pubblicato il

Il MoVimento 5 Stelle pensa alle piccole grandi opere utili per il territorio! #Isonzo


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Mentre in Friuli Venezia Giulia le ferrovie locali non hanno gli investimenti necessari (in finanziaria il Pd boccia le proposte del Movimento 5 Stelle) Delrio e Berlusconi pensano alla follia del Ponte sullo Stretto di Messina. Il contrario di quello che vuole fare il Movimento 5 Stelle che non vuole l’opera inutile in Sicilia, bensì tante opere piccole utili per il territorio friulano.

Il “leader” condannato per frode fiscale di Forza Italia dice che “Serve un piano Marshall per il Sud e l’infrastruttura tra Calabria e Sicilia è la priorità”. Così rilancia la vecchia idea del 2001, rilanciata da Renzi nel 2016 e riconfermata da Delrio pochi giorni fa che ha dichiarato: “Abbiamo riattivato una rete dignitosa di trasporto quotidiano, studio di fattibilità e dibattito. I soldi ci sono”. Non ci sono soldi per sistemare in maniera adeguata le piccole opere ma ci sono per le grandi opere inutili che piacciono alle mafie?

Sul nostro territorio è fondamentale puntare in azioni che mirino a migliorare e a mettere in sicurezza il nostro Isonzo, che riqualifichino le aree degradate puntando ad un miglioramento ambientale e ad un turismo sostenibile. La priorità degli interventi deve essere data non alle grandi opere come il Ponte sullo stretto, ma alle opere contro il dissesto idrogeologico. Non abbiamo bisogno di nuove infrastrutture, ma di una politica seria di difesa del territorio e una nuova e più avanzata strategia di riduzione dei rischi.

I candidati  del Partito di Renzi (la posizione di Delrio è nota), della Lega e di Forza Italia che cosa hanno da dire? Sono a favore del Ponte sullo Stretto? La posizione del MoVimento 5 Stelle è chiara: no alle opere inutili e costosissime come il ponte sullo Stretto, sì alle tantissime piccole opere indispensabili, fatte presto e bene. Pensiamo ad esempio al rilancio delle linee ferroviarie locali, agli investimenti necessari contro il dissesto idrogeologico, ai fondi per la manutenzione del manto stradale, a maggiori fondi per la ciclabilità e la mobilità sostenibile.


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Quote latte: a pagare siano i responsabili della malagestione, non i cittadini

La condanna della Corte di giustizia europea per le quote latte secondo cui l’Italia “è venuta meno agli obblighi” per la produzione di latte in eccesso rispetto alla quota nazionale è un grande batosta. Chi politicamente è responsabile di tale sentenza -relativa al mancato recupero di una cifra stimata in 1,34 miliardi di multe sulle▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

#IoSonoNelContratto a Villafranca

Bellissima giornata oggi a #VillafrancaDiVerona con Clara Zanetti M5S, candidata Sindaco, e i candidati portavoce e gli attivisti locali. Abbiamo incontrato tantissimi cittadini a cui abbiamo spiegato il contratto per il Governo del cambiamento e il programma per le amministrativa.

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Il mio intervento all’audizione del direttore EFSA

In settimana nell’ambito della Commissione AGRI abbiamo avuto modo di ascoltare il direttore dell’EFSA, l’agenzia alla quale l’Unione Europea si affida per ricevere consulenza scientifica. In tal modo è possibile per noi membri del Parlamento avere delle basi tecniche su cui legiferare in merito a tutti gli argomenti che richiedono delle conoscenze scientifiche. Questo ente▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Per un Friuli Venezia Giulia a 5 stelle sosteniamo il candidato presidente Alessandro Fraleoni Morgera!

Un Friuli Venezia Giulia con meno sprechi, con più lavoro e innovazione, attento all’ambiente e allo sviluppo, è un Friuli Venezia Giulia a 5 Stelle. Sosteniamo il nostro candidato Presidente Alessandro Fraleoni Morgera – MoVimento 5 Stelle! ⭐

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare