OGM

Come portavoce del Movimento 5 Stelle credo in un’ Europa libera dagli organismi geneticamente modificati, che tuteli davvero la biodiversità agroalimentare. Mirare ad obiettivi ambiziosi quando si tratta di tutela ambientale, alimentare e agricola, è doveroso.

Cosa sono

Gli Organismi Geneticamente Modificati o O.G.M. sono organismi vegetali o animali il cui DNA è stato volutamente modificato attraverso l’innesto di sequenze di DNA di un altro organismo.

Le conseguenze negative dell’introduzione in natura di tali organismi sia per l’ecosistema sia per la salute delle persone sono perciò imprevedibili. Ma c’è un altro problema: non è sufficiente dire “se non voglio mangiare prodotti transgenici, non li compro”. Chi coltiva mais geneticamente modificato può facilmente contaminare non solo i propri vicini, ma anche campi a chilometri di distanza, causando pesantissimi danni economici agli altri agricoltori. Senza contare che la maggior parte di alimenti e mangimi attualmente importati sono transgenici.

Situazione attuale

La sola preoccupazione della Commissione Europea è stata quella di scaricare una patata bollente. Le multinazionali del biotech, infatti, hanno minacciato di portare la Commissione di fronte all´Organizzazione Mondiale per il Commercio, nel caso in cui l’Omc si fosse espressa vietando tali coltivazioni. L’Esecutivo, in pratica, ha risposto semplicemente demandando al singolo Stato membro la possibilità di vietare le coltivazioni transgeniche sul proprio suolo. Quella che a prima vista parrebbe sembrare una generosa cessione di sovranità cela in realtà, la volontà della Commissione di disfarsi di una gravosa responsabilità legislativa e legale. Saranno infatti gli Stati, a rispondere direttamente all’accusa di opporsi alla libera circolazione delle merci di fronte agli organi dell’OMC.

Dove starebbe in tutto ciò la difesa degli interessi degli Stati membri e, con essi, dei cittadini europei? E il Parlamento Europeo come si è pronunciato? Il Parlamento, seppur messo in guardia dai rischi reali e con i voti contrari del M5S, ha approvato.

La storia si ripete, ora, con il voto in materia di alimenti e mangimi derivanti da OGM. La Commissione Europea di nuovo intende demandare ad ogni singolo Stato la facoltà di decidere se vietare i prodotti transgenici sul proprio territorio. E gli Stati, come in occasione della normativa sulle coltivazioni OGM, rischiano di essere chiamati dalle multinazionali ad un braccio di ferro legale in caso di divieto.

La posizione M5S

Come portavoce del Movimento 5 Stelle credo in un’ Europa libera dagli organismi geneticamente modificati, che tuteli davvero la biodiversità agroalimentare. Mirare ad obiettivi ambiziosi quando si tratta di tutela ambientale, alimentare e agricola, è doveroso.

Noi del Movimento 5 Stelle ci battiamo per un’agricoltura che tuteli l’ambiente, il clima, l’uomo e il territorio. L’unico modo per eliminare il problema della contaminazione da OGM è vietare gli OGM. Lottiamo per un’agricoltura che salvaguardi le eccellenze locali creando ritorno economico per gli agricoltori e il territorio. Gli OGM sono un’interesse di pochi, sono le grandi aziende del biotech contro i piccoli agricoltori locali.In Europa il Movimento 5 Stelle lotta per tutti coloro che vogliono trovare nei propri piatti un cibo sano e di qualità.

 



Ogm, Zullo (M5S): “La Regione applichi la moratoria”

Ogm, Zullo (M5S): “La Regione applichi la moratoria” Il candidato al parlamento europeo: “Sfruttare semestre italiano di presidenza Ue” COMUNICATO STAMPA «La Regione ha il dovere di applicare le normative nazionali e le sanzioni previste dalla recente moratoria regionale sulle coltivazioni Ogm, in attesa che l’Italia indichi con ancor maggior chiarezza la propria contrarietà all’insensata … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:
Categorie: Agricoltura, Italia

Odg del Movimento 5 Stelle, Gorizia Comune Ogm-free

Odg del Movimento 5 Stelle: Gorizia Comune Ogm-free Il provvedimento sarà discusso in Consiglio comunale. Zullo: “Italia sfrutti semestre europeo per esplicitare chiaro no a organismi geneticamente modificati” COMUNICATO STAMPA Fare di Gorizia un Comune a tutti gli effetti Ogm-free.  E’ quanto propone un ordine del giorno che il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi: ,
Categorie: Italia

OGM: regolamento di coesistenza, una presa in giro?

In questi giorni sono in corso in regione FVG gli incontri per definire le norme che dovranno regolamentare la coesistenza tra le colture OGM e quelle tradizionali e biologiche: [quote]La direzione centrale Attività produttive e Risorse agricole ha infatti promosso una consultazione con tutti i portatori di interesse (associazioni degli agricoltori e dei consumatori, associazioni … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:
Categorie: Italia

OGM, chi rompe paga e i cocci son suoi. by Manuela Botteghi

Nelle discussioni sugli OGM è rimasta un po’ in ombra la valutazione della convenienza economica per gli agricoltori dell’utilizzo o meno delle sementi geneticamente modificate. Uno dei cavalli di battaglia dei sostenitori degli OGM è la “libertà di semina“, libertà del resto minata da tempo dal monopolio delle grandi industrie sementiere che detengono la commercializzazione … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:
Categorie: Italia

[Vivaro-PN] Porta una zolla di terra OGM free!

BIODIVERSITA’ PER LA SOVRANITA’ ALIMENTARE Domenica 1 settembre a Vivaro si terrà un presidio contro la semina di mais OGM. Sarà anche il luogo simbolico dove si scontreranno due modi diversi di intendere il proprio rapporto con la terra e con il cibo: ad un modello di agricoltura industriale estensiva, fondato sulla monocoltura e su … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi:
Categorie: Italia, Territorio

[Pordenone] Coordinamento a tutela della Biodiversità in FVG

INVITO A INCONTRO PER L’ADESIONE AL COORDINAMENTO A TUTELA DELLA BIODIVERSITA’ IN FRIULI VENEZIA GIULIA Mercoledì 21 agosto 2013 ore 20.30 Sede Rifondazione Comunista Via Fratelli Bandiera, 33170 Pordenone Seguito all’assemblea avvenuta mercoledì 7 luglio a Montereale Valcellina sul tema degli OGM in genere e sulle colture di Fidenato nello specifico. La finalità della serata … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Temi: ,
Categorie: Italia, Territorio

1 3 4 5