Emergenza uova: talmente urgente che la Commissione ci penserà a fine settembre

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Mi chiedo come sia possibile che a fronte di un’emergenza conclamata la Commissione europea se ne stia sotto l’ombrellone e non pensi di convocare immediatamente le autorità dei paesi coinvolti.
Ancora una volta l’Europa mostra la sua vera faccia, quella di un organismo burocrate, ben lontano dalle necessità dei suoi cittadini anche di fronte al caso delle uova contaminate, tant’è che convoca per il 26 settembre (!!!) una “riunione di alto livello con i ministri e le autorità interessate dalla vicenda delle uova contaminate”.

La triste verità è che dal 22 luglio, data in cui è stato lanciato il primo allarme sul caso delle uova avvelenate dall’insetticida fipronil, con il blitz delle le autorità per la sicurezza alimentare di Belgio e Olanda in alcuni capannoni dell’industria agroalimentare, ben poco di concreto è successo.  Una considerazione particolare va fatta per il nostro paese: potenzialmente è a rischio più di altri perché possiede una lunga e vasta tradizione alimentare che include le uova e i suoi derivati nella preparazione di diverse pietanze.
Cosa aspettano Martina e Lorenzin a richiede con forza che la tracciabilità dei prodotti sia totale per tutti i prodotti alimentari, e che vi sia un forte inasprimento di pene sia per le aziende che sgarrano, sia per i rispettivi paesi che silenti non fanno controlli preventivi sistematici?
Ricordo che sempre dai paesi del nord sono arrivati sulle nostre tavole la mucca pazza, l’aviaria e la carne brasiliana avariata, giusto per citare i casi più noti. Dov’è ora che serve il Governo Gentiloni? In spiaggia a scrutare il mare, mangiando uova sode al fipronil?”

Link all’articolo precedente: http://marcozullo.it/milioni-di-uova-contaminate-europa/

 

Ti potrebbe interessare anche


Rifiuti tossici a Pernumia (PD): pretendiamo risposte dalla giunta Zaia

Il M5S pretende da Bottacin, Assessore all’Ambente del Veneto, risposte immediate sulla tempistica del risanamento ambientale nell’area della discarica di Pernumia (Pd). Siamo davvero preoccupati perché la salute dei cittadini è a rischio: le analisi hanno infatti dimostrato la tossicità dei rifiuti per la presenza di idrocarburi e di metalli pesanti in quantità eccedenti i limiti … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Quote latte: a pagare siano i responsabili della malagestione, non i cittadini

La condanna della Corte di giustizia europea per le quote latte secondo cui l’Italia “è venuta meno agli obblighi” per la produzione di latte in eccesso rispetto alla quota nazionale è un grande batosta. Chi politicamente è responsabile di tale sentenza -relativa al mancato recupero di una cifra stimata in 1,34 miliardi di multe sulle … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


A New York per la 62esima sessione della Commissione sullo stato della Donna

Oggi qui a New York mi aspetta una fitta agenda di incontri che avranno al centro il tema della condizione della donna ad oggi, nell’ambito della 62esima sessione della Commissione sullo stato della condizione femminile. Parleremo di parità di genere e dei ruoli fondamentali che le donne possono assumere nell’evoluzione dell’intera società. In quanto membro della Commissione … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Anche il Der Spiegel stronca #FICO e la tanto pubblicizzata Disneyland mondiale del cibo

All’estero continuano gli sbeffeggiamenti e le critiche da parte di autorevoli giornali alla fantomatica Disneyland mondiale del cibo: questa è la volta del DER SPIEGEL che, dopo il The Guardian, sferra un attacco pesante al fantastico modo di Farinetti e al sistema politico a lui collegato. Nell’articolo si denuncia come l’Italia stia in piedi grazie all’interconnessione del sistema … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare