Piove sul bagnato, l’UE è pronta a rinnovare il glifosato

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

“Sono fiducioso che nelle prossime settimane prenderemo una decisione per autorizzare nuovamente il glifosato per almeno i prossimi dieci anni”.

Glifosato 3

Con queste parole, il commissario europeo per l’agricoltura, Philip Hogan, lascia poco da intendere.

Nonostante l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro abbia classificato il glifosato come “probabilmente cancerogeno per l’uomo”, e che milioni di cittadini europei si siano mossi contro il rinnovo di questo erbicida, la Commissione europea si sta preparando ad avviare il processo di rinnovo del glifosato per almeno altri 10 anni, che potrebbero diventare 15.

E questa sarebbe un’istituzione al servizio dei cittadini?

No, questa è l’ennesima dimostrazione che la Commissione Europea ha più a cuore gli interessi delle multinazionali che la volontà dei suoi cittadini, e che, pur di non danneggiare le relazioni con queste, è pronta a sacrificare la nostra salute e quella dell’ambiente senza alcuna remora.

Infatti, il glifosato ha un prezzo. I gravi danni sulla popolazione causati da questo erbicida in Argentina sono sotto gli occhi di tutti, come documentato dal fotografo Pablo Ernesto Piovano.

Come possiamo lasciare che questo accada anche in Europa e in Italia, dove l’agricoltura svolge un ruolo fondamentale nell’economia e nella cultura del Paese? E’ possibile pensare di poter essere avvelenati, però nei termini di legge?

Non possiamo permettere che questa sostanza continui ad avvelenare la terra, l’acqua e il cibo che arriva sulle nostre tavole.

Non finisce qui. Attenderemo l’iter della cosiddetta “ICE”, l’Iniziativa dei Cittadini Europei. Attraverso l’ICE i cittadini stanno chiedendo alla Commissione europea il divieto totale del glifosato. Per farlo dobbiamo raggiungere un milione di firme in almeno sette diversi Stati membri dell’Unione europea. Qui potrete firmare per partecipare all’iniziativa. (https://stopglyphosate.org/it/)

Riporteremo la questione in Europa così da bloccare e bandire questa sostanza una volta per tutte!

Ti potrebbe interessare anche


Avanti Italia, il CETA non deve passare!

Oggi alle 13.00 il CETA verrà votato in Senato, in commissione Affari Esteri. Non smetterò mai di dirlo: il CETA distrugge le piccole e medie imprese italiane a favore delle grandi multinazionali e dà il via libera all’invasione dell’Ogm. Non di meno è incomprensibile come il Canada, un Paese che elargisce 3.3 miliardi di dollari … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Polli alla diossina, la Regione FVG scopra le carte

Quelle carte devono saltare fuori, la Regione FVG scopra i documenti inviati a Bruxelles: sono quei dati ad aver portato la Commissione Europea a minimizzare la grave situazione di inquinamento ambientale che è invece presente nel maniaghese. Dato che abbiamo ricevuto solo documenti parziali da parte della Commissione Europea, invito nuovamente la Regione FVG a … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Diamo tutela a questi animali

Sembra incredibile ma secondo la Fédération Equestre Internationale, il settore equestre nell’Unione Europea vale oltre 100 miliardi di euro all’anno. Si stima che in Europa siano presenti almeno 7 milioni di esemplari di specie equine, animali fra i più versatili: atleti nello sport, animali da compagnia, da lavoro nei trasporti, nel turismo, nella silvicoltura, nell’agricoltura … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Da oggi un passo avanti nell’etichettatura, maggiore trasparenza per latte e formaggi

Dal 19 aprile, in Italia è scattato l’obbligo di indicare nell’etichettatura l’origine delle materie prime in tutti i prodotti lattiero-caseari. Oggi, non per tutti i prodotti questo è possibile. Ritengo che sia un passo fondamentale verso la più completa trasparenza nei confronti dei consumatori, nonché per la valorizzazione delle produzioni locali di qualità, per la … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare