Il recupero nel carcere passa anche dal recupero dell’ambiente

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Questa è una storia mi ha colpito, una storia in cui il desiderio di riscatto si può toccare con mano. Questa è la storia del detenuto Fernando che, essendo nato in una favela, lo spreco di cibo proprio non lo sopporta; e allora, nel carcere di Bollate, crea una macchina per riciclare i rifiuti.

Fernando crede in questo progetto e, coinvolgendo tutti gli altri detenuti e gli operatori, arriva ad un risultato davvero importante: nella raccolta differenziata il carcere di Bollate supera di gran lunga quello della città di Milano. Ferdinando mira al cuore: chi esegue correttamente la divisione dei rifiuti ottiene di fatto una telefonata e un colloquio in più al mese.

Questa è dunque una storia di riscatto che avviene proprio in un carcere, in un luogo di recupero. Anche da qui si può e si deve partire per creare esempio e speranza.


Ti potrebbe interessare anche


E’ ufficiale: le uova al Fipronil sono arrivate in Italia

Siamo solo all’inizio, Dai primi controlli del Ministero della Salute emergono le prime tracce di uova al Fipronil

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Difendiamo le api: il nostro lavoro al Parlamento europeo per tutelare e migliorare il settore dell’apicoltura

  Ho letto con molta attenzione l’articolo sulla drastica riduzione della produzione di miele pubblicato ieri sul Messaggero del Lunedì; sono lieto che il Messaggero abbia dato così tanto spazio ad una problematica che anch’io sto seguendo in Parlamento europeo. Fondamentale è migliorare la normativa europea sull’agricoltura; mi sono fatto promotore infatti di un’iniziativa volta … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Proposta direttiva Bolkestein: aumenta la burocrazia e alimenta l’insofferenza dei cittadini

Ieri ho partecipato al dibattito sulla proposta della Commissione Europea sulla procedura di notifica delle norme nazionali che rientrano nel campo della direttiva servizi, meglio conosciuta come direttiva Bolkestein. In poche parole la Commissione parlamentare sul Mercato interno e la protezione dei consumatori (IMCO), di cui faccio parte, sta rivedendo la proposta della Commissione Europea, … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Facciamo il punto sull’informazione, sulle censure, sulle fake news

Era da diverso tempo che stavo ragionando sul destino dei media e dei new media, sul fatto che ormai ognuno è autore e allo stesso tempo editore di se stesso, sulla superficialità con la quale alle volte si divulgano notizie non vere o non verificate. E poi c’è la censura, noi del Movimento 5 Stelle … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare