Mettiamo uno Stop definitivo all’era dell’usa e getta

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

eri sera sono intervenuto in Commissione IMCO su un tema che mi sta particolarmente a cuore, cioè sulla durabilità dei prodotti di largo consumo. In parole povere, sul fatto che da decenni ormai siamo incastrati in un meccanismo di “usa e getta” che oltre ad essere tutt’altro che etico non è più sostenibile. E’ un dato di fatto.

Non è più sostenibile da un punto di vista etico, per l’enorme spreco di risorse che ne consegue.Non è sostenibile dal punto di vista economico, perché i materiali che utilizziamo non sono né infinitibiodegradabiliE non è sostenibile nemmeno per i cittadini, che sono stufi di comprare beni che non durano.Chiediamo di ricreare quel modello economico in cui i beni durano e si possono riparare. Nella relazione abbiamo chiesto una definizione di obsolescenza programmata, che consenta di sanzionare i produttori che progettano i beni per diminuirne la durata.Nella relazione abbiamo chiesto di impiegare tecniche di costruzione e materiali che rendano più facile e meno onerosa la riparazione dei beni.

Un cittadino deve poter cambiare la parte danneggiata di un cellulare o di un elettrodomestico a costi ragionevoli, senza dover buttar via il cellulare o l’elettrodomestico. Ho chiesto alla Commissione Europea un passo concreto, una proposta legislativa che metta fine alla cultura dell’usa-e-getta.

Ti potrebbe interessare anche


Golfo del Messico, icona dei nostri tempi

Succede in Messico in un’area estesa del Golfo che copre oltre 23 mila chilometri quadrati.
Qui la vita marina pare non esistere quasi più. I pesci non trovano un elemento essenziale che è l’ossigeno e quindi muoiono.

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Trasporto pubblico gratuito, riduciamo il traffico e recuperiamo le risorse

Domani sera, alle 20.30, sarò a Forlì per discutere di trasporto pubblico gratuito insieme a Paolo Vergnano, consigliere Comunale M5S di Rovereto, promotore della legge di iniziativa popolare sulla mobilità sostenibile in Trentino, Andrea Bertani consigliere Regionale del M5S Emilia-Romagna, Fabrizio Luches avvocato, pubblicista del Sole24Ore, esperto in materia urbanistica e Giancarlo Romanini, architetto urbanista … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il mondo reclama un’altra economia, e questo è possibile

Prendo spunto dalla lettura estiva di un libro, “l’Economia della ciambella” della docente universitaria di Oxford Kate Raworth, per fare alcune considerazioni sui modelli economici che stanno imperando in questo inizio millennio, modelli che oramai di fatto sono uno solo, quello del liberismo senza limiti, dell’omologazione, del precariato come nuovo modello economico fondato sulla schiavitù … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


L’economia collaborativa è la risposta dal basso per una nuova economia

La scorsa settimana ho organizzato con la mia collega e amica Eleonora Evi l’evento “Bridging civic innovation and politics” in Parlamento europeo. In questo evento ho parlato di Economia Collaborativa, sapete di cosa si tratta? L’economia collaborativa è una forma di economia che si sta sviluppando prevalentemente sul web, attraverso piattaforme come a BlaBlaCar, e altre piattaforme … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare