pubblicato il

Quando voteremo ricordiamoci da chi abbiamo difeso la Costituzione


E’ passato qualche mese dal referendum sulle proposte di variazione alla Costituzione che ci ha visto vincitori senza alcuna possibilità di dubbio da parte di chi in modo subdolo e antidemocratico ha proposto di cambiare la nostra Carta. Ebbene tra un po’, mi auguro prestissimo, torneremo alle urne e questa volta dovremo profondere tutte le▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Andiamo subito al voto!


Nel corso della trasmissione di RaiNews24 “La Bussola” ho avuto modo di affermare che il tempo delle indecisioni e dei governicchi pro tempore è scaduto. Il Parlamento deve accogliere le indicazioni della Consulta e far andare al voto i cittadini quanto prima. Ovviamente dovremo assistere in questi mesi, come sta già avvenendo, ai vari balletti dei partiti▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Altro che nuovo Governo, ecco a voi il #Renzi bis! Si ricollocano tutti gli uomini di #Renzi e pure la #Boschi


Anche se Renzi si è dimesso da Presidente del Consiglio, sulla nuova compagine di governo si staglia ancora la sua ombra. “Nuova” per modo di dire: solo 5 i nuovi ministri. Chi ha votato No anche per chiedere un segnale di discontinuità con il governo Renzi, non può che essere deluso. Cambia il capitano, ma▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Se Prodi vota sí, #iodicono


Prodi è stato presidente della Commissione europea tra il 1999 e il 2004. Mentre in Italia imperversava l’era Berlusconi, tutti credevano che il professore venisse parcheggiato nella lontana Europa per non fare troppi danni. Ma i danni li faceva eccome. I suoi anni furono densi di avvenimenti e cambiamenti in UE. Ecco perché non possiamo▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare

pubblicato il

Riforma #Costituzione e #Italicum, via il ballottaggio “perché altrimenti vincono i 5 stelle”


La riforma costituzionale toglie al Senato la possibilità di dare la fiducia al governo. Mentre l’Italicum, la legge elettorale per la Camera approvata un anno fa, assicura al partito che vince l’elezione una netta maggioranza alla Camera, indipendentemente da quanti consensi ha ottenuto al primo turno. L’Italicum è stato fortemente voluto dal Pd, con lo▶ Leggi tutto

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

1 2 3 4