pubblicato il

Avanti Italia, il CETA non deve passare!


Oggi alle 13.00 il CETA verrà votato in Senato, in commissione Affari Esteri. Non smetterò mai di dirlo: il CETA distrugge le piccole e medie imprese italiane a favore delle grandi multinazionali e dà il via libera all’invasione dell’Ogm. Non di meno è incomprensibile come il Canada, un Paese che elargisce 3.3 miliardi di dollari▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

In piazza contro il CETA!


Il giorno è arrivato: domani, martedì 27 giugno, il Senato deciderà se ratificare o meno il CETA. Se questo trattato suicida per l’Italia e per l’Europa venisse effettivamente ratificato sarebbe l’ennesimo regalo alle solite grandi multinazionali dell’agroalimentare e metterebbe ancora più in difficoltà le nostre piccole e medie imprese. Arriveranno sui nostri scaffali prodotti che▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Sostieni l’ambiente e la tua salute: diciamo addio al glifosato!


Il glifosato contamina il suolo, l’aria, l’acqua e il cibo che arriva sulle nostre tavole. Distrugge gli ecosistemi, gli habitat naturali e riduce drasticamente la biodiversità. Per un ambiente protetto e un’alimentazione sana, senza rischi per la nostra salute, usciti all’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE): chiedi alla Commissione Europea di proporre agli Stati membri di▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Stop al glifosato: un milione di cittadini lo chiedono!


L’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) #StopGlifosato ha raggiunto un milione di firme! Questa raccolta di firme per una legge europea di iniziativa popolare rappresenta lo strumento per arrivare velocemente al risultato: bandire una volta per tutte il glifosato della Monsanto in Europa! https://stopglyphosate.org/en/ Firmare questa iniziativa è importantissimo, non possiamo più permettere che questa sostanza continui▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Un’etichettatura trasparente per tutelare il consumatore


La sentenza della Corte di giustizia europea che ha recentemente vietato la denominazione “latte” per gli alimenti vegetali a base di soia per non confonderli con gli alimenti di natura animale come il latte, sicuramente ha l’intento di garantire la trasparenza e di tutelare i consumatori nelle loro scelte d’acquisto, cautelandoli dalle frodi. Ci sono▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

1 14 15 16 17 18 40