Sentenza OGM – Fidenato: la Corte di Giustizia Europea del principio di precauzione se ne lava le mani

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Faccio un breve commento a seguito di questa sentenza della Corte di Giustizia Europea. In prima battuta ritengo che dal punto di vista pratico sia irrilevante.

E’ irrilevante perché si riferisce a una situazione precedente al 2015, quando la nuova direttiva europea ha dato la possibilità agli Stati membri, tra cui l’Italia, di decidere di non coltivare gli OGM sul proprio territorio.

D’altro canto però questa decisione a mio avviso rappresenta un pericolo. Fondamentale è infatti ragionare sull’aspetto politico perché nei fatti la Corte di giustizia europea del principio di precauzione se ne lava le mani, mettendo davanti a tutto il mero interesse economico.

Secondo me questa è una sentenza pericolosa in quanto dimostra come l’Europa stia andando in una direzione diversa da quella che ci viene raccontata. Mi domando infatti, dal momento in cui l’interesse economico prevale sul principio di precauzione e sulla tutela dei consumatori, e visto che ci raccontano un sacco menzogne, come possiamo stare tranquilli?

Non dimentichiamo che, al di là degli aspetti sanitari e ambientali, l’OGM è un grave attacco alla biodiversità e alla peculiarità dei prodotti del territorio, perché significa omologazione. 
L’essere contrari all’OGM significa tutelare quel valore aggiunto che i territori possono dare per far sì che l’Italia e l’Europa siano forti, in questo contesto globalizzato, nell’ambito dell’agroalimentare.

Quello che serve è dunque una forte presa di posizione politica, che si unisca alla nostra, per disegnare un’Europa diversa che metta finalmente al centro il principio di precauzione e la tutela dei cittadini.

Ti potrebbe interessare anche


Sostieni l’ambiente e la tua salute: diciamo addio al glifosato!

Il glifosato contamina il suolo, l’aria, l’acqua e il cibo che arriva sulle nostre tavole. Distrugge gli ecosistemi, gli habitat naturali e riduce drasticamente la biodiversità. Per un ambiente protetto e un’alimentazione sana, senza rischi per la nostra salute, usciti all’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE): chiedi alla Commissione Europea di proporre agli Stati membri di … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Nelle piazze del Friuli Venezia Giulia con Alessandro Di Battista

Oggi, sabato 29 aprile, sarò assieme al collega Alessandro Di Battista in due diverse piazze del Friuli Venezia Giulia. Dapprima a Gorizia alle 11 e di seguito a Fontanafredda (Pordenone) alle 15 per sostenere i rispettivi candidati sindaci M5S. Ogni volta che torno nelle piazze ad incontrare i cittadini penso che nonostante il Movimento 5 Stelle abbia … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Reddito di cittadinanza per restituire la dignità!

Oggi vi ripropongo questo video del 20 maggio, registrato durante la marcia Perugia-Assisi. Viviamo in tempi in cui il cambiamento economico, la crisi del lavoro e l’allontanamento delle Istituzioni dai cittadini stanno creando nella popolazione malcontento, rabbia e povertà. Anche quelle fasce sociali, un tempo agiate, oggi si trovano in difficoltà. Stiamo vivendo un cambiamento … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Rinviata la ratifica sul CETA: possiamo farcela!

Grazie alla massiccia mobilitazione sul web da parte dei cittadini, il voto di ratifica sul CETA previsto per ieri al Senato non si è tenuto ed è stato rinviato a martedì 27 giugno! Per me questa è un’altra vittoria da parte della mobilitazione pubblica, la dimostrazione che la partecipazione del cittadino è essenziale: possiamo realmente … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare