pubblicato il

OGM: regolamento di coesistenza, una presa in giro?


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

In questi giorni sono in corso in regione FVG gli incontri per definire le norme che dovranno regolamentare la coesistenza tra le colture OGM e quelle tradizionali e biologiche:

[quote]La direzione centrale Attività produttive e Risorse agricole ha infatti promosso una consultazione con tutti i portatori di interesse (associazioni degli agricoltori e dei consumatori, associazioni ambientaliste, esperti delle Università e degli Ordini dei dottori agronomi e dei dottori forestali, ARPA) per individuare, attraverso un approfondito confronto, le misure per evitare la presenza involontaria di OGM nelle colture convenzionali e biologiche.
[…]
Assieme alla lettera di convocazione alle audizioni, è stato anche inviato un dettagliato documento “finalizzato – spiega il vicepresidente della Regione e assessore alle Risorse agricole Sergio Bolzonello – a illustrare i temi sulla base dei quali andrà perfezionato il Regolamento regionale sulle misure di coesistenza con gli OGM, che dovrà essere molto rigido” (link)[/quote]

In rete circola il “dettagliato documento”: MISURE PER EVITARE LA PRESENZA INVOLONTARIA DI OGM

Che dire, se queste sono le linee guida, altro che regolamento rigido, solo burocrazia che non servirà a impedire la contaminazione! Ci stanno prendendo in giro?

Senza entrare nei tecnicismi, basta sapere che
1) ad oggi nessun può affermare con certezza che gli OGM siano innocui;
2) la contaminazione da OGM è irreversibile.

Non è sufficiente per impedirne la coltivazione?

La normativa europea, anche se le definisce, non agevola la creazione di aree libere da OGM. Mettersi di traverso può comportare (anzi è quasi una certezza) ingenti spese economiche. Spetta quindi prima di tutto alle Istituzioni dalle spalle larghe (Stato e Regioni) opporsi con gli strumenti normativi che hanno a disposizione.

Il tempo stringe, se non si interverrà rapidamente, la prossima semina sarà OGM. Serve la mobilitazione popolare davanti i cancelli della regione!

 


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Glifosato e Bayer: arriva la terza condanna

La casa farmaceutica Bayer perde, per la terza volta consecutiva, il processo sul Roundup, diserbante prodotto dal colosso americano Monsanto, ora controllato dalla stessa società tedesca. Il tribunale superiore di Oakland, California, ha dichiarato che l’azienda non ha adeguatamente esplicitato i rischi legati all’utilizzo del prodotto. La giuria ha quindi condannato Bayer al risarcimento di▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Glifosato: la Corte UE tutela il diritto di informazione dei cittadini

Molte volte mi sono occupato nell’ambito dell’agricoltura della questione glifosato. Ricordo come già nel 2015 l’Agenzia internazionale per la Ricerca sul Cancro rese pubblica la dannosità del glifosato, in quanto un pesticida tossico e probabilmente cancerogeno. Questa sostanza rappresenta uno degli erbicidi più usati nell’Unione europea e numerosi studi dimostrano la sua presenza nelle piante,▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

L’Europa delle eccellenze: una agricoltura sostenibile

Gli scienziati stimano che se non ci fossero le api, mancando la loro opera di impollinazione, ci troveremmo in un mondo senza numerosi frutti e verdure, come pere, mele, zucche, angurie, kiwi, zucchine, pesche, albicocche e molto altro. Così centinaia di specie di piante scomparirebbero e la sopravvivenza del genere umano sarebbe a repentaglio. Le▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Evento > Alimentare: dal nutrimento sano al benessere sociale

L’evento “Alimentare” sarà un momento di condivisione e confronto sul tema dell’economia sana, legata indissolubilmente al benessere della persona. In questo senso, il titolo scelto assume un carattere più ampio: alimentare inteso come nutrimento del corpo, della mente, della terra e della società. Questo è in breve l’appuntamento che si terrà a Bologna sabato 13▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare