Pensare ad un modello diverso di sagre si può

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

L’incontro tra me, la nostra consigliera regionale Ilaria Dal Zovo e il presidente del Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia (Unpli) è stato interessante e proficuo.

Abbiamo fin da subito trovato un clima di apertura e una positiva volontà di confrontarci reciprocamente su diverse tematiche che stanno a cuore sia al M5S che all’Unpli. Innanzitutto ci siamo trovati tutti concordi sull’importanza di mettere al centro gli aspetti ecologici: Pezzarini ha ribadito come ci sia da parte di Unpli la precisa volontà di tutelare l’ambiente non solo con il riciclo, ma anche cercando di mettere in campo tutte quelle logiche che mirano a non creare rifiuti.

Ci siamo trovati concordi inoltre sull’importanza di dar sostegno, durante le iniziative, ai fornitori locali privilegiando tutti i loro prodotti: fondamentale è dunque puntare sulla qualità e su una produzione che si rifà alla tradizione locale. Le sagre di fatto hanno ricadute economiche e sociali importanti e vanno assolutamente tutelate e rafforzate.

Abbiamo sottolineato quanto sia importante organizzare percorsi naturalistici che mirano a far conoscere l’ambiente e gli animali, proprio come avviene già in alcune sagre; abbiamo affermato come il M5S voglia avanzare delle proposte di innovazione affinché si creino, sempre di più, dei percorsi fruttuosi con delle associazioni del territorio che hanno a cuore la tutela e il benessere degli animali e dell’ambiente.

Io e Ilaria abbiamo infine ribadito che siamo perfettamente consci che il percorso da fare è lungo e deve passare attraverso un cambio culturale epocale, ma siamo certi che questa svolta è già cominciata e non dobbiamo trovarci impreparati. Dovremmo arrivare a percorsi di sensibilizzazione a partire dai bambini, perché solo attraverso le nuove generazioni, possiamo riuscire a crescere culturalmente e a diventare una società ancora più evoluta, rispettosa delle altre forme viventi.

Temi:
Categorie: Territorio

Ti potrebbe interessare anche


Non è tutto FICO quello che luccica, anche se è da Oscar

So che non dovrei farlo, non dovrei parlare di questo progetto perché più se ne parla e più gli diamo spazio, ma come si fa a non parlarne? Un progetto come questo è sbagliato sotto molti, troppi punti di vista, e dà una rappresentazione fuorviante di ciò che è la cultura agro-alimentare italiana, la decontestualizza, … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


A Conegliano tutti in marcia per la salute!

Pieno sostegno ai cittadini di Conegliano che domani, giovedì 20 luglio, sceglieranno di marciare pacificamente per le strade della città per chiedere al sindaco Fabio Chies di bandire completamente l’uso dei pesticidi chimici nel comune. L’iniziativa, che parte dagli abitanti di Collabrigo, una frazione tra le colline che circondano la cittadina veneta, nasce dal fatto che queste … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Difendiamo le radici del vino e della nostra Storia

La settimana scorsa ho partecipato ad un incontro pubblico che aveva per oggetto il futuro della viticoltura a partire dalle sue radici. Si è svolto a San Giorgio della Richinvelda, una piccola cittadina friulana che nel corso dei decenni si è specializzata nella produzione di “barbatelle”, cioè le piantine di vite di ogni qualità innestate … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Italia 5 Stelle: quando un evento ha la dimensione di comunità

Ogni volta che varco l’ingresso di Italia 5 Stelle ho la stessa sensazione di quando entro a casa mia: sto bene. Incontrare la gente che solitamente mi scrive e che magari non ho mai visto prima è un’occasione unica in cui rafforziamo le nostre relazioni. Rivedere molti amici e colleghi portavoce è altrettanto piacevole. Il … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare