Partecipazione

Il Movimento 5 Stelle è da sempre condivisione, partecipazione, iniziativa dal basso, che diventa azione legislativa nelle aule dei consigli comunali, regionali e del Parlamento, a Roma come a Bruxelles.

Partecipazione, uguaglianza, e fiducia devono essere i pilastri su cui costruire anche il Mercato Unico Digitale, perché’ è solo così potremmo sviluppare una vera e propria cittadinanza digitale, che dia a tutti gli stessi diritti e pari opportunità di accesso ai servizi del mercato.

COSA STA FACENDO IL M5S

La società è in veloce trasformazione. La dimensione digitale ormai non è più solo un mezzo, ma è un vero e proprio modo per le persone di vivere la propria componente sociale. Dobbiamo perciò fare in modo che tutta la nostra attività legislativa sia volta a sviluppare una vera e piena cittadinanza digitale, concetto che necessita innanzitutto del requisito fondamentale dell’uguaglianza. Così come l’Unione si adopera affinché tutti i cittadini europei abbiano i medesimi diritti e pari accesso alle opportunità offerte dal mercato unico, altrettanto dobbiamo garantire anche sul piano digitale.

Vanno perciò eliminate le discriminazioni all’accesso e all’utilizzo dei servizi, dei contenuti e dei beni, come ad esempio l’iniqua pratica del geo-blocking. Ed a tal proposito mi chiedo se e in che misura possano ancora essere accettate delle discriminazioni su base geografica, o se esse non siano una chiara violazione dei principi dei trattati e delle velate misure protezionistiche.

Ma cittadinanza vuol dire anche partecipazione. Un utilizzo passivo del mercato digitale non giova né ai consumatori né alle imprese: per sviluppare appieno il potenziale del settore abbiamo bisogno che gli utenti partecipino in modo attivo e proattivo.

Da un lato, i cittadini devono poter più facilmente accedere ai servizi, migliorando l’inclusione sociale, e rendendo più agevoli e rapidi gli scambi con la PA; dall’altro le strutture governative devono garantire trasparenza del proprio operato davanti ai cittadini stessi. Scambi più facili possono però comportare rischi maggiori per i dati sensibili e personali. Ecco perché non dobbiamo trascurare una terza componente della cittadinanza: la fiducia.
PER COSA CI BATTIAMO

I cittadini europei impareranno a sfruttare il potenziale del mercato unico digitale solo se sentiranno di essere adeguatamente tutelati.
Dobbiamo perciò sempre trovare il giusto equilibrio tra accessibilità e tutela della privacy, che non deve essere sacrificata a favore della mera “efficienza del sistema”. Le informazioni personali dei consumatori non devono diventare “merce di scambio” tra le grandi aziende.

Dobbiamo inoltre garantire che per i consumatori, e in particolare gli acquirenti, digitali, valgano gli stessi diritti che possono invocare nella vita quotidiana, soprattutto negli scambi commerciali.

pubblicato il

Buon voto!


Andare a votare questa domenica è molto importante perché l’Europa può diventare ancor di più uno strumento utile per i territori. E’ indubbiamente una istituzione che dev’essere ancora migliorata, proprio per questo motivo serve un lavoro chiaro e puntuale per fare in modo che si avvicini sempre di più alle realtà locali e ne ascolti▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

L’Europa delle eccellenze


Con questo post vorrei raccontarvi il lavoro fatto in questi 5 anni, parlo di agricoltura, ma di fondo vi è un approccio, una visione che riguarda il futuro, un futuro che vede lo svilupparsi della società attorno alla persona. Al di là della appartenenza politica è impossibile pensare di poter costruire un percorso di crescita▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Uno screenshot sul tempo elettorale


Siamo quasi in chiusura della campagna elettorale, e mi viene spontanea una riflessione. Il tempo prima del voto è un tempo strano, un po’ assurdo. Tutto accelera, si corre, si scappa, si pensa di dover raggiungere tutti, essere ovunque e convincere chiunque. In molti comuni si asfaltano le strade, si mettono giochi nuovi nei parchi.▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Il cuore pulsante del cambiamento


Stasera ho concluso ad Argenta la campagna elettorale con il quindicesimo incontro di formazione sull’accesso ai fondi europei. Ho scelto di terminarla cosi, perché trovo importante mettere più persone possibile nelle condizioni di sapere che i soldi ci sono e che ci sono modi per usufruirne. Sul ritorno mi sono fermato a salutare il gruppo▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

23 maggio 1992


Voglio ricordarli così: gioiosi, appassionati, irriverenti e coraggiosi.

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

1 2 3 41