Richiedenti asilo: quanti i profughi e quanti gli irregolari?

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Insieme a Ilaria Dal Zovo richiederò i dati aggiornati alle Prefetture di Udine, Trieste, Pordenone e Gorizia per sapere a quante persone è stato concesso lo status di rifugiato e a quante è stato rifiutato in quanto immigrato irregolare. Di fatto la situazione sul nostro territorio, anche alla luce degli ultimi accadimenti, rischia di diventare ingestibile.

Il M5S ha proposto, dall’inizio della legislatura e in più riprese, di assumere 15.000 persone in gran parte neo laureati specializzati in materie giuridiche per rafforzare le Commissioni e velocizzare i tempi d’identificazione, di rilascio o di respingimento delle richieste d’asilo. Forse a qualcuno torna comodo che un numero sempre maggiore di persone stiano qui almeno un anno e mezzo-due invece di sei mesi per poter alimentare il “business immigrazione”.

immagine richiedenti asilo

Si tratta di una situazione imbarazzante che genera pericolosissime guerre tra poveri e che di riflesso aumenta la xenofobia e il razzismo nei confronti di queste persone.
Da sempre sosteniamo che bisogna gestire i flussi e superare una gestione emergenziale: il fenomeno è ormai strutturale e uno dei modi migliori, per affrontare questo tema, è l’accoglienza diffusa. L’integrazione di piccoli numeri tra le comunità è possibile. Basta puntare su centri di accoglienza enormi, come la caserma Cavarzerani o il CARA di Gradisca, che ormai vede la presenza di 700 persone circa.

Tutto ciò va evitato con buonsenso e trasparenza: è necessaria una chiara volontà politica per arrivare ad una soluzione di questo annoso problema. Basta visioni falsate, basta strumentalizzare questa problematica.

Ti potrebbe interessare anche


Tuteliamo i vini del Collio e i prodotti tipici friulani

La tutela dei prodotti tipici locali e delle eccellenze del territorio è una priorità nel programma M5S agricoltura: per questo, in continuità con il lavoro svolto in commissione sia nel Parlamento italiano che in quello europeo, il M5S si propone di difendere la sovranità alimentare e il Made in Italy. Non solo, ma il M5S … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


A New York per la tutela dei diritti delle donne e la parità di genere

Oggi mi trovo a New York, presso le Nazioni Unite, in occasione della Conferenza sullo “Status delle Donne” nel mondo per l’emancipazione e #parità di genere. Quanti di voi si ricordano il nostro successo targato M5S, partito da Pordenone, sulla condanna dell’Unione Europea ai Paesi islamici che praticano la lapidazione? Siamo qui per dire basta alla violenza … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il risparmio tradito: prossima fermata Udine

Il MoVimento 5 Stelle è l’unica forza politica che incontra i cittadini a tu per tu per informarli, per ascoltarli, per confrontarsi. Stasera, alle 21.00, continuiamo a Udine, all’Auditorium Menossi in via San Pietro 60, il nostro tour di informazione “Il risparmio tradito” con Gianluigi Paragone che anche se non potrà esserci fisicamente a causa dell’influenza, parteciperà … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Raggiunto l’accordo per il codice delle comunicazioni elettroniche

Dopo un iter legislativo durato quasi due anni, è stato raggiunto l’accordo politico fra il Parlamento Europeo e il Consiglio dell’Unione Europea sul nuovo Codice delle Comunicazioni Elettroniche, il cui ultimo aggiornamento risale al 2009. Inizialmente esaminato dalle Commissioni ITRE e IMCO del Parlamento Europeo, quest’ultimo il 25 Ottobre 2017 approvò il mandato per iniziare le negoziazioni col … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare