pubblicato il

Il G20 serve a dimostrare che non serve il G20


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Se Angela Merkel, padrona di casa del G20 di Amburgo, sostiene che non si debbano “nascondere le differenze”, il G20 probabilmente serve principalmente a questo. Un insieme di paesi, potenze mondiali, che discutono su tutto e si accordano su niente. Faccio un rapido riepilogo per chi si fosse perso quest’ultima puntata.

Il clima, tema importantissimo su cui la sensibilità oramai è diffusa in modo planetario. Ebbene, “l’accordo è irreversibile” (quindi gli USA che sono contrari sono fuori) ma viene inserito nella dichiarazione finale, quasi sotto traccia, l’utilizzo dei fossili, su proposta della Merkel, così l’America esce dalla porta, sbattendola, e rientra dalla finestra.

Sui migranti la sintesi è questa: l’Italia si arrangi, ognuno per sé, i Grandi 20 non sono d’accordo nemmeno sul condannare i trafficanti di esser umani (Cina e Russia) e ciò viene concesso evidentemente in cambio di qualcos’altro.

Un altro tema di cui i Grandi sono riusciti allo stesso tempo a dire tutto e il suo contrario è quello dei dazi. Grazie ad una dichiarazione molto generica che introduce il concetto di “misure difensive”, di fatto agli Usa viene concesso di applicare dazi in modo selettivo quando e come ne avrà voglia.

Segnalo poi il tema dell’Ucraina: non si conoscono bene i termini dell’ulteriore disaccordo, ma per una volta mi fido della Merkel che dichiara: “Ci siamo resi conto che i progressi sono molto lenti, in alcuni punti c’è una stagnazione se non addirittura una regressione”. Questa la sintesi.

A cosa serve quindi il G20? A dimostrare che chi è più forte detta le regole e chi è più debole le subisce.

Ne avevamo proprio bisogno


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Il Reddito di Cittadinanza: il M5S incontra i cittadini a Pordenone

C’è bisogno di fare ancora chiarezza sul Reddito di Cittadinanza, cavallo di battaglia del nostro Governo. Molti infatti hanno una visione decisamente distorta di ciò che è in realtà questo provvedimento. Nella Legge di Bilancio verranno stanziati 9 miliardi di euro nel Fondo di nuova istituzione per il Reddito e la Pensione di Cittadinanza. 6,8▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Fondi europei: in programma un tour nel nord est per le PMI

È ormai noto e risaputo che le classifiche sull’utilizzo dei fondi europei siano abbastanza impietose nei confronti dell’Italia rispetto agli altri Paesi membri che ne accedono attraverso i propri progetti. I fondi europei rappresentano un’ottima opportunità di sviluppo e, soprattutto per i giovani, sono un diritto che va esercitato. I fondi sono complessi, è importante▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

TAV: bisogna investire in opere realmente vantaggiose

Ha stancato questa narrazione che ci vede sempre contro tutto. Tra le colpe che ci vengono imputate c’è anche quella di opporci a prescindere alla realizzazione della TAV, nel caso specifico la tratta che collega la città di Torino a Lione. Il Movimento 5 Stelle ritiene, infatti, che l’alta velocità come tecnologia e infrastruttura sia▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Tutelato il riso italiano grazie ai dazi sull’importazione da Cambogia e Myanmar

La Commissione europea ha finalmente accolto le richieste sostenute a gran voce dal Movimento 5 Stelle e dal Governo Conte, di introdurre i dazi sulle importazioni di riso dalla Cambogia e dal Myanmar. Si tratta della battaglia sul riso di cui vi avevo già parlato in questo articolo: bit.ly/Dazi_Riso. Quest’anno per ogni tonnellata di riso▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare