pubblicato il

Reddito di Cittadinanza: lo Stato vicino alle persone


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Ieri il Consiglio dei Ministri ha approvato il Reddito di Cittadinanza e la Quota 100, raggiungendo una tappa davvero fondamentale.

Infatti, sono due misure che costituiscono un grande progetto di politica economica e sociale e vanno a rispondere agli impegni che il nostro Governo ha preso fin dall’inizio con i cittadini e che il Movimento 5 Stelle porta avanti da molto tempo.

In soli sette mesi dall’inizio del Governo del Cambiamento, siamo riusciti a realizzare qualcosa che era stato prospettato come impossibile e folle.

Ci sono 5 milioni di persone in condizione di povertà che potranno beneficiare del Reddito di Cittadinanza e tutti coloro che non trovano lavoro, saranno aiutati dallo Stato.

Concretamente, gli obiettivi perseguiti dal Reddito di Cittadinanza sono migliorare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, aumentare l’occupazione e contrastare la povertà e le disuguaglianze.

Ma attenzione! Al contrario di quanto alcuni potrebbero pensare o come troppo spesso viene fatto passare dai media, nessuno potrà stare fermo sul divano e godere del reddito di cittadinanza. Tutti coloro che sono in grado di lavorare dovranno attivarsi per stipulare il patto per il lavoro e il patto per la formazione. Chi non parteciperà alle iniziative formative, dovesse rifiutare anche la terza offerta di lavoro o fornire informazioni o dati falsi alle autorità, verrà automaticamente escluso dal diritto di percepire il RdC.

Per informazioni più specifiche sul Reddito di Cittadinanza, le modalità e le regole, clicca qui bit.ly/info_RdC.

Da oggi, grazie al Governo del Cambiamento, nasce un nuovo welfare state in Italia, dove le persone sono messe al centro di una rivoluzione del mondo del lavoro.


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Plastic Free Challenge: la sfida del Ministero dell’Ambiente

Nell’ambito dell’iniziativa #IoSonoAmbiente verranno inserite e raccolte tutte le campagne di sensibilizzazione lanciate dal nostro Ministro dell’Ambiente Sergio Costa. La Plastic Free Challenge è proprio una di queste campagne e ha l’obiettivo di liberare dalla plastica monouso tutti i contesti della nostra vita quotidiana. Il primo a dare il via concretamente a questa pratica è▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Se lo diciamo, lo facciamo!

Il contatto e la presenza costante sul territorio, fin dai tempi dei gazebi nelle piazze agli albori del Movimento 5 Stelle, ci hanno permesso di raccogliere le voci e le proposte dei cittadini e portarle con noi all’interno delle istituzioni a qualsiasi livello. Ora, dopo sette mesi di Governo, possiamo cominciare a raccontare quanto fatto▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Due milioni dagli stipendi M5S verranno donati alla Protezione Civile per l’emergenza alluvione

Dal primo giorno ognuno di noi eletti del Movimento 5 Stelle ha restituito parte del proprio stipendio in occasione dei cosiddetti “Restitution Day”. Questo mese di novembre si concluderà con un’altra iniziativa del genere. Come dichiarato dal nostro Vice Premier Luigi Di Maio, a fine luglio abbiamo già fatto un Restitution Day, ed ora, da▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

12 Aprile IOP, 13 Aprile Alimentare

Riflettendo sulla conclusione del mandato ho sentito il bisogno di interrogarmi sul percorso: su ciò che ho visto, vissuto, imparato. E soprattutto, su cosa potevo aver costruito concretamente. Mi sono sorpreso a riflettere su quanto tempo fosse stato necessario per comprendere i molteplici aspetti delle commissioni, il ruolo delle lobby, la capacità di saper scegliere▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare