Italia digitale, ma a quali condizioni per salvaguardare cittadini e imprese?

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

In Italia, nonostante circa tre quarti della popolazione sia raggiunta da reti a banda ultralarga, l’uso di internet è ancora 10 punti percentuali sotto alla media europea. Un ritardo nella penetrazione dei servizi digitali che si può spiegare col fatto che sia un settore trainato dall’offerta più che dalla domanda e che ha quindi bisogno di un quadro normativo che permetta agli imprenditori di investire con fiducia e che porti ad un cambiamento culturale nella gente.

Solo unendo i tre pilastri alla base del Mercato Unico Digitale, e cioè uguaglianza, partecipazione e fiducia, si potrà sviluppare la vera cittadinanza digitale, che dia a tutti gli stessi diritti e pari opportunità di accesso ai servizi del mercato. In Parlamento europeo stiamo eliminando alcune discriminazioni all’accesso rappresentate ad esempio dal geoblocking, ma rimangono ancora difficoltà negli scambi tra privati o pubbliche amministrazioni e ci sono ancora problemi di fiducia nei cittadini che vanno affrontati al più presto per non perdere competitività e rimanere indietro nel mercato europeo e globale.

Categorie: Internet Libero

Ti potrebbe interessare anche


Portabilità transfrontaliera dei servizi online: il digital non può avere confini

Dal 1° aprile 2018 è entrato in vigore il nuovo regolamento sulla cosiddetta “portabilità transfrontaliera dei servizi online”.  Cosa significa? Se hai sottoscritto in Italia un abbonamento per guardare la tua serie tv preferita, le partite o ascoltare musica, o se intendi farlo, ci sono importanti novità. Guarda il video e condividi!

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Flusso dei dati non personali: un nuovo Regolmento

Il confine tra dati personali e dati non personali è spesso molto sfumato. Per tutelare maggiormente gli utenti nel caso di flussi di dati non personali abbiamo presentato una serie di emendamenti andati a buon fine. È un successo importante quello raggiunto oggi, lunedì 4 giugno, perché la cosiddetta Data Economy è uno dei temi … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


GDPR, cosa cambia da oggi per la tutela dei dati personali

Oggi, 25 maggio 2018, entra in vigore il Regolamento sulla protezione dei Dati, noto anche come GDPR (General Data Protection Regulation), relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali. È fondamentale essere ben chiari, quando parliamo di tutela di dati, a cosa ci riferiamo e, qualora … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Wi-Fi gratuito: il 15 maggio sarà pubblicato il Bando europeo

E’ un’ottima notizia quella relativa al bando europeo WiFi4EU per introdurre il Wi-Fi gratuito negli spazi pubblici dei piccoli Comuni: è fondamentale che i Comuni non perdano questa importante iniziativa e si preparino per tempo a presentare immediatamente la propria candidatura nel momento in cui uscirà il primo bando, il 15 maggio 2018 alle ore … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare