Strategia Alpina sia sostenibile e innovativa

pubblicato il
Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare

In Commissione Sviluppo Regionale del Parlamento Europeo abbiamo cominciato a discutere di Strategia per la realizzazione della Macroregione Alpina, l’Eusalp, dove sono relatore ombra per il Movimento 5 Stelle.

La Strategia coinvolge 7 paesi. Cinque dell’Unione Europea: Italia, Austria, Francia, Germania, Slovenia. Più due extra Ue: Liechtenstein e Svizzera. Sette le Regioni italiane coinvolte: Trentino – Alto Adige, Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia.

La ratio delle strategie macroregionali è quella di facilitare la realizzazione di progetti transfrontalieri. Usciranno nuovi bandi, ma le risorse verranno pescate da programmi europei già esistenti. Per il Movimento 5 Stelle i progetti disegnati dalle Regioni dovranno strizzare l’occhio ai cittadini e non potranno prescindere dalla sostenibilità ambientale.

L’obiettivo della strategia per la Macroregione Alpina deve essere quello di dare un valore aggiunto alle comunità locali.

Se parliamo di Trasporto dobbiamo pensare ad infrastrutture che valorizzino il luogo.

Se parliamo di Ambiente ed Energia parliamo di temi strettamente correlati: la tutela del territorio deve essere al primo posto. Quindi no a speculazioni finanziarie, no allo sfruttamento cieco delle risorse.

Se parliamo di Crescita economica e Innovazione non possiamo prescindere dal legame che queste hanno con cultura e tradizione del territorio. L’approccio deve integrare il nuovo con il contesto esistente: il luogo non va stravolto.

Se parliamo di Governance dobbiamo puntare la nostra attenzione sulle buone pratiche, in modo da realizzare e condividere i nostri obiettivi.

Ti potrebbe interessare anche


Il CETA arriva in Senato!

Dopo l’approvazione in Parlamento Europeo (http://bit.ly/2tnpVph), lo scandaloso trattato di libero scambio tra Unione Europea e Canada denominato CETA sbarca in Senato per la ratifica definitiva! Non possiamo far passare questo accordo che mette a rischio le piccole medie imprese italiane e la salute dei nostri cittadini. (Clicca qui per saperne di più: http://bit.ly/2tIuEkM ) … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Stato dell’Unione? C’è ma solo a parole

Ho appena finito di ascoltare il discorso sullo stato dell’Unione di Junker. Al di là delle solite dichiarazioni di facciata che lasciano il tempo che trovano, i veri nodi, quelli che riguardano l’Europa e soprattutto l’Italia, Junker non li ha toccati. L’Unione Europea è un’unione solo formale, la condivisione dei rischi è di fatto lasciata … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:
Categorie: Europa

Rigassificatore nel nord Adriatico: una presenza non richiesta dall’UE

La strategia energetica europea prevede la realizzazione di un rigassificatore nel Nord dell’Adriatico. Alla luce di queste indicazioni, nel febbraio del 2016 la Commissione europea ha dato pieno appoggio alla costruzione di questo rigassificatore sull’isola croata di Veglia e alle relative infrastrutture di supporto, tra cui un gasdotto che lo colleghi alla terraferma.La partita sembrava … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Partecipazione: per noi non è uno slogan ma la linfa vitale del MoVimento 5 Stelle

Quando ci si appassiona ad un’idea e questa diventa parte integrante della tua vita, il tempo scorre velocissimo. Me ne sono reso conto ieri a Trieste,  dove in tanti abbiamo festeggiato i dieci anni del V-Day. In effetti sono già passati 10 anni dal primo V Day dell’8 settembre in cui come fondatore dell’allora gruppo … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare