Mozziconi in spiaggia: un esempio virtuoso e uno no

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Non sono ancora mai passato per Pulsano, un paese salentino della provincia di Taranto che si affaccia sullo Ionio, ma dopo quello che ho letto mi piacerebbe proprio andarci.

Qui un’associazione locale di cittadini stanca di assistere al degrado sulla propria spiaggia si è inventata un’idea semplice ed efficace. I mozziconi di sigaretta che “arredano” quel tratto di litorale rappresentano un problema sia dal punto di vista estetico, e quindi di attrattività della spiaggia stessa, che dal punto di vista igienico e della salute stessa del territorio. Per chi non lo sapesse in Italia si stima (Enea) in 13.000 tonnellate il peso di mozziconi di sigaretta prodotti ogni anno, e passano da un minimo di 6 mesi fino a 12 anni prima che un mozzicone si decomponga.

Mozziconi in spiaggia immagine

Ebbene questi cittadini si organizzano, stampano alcune decine di magliette e le regalano a chi porterà loro un contenitore (sempre fornito da questa associazione) pieno di sigarette raccolte proprio lì, sulla spiaggia.

Sapere che nell’arco di un’ora sono state “bruciate” tutte le settanta magliette disponibili e che sono stati raccolti in un attimo 14.616 mozziconi, mi pare una doppia notizia. Dico doppia perché da una parte è fantastico sapere che esiste ancora una coscienza civile comune che ha a cuore il destino del proprio territorio, dall’altra la notizia è che il numero di incivili che se ne fregano e che pensano che il mozzicone non sia un problema che li riguardi, evidentemente è ancora molto alto.

Chissà a casa loro il pavimento com’è ridotto.

Ti potrebbe interessare anche


Watly e i Vivai Cooperativi di Rauscedo: due eccellenze italiane in Friuli Venezia Giulia

Il 4 marzo rappresenterà una data epocale: verranno decise le sorti del nostro paese. Luigi Di Maio, il nostro candidato premier, si sta spendendo al massimo mettendoci cuore, anima e corpo: nel suo Rally tour, arrivato fino alla nostra regione, sta incontrando moltissime realtà produttive italiane. In Friuli Venezia Giulia, tra le tante aziende visitate … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Richiedenti asilo: quanti i profughi e quanti gli irregolari?

Insieme a Ilaria Dal Zovo richiederò i dati aggiornati alle Prefetture di Udine, Trieste, Pordenone e Gorizia per sapere a quante persone è stato concesso lo status di rifugiato e a quante è stato rifiutato in quanto immigrato irregolare. Di fatto la situazione sul nostro territorio, anche alla luce degli ultimi accadimenti, rischia di diventare ingestibile. … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Multe europee sul latte, i conti non tornano

Stamattina ho partecipato alla conferenza stampa organizzata dal mio collega Luigi Gaetti per denunciare un possibile scandalo che riguarda l’Europa e le quote latte dell’Italia: di fatto l’Italia ha pagato circa 30 milioni di euro di multa per le quote latte solo per quanto riguarda l’annata 2014-15. Questo dato è emerso a seguito di una ricerca fatta … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Vuoto a rendere: ecco la mozione m5s per ottenere incentivi economici

Sono orgoglioso di segnalare, a tutti i portavoce M5S in consiglio comunale, la meritevole proposta del mio collega Stefano Vignaroli in merito al vuoto a rendere. L’emendamento M5S, approvato alle Camera, è stato esteso anche agli imballaggi in plastica e altre tipologie di liquidi. Il sistema del vuoto a rendere prevede in via sperimentale, per la durata … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare