pubblicato il

Formazione obbligatoria all’Arpa, Serracchiani faccia chiarezza: inevasa interrogazione in consiglio regionale


Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare

4 maggio 2014

Zullo (Movimento 5 Stelle): “Formazione obbligatoria all’Arpa, Serracchiani faccia chiarezza: inevasa interrogazione in consiglio regionale”

COMUNICATO STAMPA

«La giunta regionale faccia chiarezza sull’effettivo svolgimento dell’attività formativa obbligatoria da parte del personale dell’Arpa e degli altri enti controllati».  Lo chiede Marco Zullo, candidato del Movimento 5 Stelle alle elezioni europee del 25 maggio. Zullo ricorda come «l’interrogazione a risposta scritta presentata dalla nostra portavoce Ilaria Dal Zovo in consiglio regionale lo scorso gennaio risulti a tuttora inevasa, nonostante risultino abbondantemente scaduti i termini per la risposta dell’esecutivo».

logoArpa

Le normative in vigore prevedono per i professionisti che operano negli enti regionali l’obbligo della formazione e dell’aggiornamento: «La discriminante per le assunzioni, soprattutto in enti specializzati come l’agenzia per la protezione dell’ambiente – prosegue Zullo – deve essere rappresentata dal curriculum, in maniera da aumentare competenza, efficienza e autorevolezza: purtroppo, in molti casi, le nomine sono state dettate direttamente dalla politica, con evidente danno per tutta la comunità».

Secondo il candidato del M5S, «adeguarsi alle normative europee sull’aggiornamento obbligatorio, consentirebbe di riorganizzare l’Arpa, aumentandone l’efficienza e accrescendo l’incisività dell’azione dell’agenzia stessa. Non chiediamo un repulisti generale, né intendiamo puntare il dito contro questo o quel professionista: piuttosto, invochiamo un intervento della presidente Serracchiani, affinché mobiliti gli uffici per capire i criteri adottati nella composizione delle piante organiche dell’ente, al fine di apportare gli opportuni correttivi e di predisporre laddove necessario i corsi di aggiornamento e formazione per i professionisti che attualmente occupano posizioni senza averne i requisiti». L’obiettivo del Movimento 5 Stelle, anche in vista dell’avventura al Parlamento europeo, «deve essere quello di spoliticizzare gli enti pubblici, al fine di garantire servizi sempre più efficienti e puntuali per il cittadino», conclude Zullo.


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Fondi europei: in programma un tour nel nord est per le PMI

È ormai noto e risaputo che le classifiche sull’utilizzo dei fondi europei siano abbastanza impietose nei confronti dell’Italia rispetto agli altri Paesi membri che ne accedono attraverso i propri progetti. I fondi europei rappresentano un’ottima opportunità di sviluppo e, soprattutto per i giovani, sono un diritto che va esercitato. I fondi sono complessi, è importante▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Obiettivi di sviluppo sostenibile per il digital

Le città occupano soltanto il 3% della superficie del mondo, eppure sono la causa del consumo di ben tre quarti dell’uso di risorse e del 75% delle emissioni globali. È per questo motivo che ho dedicato il mio impegno politico anche a sostegno di un investimento mirato in infrastrutture sostenibili e ricerca, in modo tale▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Come funziona il Reddito di Cittadinanza?

Dopo anni di battaglie in Parlamento il Reddito di Cittadinanza diventa realtà anche in Italia. Una rivoluzione felice: da ora lo Stato non ti chiede, ma ti dà. Una grande vittoria, non solo per il Movimento 5 Stelle, ma per tutto il popolo italiano, soprattutto per le 5 milioni di persone che momentaneamente si trovano▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

#EndTheCageAge – Firma contro gli allevamenti in gabbia!

Cosa stiamo facendo agli animali negli allevamenti? Anche un bambino potrebbe accorgersene: tutto ciò è crudele. Gli animali sono esseri senzienti, in grado di provare dolore e gioia. Gli animali allevati in gabbia sono soggetti a enormi sofferenze perché sono severamente limitati nei loro movimenti e viene loro impedito di esprimere quasi tutti i comportamenti▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare