pubblicato il

Il consiglio dei ministri ha approvato il decreto dignità


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

In Italia il cambiamento sta procedendo a gonfie vele. Il Ministro del Lavoro Luigi Di Maio ha annunciato che il Consiglio dei Ministri ha approvato un nuovo decreto legge fortemente voluto dal Movimento 5 Stelle. Stiamo parlando del cosiddetto “Decreto dignità”. Contratti a termine, licenziamenti ingiustificati, delocalizzazioni, e pubblicità del gioco d’azzardo sono i temi principali trattati all’interno del DL.
L’idea di fondo che ha spinto il Governo a puntare in maniera decisa su questi argomenti sono la lotta al lavoro precario e la tutela delle nuove generazioni.

di maio movimento 5 stelle europa

Per quanto riguarda il lavoro, si è abusato fin troppo dei contratti a tempo determinato. Il risultato è stato dare un futuro incerto ai giovani e alle famiglie italiane, influendo negativamente non solo sull’economia del Paese, ma anche sulla vita privata di queste persone. Perciò, la guerra al precariato parte con un taglio alla durata massima dei contratti a termine, che dai 36 mesi previsti dal Jobs Act passano a un limite di 12 mesi, tranne per cause particolari. Inoltre, per le aziende che rinnoveranno un contratto a termine è previsto un aumento dello 0,5% dei contributi addizionali.

Saranno tutelati anche coloro che subiranno un licenziamento ingiustificato, che potranno percepire un indennizzo fino a 36 mensilità.

La delocalizzazione delle aziende, invece, è un vero e proprio ricatto delle grandi imprese ai danni dei lavoratori. Tutte queste imprese saranno obbligate a restituire il contributo pubblico di cui beneficiavano, se la delocalizzazione dovesse avvenire in un Paese dell’UE. Nel caso di una delocalizzazione in uno Stato extra UE scatterebbe una sanzione pari a due-quattro volte l’aiuto pubblico. Noi del Movimento 5 Stelle siamo a favore di una “globalizzazione intelligente”, che sia in grado di conciliare le opportunità che il commercio mondiale e le nuove tecnologie offrono, insieme alla salvaguardia di alti livelli occupazionali e alla produzione interna degli Stati.

Altro provvedimento contenuto nel Decreto Dignità mette in luce un triste aspetto della realtà italiana: siamo il Paese europeo che maggiormente gioca d’azzardo e il quarto al mondo, con oltre 1 milione di persone. È per questo motivo che il Governo ha ritenuto importante porre un divieto della pubblicità al gioco d’azzardo su qualunque mezzo di comunicazione. Grosse sanzioni sono previste per coloro che non rispetteranno il divieto. Solo così è possibile far calare il potenziale attrattivo di questo settore.
Oggi partiamo da qui, il prossimo passo sarà quello di favorire le assunzioni stabili e abbassare il costo del lavoro per gli imprenditori.


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Buona festa della Liberazione!

Oggi ricorre il 73esimo anniversario della Liberazione d’Italia dal nazifascismo. Una giornata in cui festeggiare e in cui fermarsi a pensare al prezzo che i padri e le madri della nostra Costituzione pagarono per un futuro di pace e democrazia. Buon 25 aprile!  

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

A Roma per parlare di agricoltura

Mentre attendiamo notizie positive per la formazione del nuovo governo, comunque a Roma il lavoro va avanti con i colleghi portavoce nazionali della Commissione #Agricoltura del MoVimento 5 Stelle.

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

L’agricoltura in Italia è una priorità

Ieri con il nostro candidato presidente alla regione Friuli Venezia Giulia Alessandro Fraleoni Morgera, ho avuto un interessante incontro al Consorzio Agrario FVG con la sua direzione nonchè col presidente di Coldiretti. Di seguito abbiamo incontrato i presidenti delle cooperative vitivinicole tra la più rilevanti del regione. Più mi interfaccio col mondo dell’agricoltura italiana, che ha▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Come ricevere una querela e cercare di sopravvivere

Prendetevi un po’ di tempo per leggere questo post, è’ un po’ lungo ma credo ne valga la pena. Conosco Manuela Botteghi da molti anni, attivista goriziana con DNA livornese, ex consigliera comunale M5S, combattente di natura, donna di principio che nelle battaglie del MoVimento ha sempre anteposto i principi della correttezza e della trasparenza▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare