pubblicato il

Stato dell’Unione? C’è ma solo a parole


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Ho appena finito di ascoltare il discorso sullo stato dell’Unione di Junker.

Al di là delle solite dichiarazioni di facciata che lasciano il tempo che trovano, i veri nodi, quelli che riguardano l’Europa e soprattutto l’Italia, Junker non li ha toccati.

L’Unione Europea è un’unione solo formale, la condivisione dei rischi è di fatto lasciata in carico a ciascuno stato membro. Ovviamente i paesi ricchi dell’Europa osteggiano il fatto di attivare degli strumenti equilibratori tra Paesi dell’Unione e quindi questi non vengono nemmeno proposti.

Junker - Stato dell'Unione
Inoltre ben poco si parla di fare una sana revisione dei conti, individuando e tagliando le spese parassitarie, per le quali la macchina Europea non fa certo eccezione a livello di pubblica amministrazione. Se ci devono essere dei tagli questi non possono essere lineari ma mirati in modo da non pregiudicare lo sviluppo dei paesi europei.

E infine come mai non si tocca il tema delle banche e della revisione del sistema bancario?

Il vero nodo, che noi del M5S abbiamo individuato da tempo, è che ci debba essere una netta separazione tra banche commerciali, che svolgono la normale attività di credito, e le banche di investimento, che fanno tutt’altre attività, prettamente speculative e finanziarie.

Invece il bail-in nessuno lo tocca e Junker si guarda bene dal proporre finalmente una tutela dei piccoli risparmiatori che rischiano di vedersi garanti della mala gestio delle banche..


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

La PAC è un’occasione che non possiamo più perdere

Se da un lato posso ritenere positivo che la PAC abbia tra i suoi obiettivi prioritari quello dell’occupazione, più volte ho sottolineato che occorre una visione strategica che non si riduca alla mera individuazione di obiettivi quantitativi, ma che metta al centro la qualità dei prodotti e consideri in modo dettagliato e ragionato come ci▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

A New York per la tutela dei diritti delle donne e la parità di genere

Oggi mi trovo a New York, presso le Nazioni Unite, in occasione della Conferenza sullo “Status delle Donne” nel mondo per l’emancipazione e #parità di genere. Quanti di voi si ricordano il nostro successo targato M5S, partito da Pordenone, sulla condanna dell’Unione Europea ai Paesi islamici che praticano la lapidazione? Siamo qui per dire basta alla violenza▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Sempre più vicini a un accordo contro le pratiche sleali

Come vi avevo già anticipato qui: https://goo.gl/MUa6XT, la scorsa settimana ho partecipato in aula alla discussione sulle pratiche sleali. Ho apprezzato l’ottimo lavoro che il relatore ha fatto presentando il suo progetto e condivido molte delle soluzioni che sono state proposte rispetto alle perplessità che avevo esposto nei precedenti dibattiti. Mi trovo d’accordo sul fatto▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Stop alle contraffazioni: un’etichetta chiara per il miele Made in Italy

La Commissione Agricoltura del Parlamento europeo ha approvato un rapporto che suggerisce alla Commissione europea le nuove regole per disciplinare il settore dell’apicoltura. Abbiamo sostenuto con forza la richiesta di un’etichetta che non si limiti a indicare “miele UE/miele non UE”, ma che fornisca una piena tracciabilità del prodotto, anche in caso di mix, e definizioni▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare