pubblicato il

Stop alle grandi navi in tutta la laguna


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Grandi Navi a Venezia: in questi giorni si torna a discutere di questa spinosa questione grazie alle denunce degli ambientalisti contro il Governo che sottolineano come, al momento del voto, era presente solo l’ex sottosegretario alla presidenza del Consiglio. Tutto ciò non è assolutamente accettabile.

Vi ricordo che il M5S si è sempre speso contro l’ingresso delle grandi navi e pochi mesi fa, alla Camera, è stata depositata dai miei colleghi una mozione dove si ribadiva come le grandi navi non sono compatibili con le esigenze di tutela del fragile ecosistema lagunare e con la salvaguardia della città di Venezia: in questa mozione, frutto del grande lavoro di concertazione fatto con i gruppi locali in questi ultimi anni, abbiamo chiesto al Governo l’applicazione immediata del limite massimo di 40 mila tonnellate di stazza previsti dalla legge, senza nessuna deroga per il passaggio nel bacino San Marco e nel canale della Giudecca.

Ora, nel piano governativo si afferma che le grandi navi arriveranno a Marghera e si fermeranno nel Canale Nord Sponda Nord: noi non siamo assolutamente d’accordo. Questa è una pessima decisione del Governo e di Delrio. Il M5S vuole sostenere e valorizzare una crocieristica di qualità, di dimensioni e cabotaggio contenuti: è ora di dire basta ai giganti del mare.

Il fenomeno del gigantismo navale porta poi all’aumento incontrollato dell’inquinamento atmosferico a causa delle emissioni prodotte dalle grandi navi. Perché non far convivere in armonia lo sviluppo economico e la tutela dell’ambiente e della salute? Come può il Governo prendere decisioni quando manca il numero legale al tavolo tecnico? A voi le risposte


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

L’Italia deve puntare sulla qualità agroalimentare per competere con Paesi come il Brasile

Con i colleghi della Commissione Agricoltura del Parlamento Europeo sono in Brasile per visitare alcune aziende agricole.   La loro dimensione è imparagonabile con quelle italiane ed Europee, migliaia di ettari con colture prevalentemente omogenee di soia e di mais. Queste dimensioni, unite ad un clima mite che consente agli agricoltori brasiliani una produzione su▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

A Roma per parlare di agricoltura

Mentre attendiamo notizie positive per la formazione del nuovo governo, comunque a Roma il lavoro va avanti con i colleghi portavoce nazionali della Commissione #Agricoltura del MoVimento 5 Stelle.

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Dieselgate: i cittadini europei devono avere uguali diritti

Due anni dopo lo scandalo Diselgate, l’Europa è riuscita a darsi regole migliori per prevenire le frodi sui veicoli. Lo fa grazie all’impegno che il MoVimento 5 Stelle (gruppo EFDD) ha messo per fare in modo che pratiche aberranti come quelle praticate dalla tedesca Volkswagen non si ripetano mai più. Dal primo settembre 2020 le procedure▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Terraè – Officina della sostenibilità

Anche quest’anno torna a Pordenone “Terraè – officina della sostenibilità“, dal 27 aprile al 31 maggio.  Nata ormai otto anni fa dall’idea comune di un gruppo di cittadini che volevano rendere Pordenone punto di riferimento del lavorare-per-il-cittadino-e-l-ambiente, Terraè oramai è una realtà consolidata e di qualità, che ha deciso di parlare di sostenibilità a largo raggio al proprio territorio▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare