Agricoltura

Il M5S vuole inoculare nella società il virus della buona agricoltura. Come membro titolare in commissione per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale (AGRI) mi batto in Europa per portare avanti un’agricoltura sostenibile, un’agricoltura etica, che permetta di garantire un reddito più che dignitoso agli agricoltori e che sia rispettosa dell’ambiente che ci circonda.

Un’agricoltura biologica, totalmente priva di prodotti chimici di sintesi e di Ogm. Un’agricoltura biodinamica, orientata al rinnovamento delle tecniche di produzione che rispettino il suolo. Un’agricoltura al passo con i tempi, dove la vendita diretta sul web venga favorita. Il M5S vuole un’agricoltura dove i mercati siano più facilmente accessibili agli imprenditori agricoli e si oppone alla liberalizzazione spinta che vorrebbe il Ttip, che sacrificherebbe i piccoli produttori sull’altare delle multinazionali.

Un suolo coltivato in maniera sana e sostenibile aiuta a combattere addirittura il cambiamento climatico, in quanto trattiene il carbone e riduce le emissioni di gas serra nell’atmosfera. Al contrario, come ci ha spiegato il direttore della F.A.O. a Bruxelles, Mustapha Sinaceur, un suolo coltivato con pratiche non sostenibili fa sì che il carbone in esso contenuto venga rilasciato nell’atmosfera in forma di biossido di carbonio (Co2), elemento che favorisce in maniera devastante il cambiamento climatico.

L’agricoltura, nella visione del Movimento 5 Stelle, é un settore giovane e aperto alle nuove esperienze che fanno scuola nelle varie realtà italiane. Vogliamo liberalizzare lo scambio di sementi tra agricoltori, mantenere la biodiversità dell’habitat naturale, ma anche dei soggetti agricoli. In poche parole, l’agricoltura che vogliamo non é quella di pochi grandi produttori che poggiano la propria forza nei grandi numeri, ma è quella diffusa che lascia spazio ai piccoli, alla qualità, alle produzioni locali, senza mortificare nessuna idea imprenditoriale e contadina.



Italia5Stele, la grande fregatura del Ttip in agricoltura

L’Europa sta negoziando con gli Stati Uniti un trattato commerciale che rischia di mettere in ginocchio la nostra agricoltura di qualità e la sicurezza alimentare dei prodotti che finiscono sulle tavole delle famiglie italiane ed europee. Anche i numeri parlano chiaro: il TTIP é una grandissima fregatura. Ne ho parlato sul palco di Italia 5 … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


La Commissione Ue ammette: tendenza a produrre sempre più cibo, tagliare alberi e invadere nuove terre

Nel dibattito tenutosi in parlamento insieme alla FAO sullo stato della insicurezza alimentare nel mondo, Roberto Ridolfi, direttore del dipartimento Crescita e Sviluppo della Commissione Europea, ha ammesso qual è la tendenza in atto: vogliamo produrre sempre di più, quindi tagliamo sempre più alberi e invadiamo costantemente nuove aree per aumentare la produzione. Un comportamento … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Caso Terrano, pressing M5S su Bruxelles

Nei giorni scorsi ho inoltrato una formale richiesta di chiarimenti e di accesso agli atti alla Commissione europea per approfondire in maniera puntuale la vicenda dell’utilizzo del nome Terrano, che vede al momento una disputa tra i produttori vitivinicoli in territorio italiano e la Slovenia. Ho indirizzato una lettera agli uffici competenti della Direzione generale … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Olio tunisino, il voto europeo (e del Pd) che affossa il nostro Made In

L’Europa, grazie alla brillante idea del suo rappresentante per la politica estera, Federica Mogherini, aumenterà del 60% la quota di olio non sottoposta a dazi. Alle 56.700 tonnellate l’anno che già oggi entrano in Ue senza rincari, se ne aggiungeranno altre 35 mila a partire dal 2016. Un’enormità che rischia di mettere in ginocchio la … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Piccole aziende battono la crisi con l’agricoltura sinergica

A Castellaneta, in provincia di Taranto, hanno cominciato dei corsi unici in Italia, dove intervengono anche medici, periti agronomi, biologi nutrizionisti per far capire come si realizza un orto sinergico. Nell’orto sinergico il terreno non viene arato, né concimato e per ottenere un prodotto finale di altissima qualità non viene utilizzato nessun composto chimico. L’agricoltura … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Agricoltura, il mio intervento su Rai Punto Europa

Gli incentivi europei di sostegno all’agricoltura sono solo dei cerotti. Basta assegnare fondi a pioggia senza una destinazione  chiara. L’Unione deve intervenire su tutta la filiera, puntare su un un nuovo modello agricolo che ponga l’accento su un modello sostenibile, che valorizzi i territori e le loro eccellenze. Solo così possiamo salvare l’agricoltura. Ecco la … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il Pd vuole l’olio tunisino che affossa il Made In

Il Partito Democratico sa perfettamente come difendere il nostro olio, una delle eccellenze per cui siamo famosi nel mondo: agevolando l’invasione di olio tunisino a basso prezzo sul mercato europeo. Purtroppo non é complottismo, ma l’amara cronaca della realtà. La pupilla di Matteo Renzi, Federica Mogherini, che in Europa é una sorta di ministro degli … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Siamo noi le cavie della Monsanto. Il Parlamento Europeo tace sul glifosato

Ve lo ricordate il glifosato? È il diserbante più utilizzato nel mondo, che studi scientifici hanno dimostrato probabilmente cancerogeno. Dietro alla sua produzione si celano impressionanti interessi economici legati alla Monsanto, una fitta rete di “faccende” lobbystiche, il silenzio dei Governi nazionali e, da oggi, quello del Parlamento Europeo. Perché nonostante l’azione del Movimento 5 … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Pratiche commerciali sleali in agricoltura danneggiano consumatori e piccoli produttori

Le pratiche commerciali sleali in agricoltura ledono i due anelli deboli della catena: consumatori e piccoli produttori. A guadagnarci è la grande distribuzione. Per contrastare questo fenomeno serve un controllo forte. Ma la Commissione Europea insiste nel dire che un’autodenuncia volontaria da parte di chi froda sia sufficiente. In quale sistema utopico le grandi catene … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Piccole aziende vincono la crisi con la vendita diretta sul web

La vendita diretta online, il cosiddetto e-commerce, permette a molte piccole aziende di vendere i propri prodotti al doppio del prezzo a cui normalmente vendono alla grande distribuzione (supermercati) e alla piccola distribuzione (negozi al dettaglio, fruttivendoli), raddoppiando di fatto i guadagni per gli agricoltori, ma mantenendo lo stesso prezzo al consumatore. Senza contare che … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


L’agricoltura è innovazione, visita nelle Alpi francesi

Non possiamo più permetterci un’organizzazione del mondo agricolo vecchia e pesante. Oggi più che mai l’agricoltore è un imprenditore. Alla tradizione e alla passione vanno affiancate la formazione e l’innovazione, a partire dai corsi universitari. Perché sono innanzitutto i giovani a dover portare avanti il cambiamento nelle produzioni agricole. Durante la missione di tre giorni … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il diserbante più inquinante al mondo é cancerogeno e guarda caso é della Monsanto

l diserbante più usato al mondo, il glifosato, è un probabile cancerogeno. Lo dice lo IARC – Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro – e l’OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità. A questo proposito, stanno preparando un documento (che dovrebbe essere pubblicato a fine mese) sugli effetti del Roundup, uno dei prodotti di punta della … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


1 17 18 19 20 21 23