pubblicato il

A Pasqua non renderti partecipe di questo orrore


Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Le indagini svolte dall’associazione Essere Animali in alcuni allevamenti di agnelli hanno portato alla luce, ancora una volta, la terribile realtà della macellazione.

Oltre alla drammatica condizione in cui gli animali sono costretti a vivere, le riprese mostrano delle gravi inadempienze degli operatori, che si ripercuotono sulle condizioni dei giovani animali. Ciò avviene durante lo stordimento, ma anche nel momento della macellazione. Come se questo non bastasse, in entrambe le operazioni gli agnelli sono costretti ad assistere a ciò che accade ai loro simili.

Le immagini di questo video sono dolorose, dure da digerire, ma vorrei che stimolassero delle riflessioni sulle azioni quotidiane di noi tutti. Mangiare carne di agnello, ma ovviamente anche quella di altri animali, ha come conseguenza l’uccisione di un altro essere vivente. In questo caso di un cucciolo con pochi mesi di vita.

Non è certo la prima volta che assistiamo a queste crudeltà nelle aziende del settore alimentare.

Le stesse terribili condizioni ci vengono presentate dalle indagini svolte da Giulia Innocenzi in Animali Come Noi, laddove vediamo animali obbligati a vivere l’intera vita in allevamenti lager, sotto abusi e cattiverie di ogni genere.

Tutto questo è sostenibile?

Molte persone mangiano carne accettando ciecamente ciò che impone l’abitudine, ma nessuna tra loro vorrebbe mai fare del male agli animali. La soluzione a questo problema esiste ed è il passaggio ad un’alimentazione realmente lontana dal dolore. Un’alternativa più salutare e sostenibile.

Imparare a rispettare e a tutelare il benessere degli animali è un primo passo verso una società senza violenza, in cui la pace può trovare un terreno fertile per germogliare.

Qui il video di Essere Animali:


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Le eccellenze del Made in Italy come il fumo?

Olio, Parmigiano, ma anche i nostri vini e la pizza stanno correndo un serio pericolo. In questi giorni l’ONU, tramite la sua agenzia speciale per la sanità (OMS) ha reso noto che intende promuovere una tassazione per tutti i prodotti che vengono classificati come poco sani, perchè contenenti sale, grassi e zucchero. Le eccellenze del▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Corte di Giustizia europea: nuove biotecnologie con le stesse restrizioni degli OGM

Le istituzioni europee questa volta stanno dalla parte dei cittadini. Alcune associazioni francesi hanno fatto ricorso al proprio governo per arrivare a porre un divieto sulla coltivazione e la successiva vendita di varietà vegetali che avessero subito una mutazione nella struttura del DNA. La Corte di Giustizia europea si è espressa pochi giorni fa a▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Parliamo di intelligenza artificiale

In commissione Mercato Interno e Tutela del Consumatore parliamo di #intelligenzaartificiale #IA. Puó un algoritmo avere personalità giuridica? Di chi sarà la responsabilità? Della macchina o del costruttore? La frase nell’immagine è una citazione di Alan Turing, l’inventore della Macchina di Turing, il primo moderno computer del ventesimo secolo, riporta: “Propongo di considerare la domanda: “possono le▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

L’arte del Friuli Venezia Giulia condivisa in Europa

Felice di aver assistito all’evento “Heroes Beyond Boundaries” (Eroi oltre i confini) del fumettista pordenonese Giulio De Vita al Comitato europeo delle Regioni a Bruxelles lo scorso mercoledì. Un momento importante per conoscere e ragionare sul linguaggio della fumettistica, arte di cui il Friuli Venezia Giulia conta vari importanti esponenti!  

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare