Partecipazione: per noi non è uno slogan ma la linfa vitale del MoVimento 5 Stelle

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Quando ci si appassiona ad un’idea e questa diventa parte integrante della tua vita, il tempo scorre velocissimo. Me ne sono reso conto ieri a Trieste,  dove in tanti abbiamo festeggiato i dieci anni del V-Day.
In effetti sono già passati 10 anni dal primo V Day dell’8 settembre in cui come fondatore dell’allora gruppo “amici di Beppe Grillo” feci la mia parte, organizzando l’evento nella piazza di Pordenone.

Nel 2007 le comunicazioni e le dirette streaming non erano certo agevoli come oggi, ma con un po’ di spregiudicatezza, tanta passione e buona volontà degli attivisti, Pordenone fu una delle piazze italiane che riuscì ad effettuare il collegamento in diretta con Beppe. Ma questo era niente.

Fu un’ondata di un fiume in piena quello che vidi tra la soddisfazione e lo stupore. Lì per la prima volta capii che la partecipazione era la chiave di successo, il grimaldello per scardinare lo status quo di un’Italia immobile e destinata al declino. La gente, tanta, in fila per ore, pronta a firmare le nostre proposte.

Oggi il Movimento 5 Stelle mette a disposizione un mix di strumenti unico per consentire a tutti, veramente a tutti, di partecipare alla vita politica della propria città e del nostro Paese. Infatti se da una parte ci sono i banchetti nelle piazze che continuano e continueranno ad essere presenti, così da creare il contatto umano con i cittadini che desiderino dire la loro, d’altro canto la piattaforma tecnologica Rousseau consente a chiunque, proprio a chiunque, di proporre una miglioria per il proprio territorio o addirittura una legge che se accolta dagli iscritti alla piattaforma viene presentata dai nostri portavoce in Parlamento che la fanno propria.

In nessun angolo del mondo esiste un sistema partecipativo come il nostro, e quello che vi chiediamo è solo di approfittarne. Un’idea in più, la vostra, diventa patrimonio pubblico, una risorsa utile a disposizione della collettività.

Ti potrebbe interessare anche


Facciamo il punto sull’informazione, sulle censure, sulle fake news

Era da diverso tempo che stavo ragionando sul destino dei media e dei new media, sul fatto che ormai ognuno è autore e allo stesso tempo editore di se stesso, sulla superficialità con la quale alle volte si divulgano notizie non vere o non verificate. E poi c’è la censura, noi del Movimento 5 Stelle … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Oettinger fedelissimo della Merkel fa gli interessi del governo tedesco

E’ inammissibile che la Commissione UE preveda tagli ai fondi di coesione e all’agricoltura nel momento in cui  mancheranno 10-11 miliardi ogni anno al bilancio Ue. Se è vero che, come affermato dal commissario Ue al bilancio Guenther Oettinger  “non possiamo far finta che niente sia cambiato con la Brexit” al contempo non è possibile … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il recupero nel carcere passa anche dal recupero dell’ambiente

Questa è una storia mi ha colpito, una storia in cui il desiderio di riscatto si può toccare con mano. Questa è la storia del detenuto Fernando che, essendo nato in una favela, lo spreco di cibo proprio non lo sopporta; e allora, nel carcere di Bollate, crea una macchina per riciclare i rifiuti. Fernando … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Stop ai costi telefonici spropositati! Tariffe internazionali e nazionali uguali

Lunedì prossimo in Commissione Mercato Interno #IMCO, ci sarà un’importante votazione sul Codice delle comunicazioni elettroniche a cui parteciperò. Innanzitutto vi spiego di che cosa si tratta. Il Codice europeo delle comunicazioni elettroniche descrive nuove iniziative destinate a soddisfare le crescenti esigenze di connettività in Europa e a incoraggiare gli investimenti nelle reti ad elevata capacità, … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare