pubblicato il

Abbattuti i costi delle chiamate: una grande vittoria!


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

A maggio i costi delle chiamate internazionali verso gli altri Stati europei verranno abbattuti e noi del Movimento 5 Stelle siamo davvero fieri di quanto fatto e raggiunto, perché il nostro forte impegno ha portato a questa grande vittoria. Ci tengo anche a sottolineare che siamo stati l’unica forza politica in Italia a presentare questi emendamenti, che nella realtà si traducono nella difesa dei diritti di ogni cittadino italiano e dell’Unione europea.

Abbattuti i costi delle chiamate

Nella pratica, il Parlamento europeo ha approvato il regolamento BEREC che contiene gli emendamenti del Movimento 5 Stelle che richiedevano la modifica della riforma monca del Roaming, che non poneva alcun tetto massimo alle tariffe internazionali.

I costi delle chiamate internazionali verso altri Paesi europei non sono affatto collegati ai reali costi sostenuti dai fornitori. Per questo la nostra proposta chiedeva che qualsiasi differenza di prezzo tra le chiamate nazionali e le chiamate intra-europee venisse eliminata, tranne nel caso in cui il fornitore non dimostrasse che tali discrepanze fossero dovute a differenze oggettive in termini di costi. Purtroppo il Consiglio si è opposto alla riduzione delle tariffe ai livelli nazionali, ma grazie al nostro impegno l’abbattimento delle tariffe per i consumatori, che entrerà in vigore il 15 maggio 2019, sarà comunque evidente: per la prima volta viene fissato un tetto massimo di 19 centesimi al minuto (più IVA) e di 6 centesimi (più IVA) per gli sms. In Italia, con l’Iva al 22% significa una tariffa massima di 23,18 centesimi al minuto per le chiamate internazionali all’interno dell’Ue (sia da rete fissa che mobile) e 7,32 centesimi al minuto per gli Sms ad un cellulare di un altro Paese europeo.

Inoltre, siamo riusciti a far snellire le tempistiche per il cambio di operatore mantenendo lo stesso numero: una giornata lavorativa è il tempo massimo previsto per rendere operativo il numero di telefono.
In caso di ritardo nel trasferimento del numero o di abuso di trasferimento da parte delle imprese o in nome di queste è previsto l’obbligo di risarcire gli utenti. Anche in questo caso è stato accolto un nostro emendamento che proponeva un risarcimento proporzionato alla durata del ritardo nel trasferimento o alla natura dell’abuso subito.
Indipendentemente dal fatto che la comunicazione sia effettuata con modalità tradizionali (Sms, chiamate) o tramite servizi web (Skype, WhatsApp, Telegram, etc.), l’obiettivo è quello della protezione e della tutela dei consumatori assicurando che i cittadini abbiano accesso a servizi di comunicazione alla portata, compreso l’accesso a internet, per servizi di e-government, online banking o video chiamate.
Questo è un grande traguardo che costituisce un risultato tangibile a beneficio di tutti i cittadini, ma non ci fermeremo qui: continueremo a batterci affinché sia solo un primo passo verso ulteriori miglioramenti.


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Giornata Nazionale per la Prevenzione dello Spreco Alimentare

Oggi è la Giornata Nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare. I dati che ci arrivano su questo tema dagli Osservatori nazionali e dalla FAO, sono tutt’altro che rassicuranti. In Italia lo spreco alimentare supera i 15 miliardi all’anno che equivale allo 0,88% del PIL. Un numero terribilmente preoccupante. Inoltre, va sottolineato un particolare: l’80%▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Giornata mondiale contro l’infibulazione e le mutilazioni: basta violenza sulle donne!

Nella Giornata mondiale contro l’infibulazione e le mutilazioni genitali femminili, si ricorda e si vuole contrastare una pratica disumana, una grave violazione dei diritti umani fondamentali. Come membro della Commissione FEMM al Parlamento europeo e come persona, mi sono sempre preso davvero a cuore le iniziative che denunciano ogni tipo di violenza contro le donne;▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Dare sempre il massimo: il nostro percorso verso il cambiamento

Questa legislatura Europea ha rappresentato 5 anni decisamente intensi. Una esperienza incredibile. Assieme ai miei colleghi, a tanti altri portavoce e attivisti, abbiamo combattuto fianco a fianco battaglie durissime per il bene della collettività, di tutti. E abbiamo ottenuto grandi risultati. In questi 5 anni ho cercato di accogliere quante più istanze possibili dal territorio▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Proteggi Italia, il piano per investire sulla sicurezza del territorio

Lo Stato torna finalmente a investire sulla sicurezza del territorio, con finanziamenti economici e competenze a favore delle Regioni e degli Enti Locali. Tutto ciò prenderà il via grazie al Piano Proteggi Italia promosso dal Governo Conte in questi giorni. Sono 10,8 i miliardi stanziati per il triennio 2019-2021 che provengono in gran parte da▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare