Mozziconi in spiaggia: un esempio virtuoso e uno no

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Non sono ancora mai passato per Pulsano, un paese salentino della provincia di Taranto che si affaccia sullo Ionio, ma dopo quello che ho letto mi piacerebbe proprio andarci.

Qui un’associazione locale di cittadini stanca di assistere al degrado sulla propria spiaggia si è inventata un’idea semplice ed efficace. I mozziconi di sigaretta che “arredano” quel tratto di litorale rappresentano un problema sia dal punto di vista estetico, e quindi di attrattività della spiaggia stessa, che dal punto di vista igienico e della salute stessa del territorio. Per chi non lo sapesse in Italia si stima (Enea) in 13.000 tonnellate il peso di mozziconi di sigaretta prodotti ogni anno, e passano da un minimo di 6 mesi fino a 12 anni prima che un mozzicone si decomponga.

Mozziconi in spiaggia immagine

Ebbene questi cittadini si organizzano, stampano alcune decine di magliette e le regalano a chi porterà loro un contenitore (sempre fornito da questa associazione) pieno di sigarette raccolte proprio lì, sulla spiaggia.

Sapere che nell’arco di un’ora sono state “bruciate” tutte le settanta magliette disponibili e che sono stati raccolti in un attimo 14.616 mozziconi, mi pare una doppia notizia. Dico doppia perché da una parte è fantastico sapere che esiste ancora una coscienza civile comune che ha a cuore il destino del proprio territorio, dall’altra la notizia è che il numero di incivili che se ne fregano e che pensano che il mozzicone non sia un problema che li riguardi, evidentemente è ancora molto alto.

Chissà a casa loro il pavimento com’è ridotto.

Ti potrebbe interessare anche


Bayer-Monsanto: la nostra agricoltura è in pericolo

La Commissione Europea ha emesso un parere preliminare di buon senso sulla vicenda dell’acquisizione Bayer – Monsanto. La decisione di aprire un’indagine su tale acquisizione è un atto dovuto nei confronti dei cittadini europei che sono preoccupati delle conseguenze che questa fusione comporterebbe. Stiamo parlando della fusione più colossale del settore dell’agrochimica, del valore di … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Proposta direttiva Bolkestein: aumenta la burocrazia e alimenta l’insofferenza dei cittadini

Ieri ho partecipato al dibattito sulla proposta della Commissione Europea sulla procedura di notifica delle norme nazionali che rientrano nel campo della direttiva servizi, meglio conosciuta come direttiva Bolkestein. In poche parole la Commissione parlamentare sul Mercato interno e la protezione dei consumatori (IMCO), di cui faccio parte, sta rivedendo la proposta della Commissione Europea, … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Oettinger fedelissimo della Merkel fa gli interessi del governo tedesco

E’ inammissibile che la Commissione UE preveda tagli ai fondi di coesione e all’agricoltura nel momento in cui  mancheranno 10-11 miliardi ogni anno al bilancio Ue. Se è vero che, come affermato dal commissario Ue al bilancio Guenther Oettinger  “non possiamo far finta che niente sia cambiato con la Brexit” al contempo non è possibile … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Schiaffo alla Commissione: vince la democrazia!

Oggi la Corte Europea con una storica sentenza ha finalmente sancito un principio per il quale ci siamo battuti in questi anni: qualsiasi accordo commerciale tra Unione europea e Stati terzi deve ricevere l’approvazione dei parlamenti nazionali e, se necessario, regionali dei Paesi membri. Finalmente si riconosce il diritto dei popoli europei di esprimersi tramite … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare