Piove sul bagnato, l’UE è pronta a rinnovare il glifosato

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

“Sono fiducioso che nelle prossime settimane prenderemo una decisione per autorizzare nuovamente il glifosato per almeno i prossimi dieci anni”.

Glifosato 3

Con queste parole, il commissario europeo per l’agricoltura, Philip Hogan, lascia poco da intendere.

Nonostante l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro abbia classificato il glifosato come “probabilmente cancerogeno per l’uomo”, e che milioni di cittadini europei si siano mossi contro il rinnovo di questo erbicida, la Commissione europea si sta preparando ad avviare il processo di rinnovo del glifosato per almeno altri 10 anni, che potrebbero diventare 15.

E questa sarebbe un’istituzione al servizio dei cittadini?

No, questa è l’ennesima dimostrazione che la Commissione Europea ha più a cuore gli interessi delle multinazionali che la volontà dei suoi cittadini, e che, pur di non danneggiare le relazioni con queste, è pronta a sacrificare la nostra salute e quella dell’ambiente senza alcuna remora.

Infatti, il glifosato ha un prezzo. I gravi danni sulla popolazione causati da questo erbicida in Argentina sono sotto gli occhi di tutti, come documentato dal fotografo Pablo Ernesto Piovano.

Come possiamo lasciare che questo accada anche in Europa e in Italia, dove l’agricoltura svolge un ruolo fondamentale nell’economia e nella cultura del Paese? E’ possibile pensare di poter essere avvelenati, però nei termini di legge?

Non possiamo permettere che questa sostanza continui ad avvelenare la terra, l’acqua e il cibo che arriva sulle nostre tavole.

Non finisce qui. Attenderemo l’iter della cosiddetta “ICE”, l’Iniziativa dei Cittadini Europei. Attraverso l’ICE i cittadini stanno chiedendo alla Commissione europea il divieto totale del glifosato. Per farlo dobbiamo raggiungere un milione di firme in almeno sette diversi Stati membri dell’Unione europea. Qui potrete firmare per partecipare all’iniziativa. (https://stopglyphosate.org/it/)

Riporteremo la questione in Europa così da bloccare e bandire questa sostanza una volta per tutte!

Ti potrebbe interessare anche


Frutta e verdura nelle scuole: i genitori sono parte attiva!

Il programma “frutta e verdure nelle scuole” è un’ottima occasione perché i bambini delle scuole primarie non solo si alimentino correttamente, ma anche perché imparino a conoscere il mondo che contiene questi preziosi alimenti e i suoi principi base. Grazie al programma educativo che si svolge durante l’anno scolastico i bambini posso imparare e portare … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Proroga Ue sul glifosate, mi opporrò nettamente!

Il 16 maggio la Commissione Europea ha deciso di iniziare nuovamente un dialogo con gli Stati membri per il rinnovo del permesso dell’uso del glifosate. Il dialogo inizierà oggi e gli Stati dovranno votare entro fine anno. In Commissione agricoltura farò tutto ciò che è in mio possesso affinché questo provvedimento non passi. Ho sempre … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Glifosato, una buona notizia: anche il Ministro Martina si esprime contro, con un tweet!

Leggo dalle pagine di alcuni giornali nazionali la notizia in base alla quale il Ministro Martina improvvisamente si schiererebbe contro l’utilizzo del glifosato. Beh, posto che sia vero, meglio tardi che mai Ministro! Da sempre il M5S ha espresso la sua posizione chiara e precisa sul glifosato: BASTA all’abuso dei pesticidi in agricoltura. E’ fondamentale … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Togliamo oneri e burocrazia dalle attività di notifica della Bolkestein

La proposta di notifica delle norme nazionali che rientrano nella cosiddetta Bolkestein è nata male, anzi malissimo. Criticità e aspetti non chiari la rendono ancora più preoccupante e i nostri emendamenti sono molto puntuali proprio per scongiurarne gli effetti. I punti chiave che abbiamo proposto sono in sintesi questi: la Commissione non deve decidere nulla … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare