No dell’Ue alle gabbie negli allevamenti

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Con 410 voti a favore, 205 contrari e 59 astensioni, finalmente il Parlamento Europeo si è espresso affinché siano definite delle misure volte a migliorare le condizioni di vita di circa 340 milioni di conigli d’allevamento presenti ogni anno sul territorio europeo.

conigli1200x627exe6

Tutto ciò nasce dal basso, da una forte pressione dei cittadini europei che hanno chiesto che si definiscano delle norme minime per la garanzia di una qualità della vita di questi animali.

Si tratta di una svolta importante dato che fino ad oggi non vi era la volontà di avere dei requisiti minimi per la tutela dei conigli in Europa, e perché con questo voto si apre la strada all’abolizione delle batterie negli allevamenti e ad una normativa più civile e sana che tuteli il benessere dell’animale.

Questo è un tema che mi è molto caro e che riguarda da vicino il nostro Paese. Infatti in Italia, secondo le statistiche della FAO, vengono macellati oltre 150 milioni di conigli l’anno, che ne fanno il primo produttore europeo ed il secondo su scala mondiale dopo la Cina.

Le condizioni in cui vivono questi animali sono ben lontane dall’essere dignitose: pensate che il 99% dei conigli passa la propria breve vita in gabbie da 0,08 metri quadrati. Ognuno ha uno spazio vitale pari a quello di un foglio A4 e circa il 10% viene macellato senza prima procedere allo stordimento, con inutili e atroci sofferenze.

Sono felice di aver appoggiato e contribuito a questa richiesta che può mettere fine ad una delle pratiche più barbare dell’industria alimentare che li obbligano ad una non vita fatta di maltrattamenti e malattie.

Probabilmente questo processo richiederà del tempo e troveremo delle opposizioni, ma mi impegnerò personalmente a portare le istanze per cui mi sono sempre battuto e a mantenere alta la pressione!
#Bastagabbie, animali liberi.

Ti potrebbe interessare anche


#Dieselgate: la morte viaggia su strada

Ormai è acclarato, le conseguenze delle emissioni di diesel mietono ogni anno migliaia di vittime e l’Italia del Nord purtroppo detiene questo triste e preoccupante record. Il 50% dei decessi in tutta Europa dovuti a queste emissioni avvengono proprio da noi, in gran parte nel Nord Ovest d’Italia. I dati, abbastanza impietosi, provengono da due … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Alessandro Di Battista a Tolmezzo: piazza piena, grandissimo successo targato M5S

Ieri è stata una giornata entusiasmante, una di quelle giornate in cui ti ritrovi con tante persone che da anni lottano e camminano insieme a te in nome di un futuro migliore. Tanti attivisti, portavoce ma anche moltissimi cittadini che, ieri, per la prima volta assistevano ad un evento in piazza del MoVimento 5 Stelle. … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Grazie a chi si è messo in gioco con il MoVimento 5 Stelle!

Grazie a tutti coloro che hanno sostenuto il MoVimento 5 Stelle, a tutti gli attivisti che hanno lavorato senza sosta in questa fantastica campagna elettorale e a tutti candidati che si sono messi in gioco. Un risultato STORICO! Da oggi il Friuli Venezia Giulia ha tre nuovi Portavoce a cinque stelle: Luca Sut, Sabrina De Carlo e Stefano Patuanelli. … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il risparmio tradito: prossima fermata Udine

Il MoVimento 5 Stelle è l’unica forza politica che incontra i cittadini a tu per tu per informarli, per ascoltarli, per confrontarsi. Stasera, alle 21.00, continuiamo a Udine, all’Auditorium Menossi in via San Pietro 60, il nostro tour di informazione “Il risparmio tradito” con Gianluigi Paragone che anche se non potrà esserci fisicamente a causa dell’influenza, parteciperà … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare