pubblicato il

Alberi per il futuro – Chi pianta un albero mette le radici nel domani


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Quando l’ultimo albero sarà tagliato, l’ultimo fiume inquinato, l’ultimo pesce pescato, scoprirete che il denaro non si può mangiare”. Nei versi di questo famoso aforisma attribuito al capo tribù Toro Seduto ci sta molta verità. Una triste e disarmante verità.

alberi per il futuro

Per questo motivo siamo in dovere di trovare e promuovere iniziative che tutelino l’ambiente e il territorio. Alberi per il futuro nasce proprio con questo scopo: creare boschi urbani, foreste, nuovi parchi e quindi aumentare la presenza di alberi nelle nostre comunità fortemente colpite dall’inquinamento atmosferico. L’iniziativa di volontariato ambientale nasce nel 2015 tra Reggio Emilia e Milano ed è stata subito ben accolta e sostenuta da Gianroberto Casaleggio. Da quel giorno, tramite questo progetto, sono stati piantati oltre 27.000 alberi.

Quest’anno l’appuntamento è fissato per domenica 18 novembre 2018 in ben 123 comuni italiani, tra cui diversi comuni appartenenti a Emilia Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, regioni della mia circoscrizione elettorale, e personalmente io sarò all’evento di Reggio Emilia.

Per chi volesse partecipare alle prossime edizioni dell’iniziativa, il processo è molto semplice. Il primo passo da fare è quello di prendere contatti con il proprio Comune, richiedendo l’autorizzazione all’Assessorato all’Ambiente o all’Ufficio Ambiente, che successivamente indicherà le aree del comune destinate alla forestazione urbana. Con tali uffici dovrai anche prendere accordi per l’annaffiatura nei primi 2-3 anni. Una volta ricevute tutte le autorizzazioni, potrai metterti in contatto con l’ente o il vivaio regionale, che in diverse regioni forniscono gli alberi gratuitamente. Se così non fosse, è necessario acquistarli a spese proprie scegliendo tra le specie autoctone definite dall’ufficio ambiente del Comune.

Per qualsiasi informazione tu abbia bisogno, potrai avere tutte le indicazioni necessarie cliccando qui bit.ly/AlberiPerilFuturo e compilando il form.

Sono piccoli semplici gesti, che ognuno di noi può compiere ma possono davvero fare la differenza. Ogni albero in più è un passo verso il cambiamento!


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Festa del BIO a Verona

In questo weekend ricco di impegni, mi sono ritagliato un po’ di tempo per partecipare alla Festa del Bio, un evento itinerante che coinvolge le maggiori piazze italiane per promuovere il biologico nel settore dell’agroalimentare. Sabato la manifestazione si è tenuta nella suggestiva Piazza dei Signori a Verona, dove sono stati allestiti diversi stand che▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Riforma EFSA: un passo avanti verso la trasparenza

Ricordate la questione del glifosato, contro il quale l’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) ha raccolto oltre un milione di firme lo scorso anno? Ne ho parlato anche qui: https://goo.gl/q2G6Sq. Riassumendo, l’ICE si batteva contro il rinnovo da parte dell’Unione Europea dell’uso del glifosato, un pesticida che costituisce una minaccia chimica per la conservazione della biodiversità.▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Fondi europei: un’opportunità da cogliere, soprattutto per i giovani agricoltori.

L’Italia è seconda nella classifica sull’utilizzo dei fondi europei messi a disposizione da Bruxelles per gli Stati membri (nel settennato 2014-2020 può contare su oltre 73 miliardi di euro) ma, fino all’arrivo del governo del cambiamento, non è stata in grado di cogliere questa opportunità. Ce lo dice la relazione della Commissione Ue sull’uso dei▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Obiettivi di sviluppo sostenibile per il digital

Le città occupano soltanto il 3% della superficie del mondo, eppure sono la causa del consumo di ben tre quarti dell’uso di risorse e del 75% delle emissioni globali. È per questo motivo che ho dedicato il mio impegno politico anche a sostegno di un investimento mirato in infrastrutture sostenibili e ricerca, in modo tale▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare