pubblicato il

Oggi diciamo #STOPGLIFOSATO! Twitter storm dalle 11.00 alle 15.00


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Il prossimo 5 e 6 ottobre la Commissione Europea dovrà prendere una decisione in merito al rinnovo dell’autorizzazione del glifosato nell’Unione europea. Il rischio che questo veleno venga autorizzato nuovamente per altri dieci anni c’è.

Per questo OGGI dobbiamo far sentire la nostra voce e quella dei tanti cittadini italiani contrari al rinnovo dell’autorizzazione all’uso del #glifosato con un Twitter Storm alla vigilia della riunione decisiva del 5 e 6 ottobre, per rinforzare l’azione di pressione che stiamo svolgendo sulle Istituzioni europee e nazionali come Coalizione #StopGlifosato.

Nei mesi scorsi, grazie all’intensa mobilitazione di tutta la Coalizione italiana ed europea #StopGlifosato, abbiamo raccolto in poco tempo oltre 1,3 milioni di firme per la petizione ICE, mentre nella petizione lanciata da Avaaz sono state raccolte ben 2.049.804 firme per bandire una volta per tutte questo dannoso erbicida.

Il glifosato è il simbolo di quella agricoltura industriale e intensiva, basata sull’uso ordinario della chimica di sintesi, che costituisce una delle maggiori minacce per la conservazione della biodiversità a livello globale e per la nostra salute.
Infatti lo IARC (Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro) ha classificato il glifosato come “potenzialmente cancerogeno per l’uomo” al contrario di quanto riporta il documento dell’EFSA, su cui la Commissione europea baserà la propria decisione.

Oggi sappiamo che buona parte di questo rapporto è stato vergognosamente copiato da un documento redatto dalla Monsanto, quindi proprio dalla multinazionale produttrice che, come emerso da varie indagini, si è spinta sino a condizionare il mondo della ricerca scientifica. Tutto questo in nome dell’interesse, solo per mantenere il proprio prodotto sul mercato più a lungo possibile.

Per questo noi oggi faremo sentire tutto il nostro dissenso, chiedendo al Governo italiano di dimostrarsi contrario all’uso del glifosato votando NO invece di astenersi come già fatto nel 2016. Uniti possiamo farcela. Qui il vademecum per partecipare al Twitter Storm #StopGlifosato: http://bit.ly/2ylkM6K

L’Europa deve garantire il benessere e la salute dei cittadini, non gli indecenti interessi dei colossi del veleno! #stopglifosato


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Aumentiamo i controlli sulle merci contraffatte

Ancora troppo spesso le pagine di cronaca dei giornali riportano notizie sui sequestri di merci contraffatte. Come è successo nei giorni scorsi al valico goriziano di Sant’Andrea, sul confine tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia. I militari delle Fiamme Gialle hanno fermato un furgone proveniente dall’est europeo e, a seguito dei normali controlli, sono stati▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Giù le armi dai lupi

Una forte presa di posizione quella del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa sulla questione dei lupi. Il Ministro ha fatto sentire la sua voce per fermare la richiesta della regione Veneto, che proponeva di allontanare i lupi dalle zone abitate dell’altopiano di Asiago utilizzando proiettili di gomma, ma sparati solo da figure qualificate come la vigilanza▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Verso un mercato più sano ed equo

La prossima settimana a Bruxelles parteciperò ai dibattiti delle Commissioni IMCO e AGRI per discutere sulle pratiche commerciali sleali nel settore alimentare. Sembrano argomenti molto lontani dalla vita quotidiana di ogni cittadino, ma in realtà ciò che succede nell’ambito del commercio interaziendale, trova un riscontro tangibile anche nella realtà di tutti i giorni per i▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Approvati i nostri emendamenti sulle pratiche sleali

Più volte abbiamo parlato su questo blog delle pratiche commerciali sleali, un tema a me molto caro, in quanto argomento trattato dalla Commissione Agricoltura di cui faccio parte. Lunedì 1° ottobre abbiamo votato a Strasburgo la proposta di direttiva, che ha lo scopo di impedire il ricorso alle pratiche commerciali sleali nella filiera alimentare e▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare