Partecipazione: per noi non è uno slogan ma la linfa vitale del MoVimento 5 Stelle

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Quando ci si appassiona ad un’idea e questa diventa parte integrante della tua vita, il tempo scorre velocissimo. Me ne sono reso conto ieri a Trieste,  dove in tanti abbiamo festeggiato i dieci anni del V-Day.
In effetti sono già passati 10 anni dal primo V Day dell’8 settembre in cui come fondatore dell’allora gruppo “amici di Beppe Grillo” feci la mia parte, organizzando l’evento nella piazza di Pordenone.

Nel 2007 le comunicazioni e le dirette streaming non erano certo agevoli come oggi, ma con un po’ di spregiudicatezza, tanta passione e buona volontà degli attivisti, Pordenone fu una delle piazze italiane che riuscì ad effettuare il collegamento in diretta con Beppe. Ma questo era niente.

Fu un’ondata di un fiume in piena quello che vidi tra la soddisfazione e lo stupore. Lì per la prima volta capii che la partecipazione era la chiave di successo, il grimaldello per scardinare lo status quo di un’Italia immobile e destinata al declino. La gente, tanta, in fila per ore, pronta a firmare le nostre proposte.

Oggi il Movimento 5 Stelle mette a disposizione un mix di strumenti unico per consentire a tutti, veramente a tutti, di partecipare alla vita politica della propria città e del nostro Paese. Infatti se da una parte ci sono i banchetti nelle piazze che continuano e continueranno ad essere presenti, così da creare il contatto umano con i cittadini che desiderino dire la loro, d’altro canto la piattaforma tecnologica Rousseau consente a chiunque, proprio a chiunque, di proporre una miglioria per il proprio territorio o addirittura una legge che se accolta dagli iscritti alla piattaforma viene presentata dai nostri portavoce in Parlamento che la fanno propria.

In nessun angolo del mondo esiste un sistema partecipativo come il nostro, e quello che vi chiediamo è solo di approfittarne. Un’idea in più, la vostra, diventa patrimonio pubblico, una risorsa utile a disposizione della collettività.

Ti potrebbe interessare anche


Ecco perché non possiamo sostenere gli OGM in agricoltura

Oggi si dice che gli OGM siano un vantaggio per la nostra agricoltura. Anzi, diciamo che c’è qualcuno che vuole convincerci di questo. I sostenitori degli Ogm sostengono che una pianta transgenica si adatta meglio ai cambiamenti climatici, all’innalzamento delle temperature, alla riduzione della disponibilità di acqua e ai processi di desertificazione. Per questi motivi … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Reddito di cittadinanza per restituire la dignità!

Oggi vi ripropongo questo video del 20 maggio, registrato durante la marcia Perugia-Assisi. Viviamo in tempi in cui il cambiamento economico, la crisi del lavoro e l’allontanamento delle Istituzioni dai cittadini stanno creando nella popolazione malcontento, rabbia e povertà. Anche quelle fasce sociali, un tempo agiate, oggi si trovano in difficoltà. Stiamo vivendo un cambiamento … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Falso Parmigiano Reggiano in Germania: con il CETA tutto sarà possibile

  Il caso della recente denuncia del Consorzio del Parmigiano Reggiano, che ha portato al sequestro di falso Parmigiano Reggiano alla Fiera Internazionale Anuga, Colonia -considerata la più importante rassegna al mondo dedicata al food & beverage- è davvero emblematico. Emblematico perché questa giusta e rigorosa denuncia da parte del Consorzio sarà vana nel momento … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Glifosato: nessuna intesa tra gli Stati UE ma la Commissione Europea vuole andare avanti

Non è stata trovata alcuna intesa sulla proposta di rinnovo dell’autorizzazione del glifosato per cinque anni e così la Commissione europea ha deciso di proseguire. Se non otterrà la maggioranza qualificata a fine novembre in comitato d’appello, sarà comunque libera di adottare tale proposta. Noi del M5S chiediamo sia adottato il principio di precauzione e … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare