pubblicato il

Riforma della PAC: per un’agricoltura più sostenibile e meno burocratica.


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Realizzare una nuova politica agricola comune più sostenibile ed equa, con meno burocrazia: questo è l’obiettivo comune.

riforma della pac

Ormai da molti mesi lavoriamo per costruire una nuova politica agricola basata sul progresso, in termini di innovazione, sostenibilità, supporto. Per questo motivo, movimenti come quello di #cambiareagricoltura sono voci da ascoltare, perché partono da un principio inviolabile: quello della democrazia diretta, che da sempre caratterizza il nostro MoVimento 5 Stelle. Per ciò che mi riguarda, in veste di parlamentare europeo, il mio ruolo è stato, e sarà, quello di fare in modo che queste voci vengano ascoltate.

In Commissione Agricoltura, è ormai uno degli obiettivi principali giungere a una posizione chiara ed omogenea sulla PAC, non solo per chi opera nel settore, ma a favore di tutti i cittadini che ne godranno. Per questo, riteniamo che la riforma debba dare vita a una politica agricola che tenga conto delle esigenze degli agricoltori, che metta in cima il rispetto per le risorse ambientali, oltre a garantire un modello produttivo e di consumo più sostenibile ed equo, in particolar modo per i soggetti più deboli della filiera. Il tutto in un mercato unico europeo corretto che non metta in atto dinamiche di concorrenza sleale.

Come già dichiarato, per cambiare davvero è essenziale porsi degli obiettivi concreti: semplificare la burocrazia per la raccolta dei dati e l’erogazione dei fondi, rafforzare la premialità agli agricoltori più innovativi, porre un tetto per i pagamenti diretti, capace di bloccare speculazioni finanziare e concentrazione di terreni. Ultimo, ma non ultimo, supportare le PMI con aiuti tangibili, in modo tale da salvaguardarle dal potere dei grandi.

Questi sono solo alcuni fondamentali step che vogliamo realizzare per poter dare vita ad una nuova agricoltura, al passo con i tempi e con le esigenze di chi la vive ogni giorno.


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Glifosato e Bayer: arriva la terza condanna

La casa farmaceutica Bayer perde, per la terza volta consecutiva, il processo sul Roundup, diserbante prodotto dal colosso americano Monsanto, ora controllato dalla stessa società tedesca. Il tribunale superiore di Oakland, California, ha dichiarato che l’azienda non ha adeguatamente esplicitato i rischi legati all’utilizzo del prodotto. La giuria ha quindi condannato Bayer al risarcimento di▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

L’Europa delle eccellenze: professionisti al passo coi tempi

Anche nel settore agroalimentare l’attenzione verso la tecnologia è sempre più alta. Dall’agricoltura di precisione tramite droni, ai trattori guidati in automatico dai satelliti, è sempre più evidente che la progettualità degli investimenti è orientata al settore dell’innovazione tecnologica. Basti pensare al caso della blockchain i cui sofisticati sistemi informatici hanno bisogno di nuove infrastrutture▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

OGM e pesticidi: non è questo il futuro che vogliamo!

La Commissione europea ha fino ad oggi approvato 34 prodotti geneticamente modificati tra cui soia, mais, cotone e barbabietola, favorendo le grandi industrie agrochimiche. A pagare le conseguenze di queste scelte, però, saranno quei cittadini che vogliono mangiare cibo sano e sicuro. Sicurezza alimentare significa tutelare la salute dei cittadini e dell’ambiente, e proprio per▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Evento > Alimentare: dal nutrimento sano al benessere sociale

L’evento “Alimentare” sarà un momento di condivisione e confronto sul tema dell’economia sana, legata indissolubilmente al benessere della persona. In questo senso, il titolo scelto assume un carattere più ampio: alimentare inteso come nutrimento del corpo, della mente, della terra e della società. Questo è in breve l’appuntamento che si terrà a Bologna sabato 13▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare