pubblicato il

Supportare le microimprese ci sta a fagiolo!


Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

A volte capita che nel nostro bel Paese le eccellenze ci siano, ma che se ne stiano abbastanza nascoste. Ciò avviene per vari motivi su cui ci sarebbe da discutere per ore, ma invece in quest’occasione penso sia più utile raccontarvi in poche righe come queste eccellenze si possano scovare.
Qualche giorno fa sono stato a visitare una micro azienda friulana che ha sede a San Quirino (Pordenone) e che da qualche anno ha iniziato a produrre zafferano. Si tratta della produzione biologica di un alimento ad altissima intensità di manodopera, ed ecco spiegato in buona parte il suo prezzo particolarmente alto.
La pianta da quanto ne so tutto sommato è resistente (un bulbo vive sino a -18 gradi e non teme il caldo) e non ama l’abbondanza d’acqua. Quindi il Friuli Venezia Giulia non è proprio il suo habitat ideale vista la quantità di pioggia che cade in quel fazzoletto di terra ogni anno, eppure Walter, il giovane imprenditore che ha intrapreso l’attività, sta riuscendo, quasi da solo, in questa impresa.

Sono andato con lui a visitare i suoi campi e mi ha spiegato molte sfaccettature di questo lavoro particolarmente faticoso, ma me ne ha parlato con grande entusiasmo. E così tra un campo e l’altro scopro che Walter alleva anche api in modo naturale e cerca di tutelarle dai campi limitrofi dove le erbacce le fan fuori con i pesticidi.
Mi dice che lo fa più per passione che non per motivi di business, mi spiega le ferree logiche che regolano il mondo delle api, animali necessari per la nostra nutrizione, e parla della crisi che stanno vivendo, ovviamente causata principalmente dalle scelte scellerate dell’uomo.

Mentre chiacchieriamo scopro che Walter oltre a tutto ciò coltiva con un paio di agricoltori amici una qualità di fagiolo autoctono, unica al mondo. Una tradizione di famiglia che si tramanda da generazioni che sopravvive per il momento per pura passione.
Ora ha fatto richiesta per ottenere il presidio Slow Food per il “fagiolo antico di San Quirino”, un potenziale fiore all’occhiello che valorizza le biodiversità.

Ebbene, è ovvio che tutto ciò abbia un costo ma ha pur sempre un beneficio che può riversarsi sulla piccola collettività di San Quirino. Walter sta aspettando con pazienza una risposta dall’amministrazione comunale che potrebbe fare la sua parte, e in Consiglio il nostro portavoce Mauro Rampogna promette battaglia.
Aiutare la piccola impresa, tutelare e promuovere il territorio con le sue biodiversità sono valori che il M5S ha fatto propri dal momento in cui è nato. Mi auguro di vedere a breve questo piccolo grande risultato raggiunto e di potervelo raccontare. Avete bisogno di noi, abbiamo bisogno di voi!


Ti Potrebbe interessare anche:

pubblicato il

Stop alle contraffazioni: un’etichetta chiara per il miele Made in Italy

La Commissione Agricoltura del Parlamento europeo ha approvato un rapporto che suggerisce alla Commissione europea le nuove regole per disciplinare il settore dell’apicoltura. Abbiamo sostenuto con forza la richiesta di un’etichetta che non si limiti a indicare “miele UE/miele non UE”, ma che fornisca una piena tracciabilità del prodotto, anche in caso di mix, e definizioni▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Il risparmio tradito: prossima fermata Udine

Il MoVimento 5 Stelle è l’unica forza politica che incontra i cittadini a tu per tu per informarli, per ascoltarli, per confrontarsi. Stasera, alle 21.00, continuiamo a Udine, all’Auditorium Menossi in via San Pietro 60, il nostro tour di informazione “Il risparmio tradito” con Gianluigi Paragone che anche se non potrà esserci fisicamente a causa dell’influenza, parteciperà▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Scenari post Brexit: no ai tagli all’agricoltura e ai fondi per le Regioni

I tagli previsti all’agricoltura e ai fondi per le Regioni sono inconcepibili. La richiesta portata avanti dal cancelliere austriaco Sebastian Kurz, che ha sollecitato tagli a diversi programmi comunitari, è di fatto antieuropeista. Non dimentichiamo che l’Austria assumerà a luglio la presidenza di turno dell’Ue: proprio l’Austria che prima dimostra di voler abbandonare la collaborazione▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Mamme No Pfas a Bruxelles

Le mamme No Pfas, unite per liberare le acque del Veneto dai contaminanti chimici, hanno incontrato a Bruxelles i deputati all’Europarlamento per portare all’attenzione dell’assemblea il problema che sta attanagliando le province di Verona, Padova e Vicenza, con concentrazioni al disopra dei livelli consentiti. Una questione non soltanto ambientale, ma anche e soprattutto sanitaria, sorta▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare