Stop ai costi telefonici spropositati! Tariffe internazionali e nazionali uguali

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Lunedì prossimo in Commissione Mercato Interno #IMCO, ci sarà un’importante votazione sul Codice delle comunicazioni elettroniche a cui parteciperò.

Innanzitutto vi spiego di che cosa si tratta. Il Codice europeo delle comunicazioni elettroniche descrive nuove iniziative destinate a soddisfare le crescenti esigenze di connettività in Europa e a incoraggiare gli investimenti nelle reti ad elevata capacità, al fine di assicurare una maggior competitività.

Ciò comporterà quindi un abbassamento dei prezzi e un incremento della qualità dei servizi rivolti a consumatori e imprese. 
Questa è un’ottima occasione per proporre una revisione che favorisca i cittadini. Ecco quindi che chiederemo di votare un insieme di nostre modifiche per far fare un upgrade ai servizi ai cittadini.

Le battaglie che porteremo sul tavolo della discussione lunedì sono molte, ve ne cito ora una su tutte: quella delle tariffe telefoniche internazionali all’interno dell’Unione Europea.

Se siamo tutti cittadini europei non si capisce perché dobbiamo avere tariffazioni telefoniche diverse! Se io chiamo col mio numero di telefono italiano un altro numero di telefono italiano ho una tariffa, mentre se chiamo un numero francese arriva la batosta!
Non possiamo essere cittadini europei solo quando fa comodo, mentre quando ci arriva la bolletta telefonica siamo solo italiani o spagnoli o francesi.

Le #tariffetelefoniche devono essere uniche sia per chiamate verso numeri italiani che verso numeri di altri paesi europei, e ovviamente, le più favorevoli possibili ai cittadini.
Lunedì vi aggiornerò!

 

Ti potrebbe interessare anche


I cambiamenti della distribuzione alimentare potranno modificare la nostra vita?

Le vendite online crescono indiscutibilmente ed è plausibile che continueranno a crescere anche nei prossimi anni, spingendo al massimo sul suo vantaggio competitivo, che è un fortissimo marketing sul singolo cliente, mentre la distribuzione tradizionale arranca

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Europa – Australia: una partita che non sarà a porte chiuse

Ancora una volta ci troviamo di fronte all’ipotesi di un accordo commerciale tra due continenti: l’Europa e l’Australia. E ancora una volta temiamo che dietro alle solite promesse di grandi praterie commerciali da conquistare, ci siano i solti accordi a porte chiuse tra pochi eletti. Rispetto al TTIP e al CETA questa volta c’è una … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi: ,
Categorie: Europa, Video

Programma Frutta e Verdura nelle Scuole: il 31 luglio si avvicina!

Care e cari insegnanti, pensate sia importante educare maggiormente i bambini al valore di una sana e corretta alimentazione? Pensate che nelle mense delle vostre scuole non vi sia abbastanza frutta e verdura? Allora non perdete tempo, fatevi avanti e spingete le vostre scuole a partecipare al programma Frutta e Verdura nelle Scuole prima del … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Glifosato: nessuna intesa tra gli Stati UE ma la Commissione Europea vuole andare avanti

Non è stata trovata alcuna intesa sulla proposta di rinnovo dell’autorizzazione del glifosato per cinque anni e così la Commissione europea ha deciso di proseguire. Se non otterrà la maggioranza qualificata a fine novembre in comitato d’appello, sarà comunque libera di adottare tale proposta. Noi del M5S chiediamo sia adottato il principio di precauzione e … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare