All’I-Com per parlare di libero flusso dei dati non personali

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare
Oggi pomeriggio sarò a Roma nell’ambito di una tavola rotonda organizzata da I-Com, Istituto per la Competitività in cui si parlerà di temi molto attuali e che coinvolgono la gestione dei dati, i flussi di dati e la #privacy nel mondo della Rete.
 
Il mio intervento si riferirà al cosiddetto “Libero Flusso di Dati Non Personali” ovvero alla possibilità da parte degli operatori (ad esempio le aziende) di far circolare oltre le frontiere del proprio stato questa tipologia di dati, non personali, evitando quindi di duplicare su server diversi gli stessi dati in paesi diversi.
In questa a direzione la Commissione europea ha adottato un Regolamento il 13 settembre scorso.
 
E’ chiaro che in un contesto in cui sempre di più i dati vengono convogliati in Rete, se da un lato ciò rappresenta un grande vantaggio per il loro utilizzo e scambio, dall’altro esistono evidenti problemi di vulnerabilità e più in generale si pone il problema di come tutelarli al meglio.
 
In un mondo in cui ormai la “#Blockchain” e “l’Internet delle cose” rappresentano i nuovi scenari a cui presto ci abitueremo, l’Unione europea deve adeguarsi e proporre al mondo delle imprese strade ben tracciate che agevolino le imprese, il mondo del lavoro e tutti i cittadini.


Ti potrebbe interessare anche


Nessuna guerra commerciale USA-UE: tuteliamo il Made in Italy

Sto seguendo con una certa preoccupazione l’evoluzione delle posizioni di Trump in relazione all’ipotesi un inasprimento dei dazi doganali. Personalmente ritengo sia assolutamente necessario scongiurare qualsiasi guerra commerciale che non farebbe altro che indebolire i nostri produttori e che metterebbe a rischio il Made In Italy, e per il nostro paese, come potete immaginare, sarebbe … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


L’Italia deve puntare sulla qualità agroalimentare per competere con Paesi come il Brasile

Con i colleghi della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo sono in Brasile per visitare alcune aziende agricole.   La loro dimensione è imparagonabile con quelle italiane ed Europee, migliaia di ettari con colture prevalentemente omogenee di soia e di mais. Queste dimensioni, unite ad un clima mite che consente agli agricoltori brasiliani una produzione su … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


In Italia mai più stazioni precluse ai diversamente abili come a Cormons

L’Italia ha ancora tanta strada da fare per quanto riguarda la disabilità: è notizia di ieri che la stazione ferroviaria di Cormons non è accessibile alle persone disabili a causa della totale assenza di strutture che possano portare chi è su una sedia a rotelle dall’entrata ai binari attraverso il sottopassaggio e viceversa. Il montascale … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Anche il Der Spiegel stronca #FICO e la tanto pubblicizzata Disneyland mondiale del cibo

All’estero continuano gli sbeffeggiamenti e le critiche da parte di autorevoli giornali alla fantomatica Disneyland mondiale del cibo: questa è la volta del DER SPIEGEL che, dopo il The Guardian, sferra un attacco pesante al fantastico modo di Farinetti e al sistema politico a lui collegato. Nell’articolo si denuncia come l’Italia stia in piedi grazie all’interconnessione del sistema … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare