TTIP

TTIP é l’acronimo di Partenariato Transatlantico sul Commercio e gli Investimenti.

In parole povere, é il trattato di libero scambio con l’Unione Europea sta negoziando con gli Stati Uniti.

Secondo gli annunci, l’accordo ha come scopo quello di ridurre dazi e tariffe doganali tra i due blocchi, favorendo così il commercio su larga scala.

Ma le tariffe tra Usa e Ue sono già abbastanza basse e si attestano in media sul 4,8% per l’export dagli Usa all’Ue e sul 2,1% per l’export dall’Ue agli Usa.

Il vero obiettivo del TTIP non è quindi ridurre dazi e tariffe doganali, ma eliminare le barriere non tariffarie, uniformando norme e leggi ai due capi dell’Oceano nei settori più disparati: economia, agricoltura, farmaceutica, energia, materie prime, prodotti chimici, tecnologie, manifatturiero, appalti pubblici.

Perché diciamo no al TTIP

Se si tratta solo di uniformare, perché i negoziati sono stati condotti nella più assoluta segretezza? Perché anche i parlamentari europei faticano ad ottenere l’accesso ai documenti?

E perché le associazioni di tutela dei consumatori temono che il Ttip limiti fortemente i diritti economici e sociali acquisiti in Europa nel corso dell´ultimo secolo?

Ecco alcune ragioni:

  • AgricolturaPer l’agricoltura e la qualità del cibo sulla nostre tavole, il Ttip sarebbe un flagello. Una famiglia italiana accetterebbe di mangiare polli lavati con il cloro o animali allevati con ormoni della crescita e riempiti di antibiotici? Accetterebbe di mangiare animali clonati o di mangiare prodotti Ogm, che negli Usa non hanno alcuna etichettatura che li distingua dagli altri? Noi siamo convinti di no, ma i grandi tecnocrati che conducono i negoziati vogliono imporre agli europei il sistema americano. Ma anche per i nostri produttori agricoli sarebbe un dramma. Se non riusciamo a tutelare il nostro “Made In” all’interno dell’Ue, come possiamo farlo negli Stati Uniti? Un mercato dove le nostre piccole imprese di qualità rischiano di soccombere rispetto alle catene della grande distribuzione. Mentre invece le multinazionali potranno sfruttare le economie di scala e vendere sul mercato europeo a prezzi ancora più bassi rispetto a quelli delle nostre piccole aziende.
  • ISDS, il meccanismo che taglia le gambe agli StatiNegli ultimi anni sempre più multinazionali hanno denunciato gli Stati per intralcio ai loro profitti. E spesso gli Stati hanno dovuto pagare con i soldi dei loro cittadini i costi salatissimi di queste controversie. Queste controversie rischiano di aumentare con il Ttip per colpa della famosa clausola Isds, che riguarda l’implementazione di meccanismi di risoluzione delle controversie tra investitori e singoli Stati. Questo strumento consentirebbe ai grandi investitori stranieri di citare in giudizio gli Stati, aggirando i tribunali nazionali e ricorrendo direttamente a tribunali di arbitrato internazionale, il più delle volte composti da giuristi d’impresa. Cosi, se una legge nazionale riduce drasticamente i profitti di una multinazionale, la corporation cita in giudizio lo Stato, e lo Stato (dunque, i suoi cittadini) è costretto a sborsare miliardi in caso di sconfitta.
  • Minaccia per i diritti fondamentali dei lavoratori. L’Ue ha adottato le normative dell’Organizzazione dell’ONU che si occupa di lavoro (ILO), mentre gli Stati Uniti hanno ratificato solo due delle otto norme fondamentali.
  • Più facile delocalizzare. L’eliminazione delle barriere che frenano i flussi di merci renderà più facile per le imprese scegliere dove localizzare la produzione in funzione dei costi.
  • Le Pmi non reggerebbero l’impatto. Con la totale apertura del mercato, le Pmi non sarebbero in grado di reggere la concorrenza delle multinazionali che lavorano sulle grandi quantità e possono sfruttare le cosiddette economie di scala.
  • Privatizzazione dei servizi pubblici. I negoziati sono orientati alla privatizzazione dei servizi pubblici. Welfare, acqua, elettricità, educazione e salute sarebbero esposti alla libera concorrenza.
  • Libertà di espressione su Internet. Nei negoziati si tratta anche delle norme per proteggere la proprietà intellettuale industriale. In pratica, rischia di ripresentarsi l’accordo commerciale su diritto d’autore, brevetti, contraffazione e pirateria (ACTA) già respinto dal Parlamento Europeo nel 2012 a seguito di grandi pressioni da parte della società civile.
  • CosmeticiIn Usa non vengono registrati e il test sulla sicurezza che facciamo in UE non è obbligatorio. Mentre da noi oltre 1300 ingredienti non possono entrare nella composizione di cosmetici, in USA gli ingredienti vietati sono meno di 20. Inoltre da noi i cosmetici non possono essere testati sugli animali mentre negli USA questo è consentito


Il diserbante più inquinante al mondo é cancerogeno e guarda caso é della Monsanto

l diserbante più usato al mondo, il glifosato, è un probabile cancerogeno. Lo dice lo IARC – Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro – e l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità. A questo proposito, stanno preparando un documento (che dovrebbe essere pubblicato a fine mese) sugli effetti del Roundup, uno dei prodotti di punta della … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Di Battista a Treviso: “Ttip favorirà solo gli Usa”

“Non si possono fare patti uguali tra diseguali. In Europa non abbiamo leve fiscali e monetarie con le quali competere, ma solo una moneta comune, scevra di ogni struttura. Mentre gli Stati Uniti possono adottare politiche fiscali, monetarie e valutarie. Ma soprattutto in Europa siamo costretti a pagare gli interessi sul debito, mentre gli Stati … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:
Categorie: Italia, Video

TTIP, Pd e Forza Italia votano a favore delle multinazionali e contro i cittadini

Alleati in Italia e alleati in Europa, con un unico comun denominatore: perpetrare il potere prendendo in giro i cittadini. Pd e Forza Italia non si smentiscono e nella risoluzione di voto del Parlamento Europeo sul TTIP, il Trattato commerciale che Europa e Stati Uniti intendono ratificare, fanno fuori tutti gli emendamenti della società civile … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:
Categorie: Europa

Pesticidi, Ue abbandona proposta di legge cedendo al ricatto Usa sul Ttip

Documenti mostrati dal quotidiano inglese The Guardian, dall’associazione europea Pesticide Action Network e dall’osservatorio sulle lobby Corporate Europe denunciano come i funzionari della Camera di Commercio americana abbiano spinto l’Ue ad accantonare la Raccomandazione nella quale dovevano essere identificati i criteri per stabilire quali fossero i pesticidi pericolosi per il sistema endocrino e per la … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:
Categorie: Europa, Video

Ttip, un comitato di tecnocrati deciderà quali leggi nazionali modificare

Nessuna tutela per i consumatori. Anzi, un furto delle democrazia nazionale in piena regola! Su 5 Stelle Europa abbiamo smascherato l’ultimo grande inganno del Ttip, l’accordo su commercio e investimenti che Europa e Stati Uniti stanno negoziando sotto banco e senza la ben che minima trasparenza. Leggendo la bozza inviata il 26 marzo scorso dalla Commissione … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:
Categorie: Europa, Video

Ttip, cordone sanitario boccia tutti emendamenti per no a Ogm e carne agli ormoni

Altro che tutela dei consumatori, Socialisti e Popolari europei si alleano ancora una volta per non far passare gli emendamenti che chiedono un no chiaro all’immissione in Europa di prodotti Ogm e carne agli ormoni nell’ambito dei negoziati con gli Stati Uniti per il Ttip.  Nel voto della commissione agricoltura del parlamento Europeo sulle raccomandazioni … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Categorie: Agricoltura, Europa

Ttip in agricoltura, quello che Pd e Forza Italia non dicono

Il TTIP non sarà affatto un’occasione per l’export agricolo italiano come sostengono Pd e Forza Italia. Al contrario, il nostro agroalimentare di qualità rischia di uscire fortemente indebolito dall’accordo. Secondo centrodestra e centrosinistra, che come sempre vanno a braccetto, l’accordo sarebbe in grado di ridurre le tariffe con una conseguente espansione degli scambi commerciali. Le … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Categorie: Agricoltura

Il Ttip? Penalizzerà l’Italia

    Da una parte – leggi Stati Uniti –  il commercio al centro dell’universo; dall’altra – l’Unione Europea, e anche l’Italia – la tutela del consumatore. Ecco perché il Ttip non può funzionare e, anzi, può produrre soltanto danni per il sistema economico del nostro Paese. Dall’approvazione del trattato trarrebbero benefici soprattutto le aziende … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Expo e Ttip, rischiamo di uscirne con le ossa rotte

Quattrocento persone. Che avevano voglia di capire, informarsi, confrontarsi, partecipare. E dire la loro, liberamente. “Expo, Ttip e Italia: cronaca di un suicidio annunciato” è il titolo provocatorio – ma fino a un certo punto – che abbiamo dato alla serata di Pordenone, alla quale ha partecipato anche il portavoce nazionale M5S e vicepresidente della … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi: ,
Categorie: Italia, Video

Ecco perchè il TTIP mette a repentaglio la nostra agricoltura

 Il Ttip, l’accordo di libero scambio che Europa e Stati Uniti stanno negoziando, rischia di avere serie implicazioni sulla qualità del cibo che finisce sulle nostre tavole. Con il Ttip si cercano di mettere insieme due sistemi molto diversi. Gli Stati Uniti tutelano il commercio e l’introduzione dei prodotti sul mercato. Al contrario, l’Unione Europea … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Abbiamo smascherato #LeBugiedellEuropa

In tanti sono intervenuti nelle due serate che abbiamo organizzato assieme ai colleghi portavoce Valli e Zanni. Abbiamo raccontato nove mesi di lavoro al Parlamento europeo, caratterizzati da contraddizioni e una consapevolezza: l’Europa è costellata di pinocchio!

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Categorie: Territorio, Video

Tutti i fallimenti del semestre europeo di Renzi

Ecco tutti i fallimenti e le occasioni perse da Renzi nel semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea. Il mio intervento in Plenaria a Strasburgo è a nome di tutti i portavoce europei del Movimento 5 Stelle. Presidente Renzi, sei mesi fa in quest’aula lei disse: se l’Europa si facesse un selfie avrebbe il volto della … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi: ,
Categorie: Europa, Italia, Video

1 2 3 4 5