Sentenza OGM – Fidenato: la Corte di Giustizia Europea del principio di precauzione se ne lava le mani

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Faccio un breve commento a seguito di questa sentenza della Corte di Giustizia Europea. In prima battuta ritengo che dal punto di vista pratico sia irrilevante.

E’ irrilevante perché si riferisce a una situazione precedente al 2015, quando la nuova direttiva europea ha dato la possibilità agli Stati membri, tra cui l’Italia, di decidere di non coltivare gli OGM sul proprio territorio.

D’altro canto però questa decisione a mio avviso rappresenta un pericolo. Fondamentale è infatti ragionare sull’aspetto politico perché nei fatti la Corte di giustizia europea del principio di precauzione se ne lava le mani, mettendo davanti a tutto il mero interesse economico.

Secondo me questa è una sentenza pericolosa in quanto dimostra come l’Europa stia andando in una direzione diversa da quella che ci viene raccontata. Mi domando infatti, dal momento in cui l’interesse economico prevale sul principio di precauzione e sulla tutela dei consumatori, e visto che ci raccontano un sacco menzogne, come possiamo stare tranquilli?

Non dimentichiamo che, al di là degli aspetti sanitari e ambientali, l’OGM è un grave attacco alla biodiversità e alla peculiarità dei prodotti del territorio, perché significa omologazione. 
L’essere contrari all’OGM significa tutelare quel valore aggiunto che i territori possono dare per far sì che l’Italia e l’Europa siano forti, in questo contesto globalizzato, nell’ambito dell’agroalimentare.

Quello che serve è dunque una forte presa di posizione politica, che si unisca alla nostra, per disegnare un’Europa diversa che metta finalmente al centro il principio di precauzione e la tutela dei cittadini.

Ti potrebbe interessare anche


Gli accordi commerciali si fanno alla luce del sole!

In questi giorni il Senato italiano approverà o meno il CETA, il trattato di libero scambio tra Unione europea e Canada. In queste circostanze voglio riproporvi questo video, registrato il 21 marzo 2017. Ero appena uscito da un confronto con la Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo sullo stato dei trattati commerciali, in cui il rappresentante … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il Commissario tedesco Oettinger, alleato di Berlusconi, ordina il taglio di 5 miliardi di fondi europei all’Italia

Il Commissario europeo al Bilancio, il tedesco Gunther Oettinger, ha annunciato le linee guida della riforma della politica di coesione che verrà presentata a maggio: ci saranno tagli per il 10-15% al budget rispetto alla programmazione 2014-2020. Questo significa che alle Regioni più povere d’Europa verranno diminuiti drasticamente i trasferimenti dei fondi europei. Per l’Italia sarà una mazzata! Su 42 miliardi … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


A #TuXTu con Marco Antonio Attisani

Il mio lavoro mi dà l’occasione di incontrare persone che vogliono cambiare il mondo rispettandolo, attivandosi concretamente per arrivare a questo fine. È per questo che ho deciso di rendervi partecipi di alcuni dei miei incontri che svolgo settimanalmente, soprattutto quando ho l’opportunità di conoscere dei cittadini virtuosi. A TuxTu vuole raccogliere questi incontri. Qui ho … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Partecipazione: per noi non è uno slogan ma la linfa vitale del MoVimento 5 Stelle

Quando ci si appassiona ad un’idea e questa diventa parte integrante della tua vita, il tempo scorre velocissimo. Me ne sono reso conto ieri a Trieste,  dove in tanti abbiamo festeggiato i dieci anni del V-Day. In effetti sono già passati 10 anni dal primo V Day dell’8 settembre in cui come fondatore dell’allora gruppo … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare