pubblicato il

Progetto europeo Life Wolfs Alps: più che caccia al lupo è caccia ai voti!


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Che la mozione approvata in Consiglio regionale sull’uscita del Veneto dal progetto europeo Life Wolf Alps sia una mera mossa politica attuata dal cacciatore Berlato è assolutamente evidente: al consigliere di Fratelli d’Italia, di fatto, più che la caccia ai lupi interessa la caccia ai voti.

Berlato sa benissimo che la Giunta non deciderà per l’uscita da questo progetto per due semplici motivi: da un lato perché uscire da un progetto europeo comporterebbe la restituzione di tutti i fondi già erogati e dall’altro soprattutto perché verrebbero a galla le responsabilità politiche che hanno portato al fallimento del progetto stesso.

caccialupomeme2

Berlato, che è stato proprio come me membro della Commissione per l’agricoltura e lo sviluppo rurale in Europa, dovrebbe sapere quanto siano preziosi i fondi europei: non possiamo perdere contributi economici importanti per una gestione errata da parte della Regione. La problematica dei lupi va affrontata sfruttando al meglio questi fondi: oltre 6,1 milioni sono stati buttati all’aria facendo vanificare il ruolo del progetto Life Wolf Alps. C’è inoltre da interrogarsi sul fatto che questo progetto, che in altre regioni europee ha funzionato, in Veneto non ha portato a nulla.

In consiglio regionale il M5S ha dunque votato contro questa mozione che vede in realtà coinvolti pochissimi lupi a fronte delle predazioni denunciate. Questo progetto europeo doveva essere sfruttato meglio: la Regione Veneto ne è ampiamente responsabile. Come sono state gestite queste risorse messe a disposizione? Che tipi di comunicazione si è fatta con gli allevatori ed i residenti? Sono state messe in piedi tutte le azioni possibili

La riflessione a monte non è dunque quella di uscire da un progetto europeo come prospettato da Berlato, bensì quella di usare quei fondi con intelligenza e capacità. La Regione dovrà assumersi le proprie responsabilità.


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Malles, sospeso lo stop ai pesticidi

A Malles, grazie ad un provvedimento del Tribunale Amministrativo Regionale, è caduto il divieto del Comune all’uso dei pesticidi in agricoltura: sarebbero infatti troppo alti i rischi per le coltivazioni, nel caso il fermo ai prodotti fitosanitari si protraesse più a lungo. Dopo il referendum del 2015 che aveva decretato la messa al bando di▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

A Cordenons per sostenere l’iniziativa “Adotta un’aiuola”

Encomiabile azione quella del M5S Cordenons, che con “adotta un’aiuola” gestirà per 3 anni il parco pubblico di questa bella cittadina della provincia di Pordenone, in Friuli Venezia Giulia. L’iniziativa lanciata dall’amministrazione comunale è stata colta subito con favore dai consiglieri pentastellati Gianpaolo Biason e Paola De Anna che, insieme agli attivisti del Movimento e▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Per un Friuli Venezia Giulia a 5 stelle sosteniamo il candidato presidente Alessandro Fraleoni Morgera!

Un Friuli Venezia Giulia con meno sprechi, con più lavoro e innovazione, attento all’ambiente e allo sviluppo, è un Friuli Venezia Giulia a 5 Stelle. Sosteniamo il nostro candidato Presidente Alessandro Fraleoni Morgera – MoVimento 5 Stelle! ⭐

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Buona festa della Liberazione!

Oggi ricorre il 73esimo anniversario della Liberazione d’Italia dal nazifascismo. Una giornata in cui festeggiare e in cui fermarsi a pensare al prezzo che i padri e le madri della nostra Costituzione pagarono per un futuro di pace e democrazia. Buon 25 aprile!  

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare