pubblicato il

Pensare ad un modello diverso di sagre si può


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

L’incontro tra me, la nostra consigliera regionale Ilaria Dal Zovo e il presidente del Comitato regionale del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia (Unpli) è stato interessante e proficuo.

Abbiamo fin da subito trovato un clima di apertura e una positiva volontà di confrontarci reciprocamente su diverse tematiche che stanno a cuore sia al M5S che all’Unpli. Innanzitutto ci siamo trovati tutti concordi sull’importanza di mettere al centro gli aspetti ecologici: Pezzarini ha ribadito come ci sia da parte di Unpli la precisa volontà di tutelare l’ambiente non solo con il riciclo, ma anche cercando di mettere in campo tutte quelle logiche che mirano a non creare rifiuti.

Ci siamo trovati concordi inoltre sull’importanza di dar sostegno, durante le iniziative, ai fornitori locali privilegiando tutti i loro prodotti: fondamentale è dunque puntare sulla qualità e su una produzione che si rifà alla tradizione locale. Le sagre di fatto hanno ricadute economiche e sociali importanti e vanno assolutamente tutelate e rafforzate.

Abbiamo sottolineato quanto sia importante organizzare percorsi naturalistici che mirano a far conoscere l’ambiente e gli animali, proprio come avviene già in alcune sagre; abbiamo affermato come il M5S voglia avanzare delle proposte di innovazione affinché si creino, sempre di più, dei percorsi fruttuosi con delle associazioni del territorio che hanno a cuore la tutela e il benessere degli animali e dell’ambiente.

Io e Ilaria abbiamo infine ribadito che siamo perfettamente consci che il percorso da fare è lungo e deve passare attraverso un cambio culturale epocale, ma siamo certi che questa svolta è già cominciata e non dobbiamo trovarci impreparati. Dovremmo arrivare a percorsi di sensibilizzazione a partire dai bambini, perché solo attraverso le nuove generazioni, possiamo riuscire a crescere culturalmente e a diventare una società ancora più evoluta, rispettosa delle altre forme viventi.


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

#FakeNews: cosa sta facendo l’Europa?

  Di fatto, la tematica delle fake news (notizie false) in #Europa è particolarmente controversa.   In #Germania lo scorso ottobre è entrata in vigore la legge che impone ai social network la rimozione di fake news, post di incitamento all’odio e materiale illegale entro certi limiti di tempo, anche 24 ore, pena multe fino▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Quote latte: a pagare siano i responsabili della malagestione, non i cittadini

La condanna della Corte di giustizia europea per le quote latte secondo cui l’Italia “è venuta meno agli obblighi” per la produzione di latte in eccesso rispetto alla quota nazionale è un grande batosta. Chi politicamente è responsabile di tale sentenza -relativa al mancato recupero di una cifra stimata in 1,34 miliardi di multe sulle▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Stop alle spose bambine!

Ieri sera al CINEMAZERO di Pordenone abbiamo festeggiato un grande avvenimento: la risoluzione del Parlamento europeo contro la triste realtà delle spose bambine. Infatti lo scorso 4 ottobre il Parlamento Europeo ha votato, su iniziativa del MoVimento 5 Stelle, a favore della nostra risoluzione contro la pratica dei matrimoni precoci. Mettere fine al dramma delle spose bambine non▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Tuteliamo la buona produzione, tuteliamo il Made In Italy

Come ho ribadito all’evento “Bio e Made in Italy” di Piacenza di domenica scorsa, per tutelare il Made in Italy occorre fare squadra.   A livello nazionale servirebbe un accordo chiaro tra produttori, trasformatori e commercianti, che punti realmente ad una tutela del Made in Italy. Purtroppo siamo molto in ritardo dall’ottenere un risultato simile▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare