare