pubblicato il

OGM: regolamento di coesistenza, una presa in giro?


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

In questi giorni sono in corso in regione FVG gli incontri per definire le norme che dovranno regolamentare la coesistenza tra le colture OGM e quelle tradizionali e biologiche:

[quote]La direzione centrale Attività produttive e Risorse agricole ha infatti promosso una consultazione con tutti i portatori di interesse (associazioni degli agricoltori e dei consumatori, associazioni ambientaliste, esperti delle Università e degli Ordini dei dottori agronomi e dei dottori forestali, ARPA) per individuare, attraverso un approfondito confronto, le misure per evitare la presenza involontaria di OGM nelle colture convenzionali e biologiche.
[…]
Assieme alla lettera di convocazione alle audizioni, è stato anche inviato un dettagliato documento “finalizzato – spiega il vicepresidente della Regione e assessore alle Risorse agricole Sergio Bolzonello – a illustrare i temi sulla base dei quali andrà perfezionato il Regolamento regionale sulle misure di coesistenza con gli OGM, che dovrà essere molto rigido” (link)[/quote]

In rete circola il “dettagliato documento”: MISURE PER EVITARE LA PRESENZA INVOLONTARIA DI OGM

Che dire, se queste sono le linee guida, altro che regolamento rigido, solo burocrazia che non servirà a impedire la contaminazione! Ci stanno prendendo in giro?

Senza entrare nei tecnicismi, basta sapere che
1) ad oggi nessun può affermare con certezza che gli OGM siano innocui;
2) la contaminazione da OGM è irreversibile.

Non è sufficiente per impedirne la coltivazione?

La normativa europea, anche se le definisce, non agevola la creazione di aree libere da OGM. Mettersi di traverso può comportare (anzi è quasi una certezza) ingenti spese economiche. Spetta quindi prima di tutto alle Istituzioni dalle spalle larghe (Stato e Regioni) opporsi con gli strumenti normativi che hanno a disposizione.

Il tempo stringe, se non si interverrà rapidamente, la prossima semina sarà OGM. Serve la mobilitazione popolare davanti i cancelli della regione!

 


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Approvati i nostri emendamenti sulle pratiche sleali

Più volte abbiamo parlato su questo blog delle pratiche commerciali sleali, un tema a me molto caro, in quanto argomento trattato dalla Commissione Agricoltura di cui faccio parte. Lunedì 1° ottobre abbiamo votato a Strasburgo la proposta di direttiva, che ha lo scopo di impedire il ricorso alle pratiche commerciali sleali nella filiera alimentare e▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Non solo la Manovra del Popolo…

Grandissimo rilievo mediatico sta avendo in questi giorni la Manovra del Popolo con il relativo aggiornamento al Documento di Economia e Finanza. Ma non è la sola cosa che il nostro Governo sta portando avanti in questo periodo, perché diverse sono le proposte del programma di Governo ora al vaglio del Parlamento. – Taglio del▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Continua la nostra lotta all’uso dei pesticidi

Il rientro dalla pausa estiva ci ha riservato una piccola grande vittoria, quella ottenuta in Commissione Agricoltura mercoledì 29 agosto. Ci siamo riuniti in aula per votare i progetti da far rientrare all’interno del budget dell’Unione Europea per l’anno 2019. È passata, infatti, la proposta di progetto pilota che noi del Movimento 5 Stelle abbiamo▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Fucina – Il futuro in tavola

Io personalmente penso che la politica abbia una responsabilità enorme nel costruire il futuro. Penso però anche che sia la buona volontà dei cittadini a determinare la strada concreta da poter intraprendere. Ecco perché nell’evento “Fucina – Il futuro in tavola” tenutosi a Palmanova ho voluto fortemente coinvolgere chi, con le proprie azioni, si è▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare