Facciamo il punto sull’informazione, sulle censure, sulle fake news

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Era da diverso tempo che stavo ragionando sul destino dei media e dei new media, sul fatto che ormai ognuno è autore e allo stesso tempo editore di se stesso, sulla superficialità con la quale alle volte si divulgano notizie non vere o non verificate. E poi c’è la censura, noi del Movimento 5 Stelle la conosciamo bene la censura, imposta da larga parte della stampa e delle televisioni, oramai spudoratamente schierate con l’establishment. Dove finisce il diritto di divulgare e dove inizia il dovere di verifica le fonti? Chi sono i censori della rete, quali possono essere gli scenari dell’informazione?

Non so se sono in grado di dare una risposta univoca e secca, ma proverò comunque a fare un ragionamentoad alta voce e allargato, grazie ad alcuni esperti che assieme a me domani 8 giugno alle 9,30 avendo accettato il mio invito, ne parleranno in Parlamento a Bruxelles.
Guido Scorza, avvocato – docente di diritto delle nuove tecnologie, Petra Reski giornalista d’inchiesta, Bruno Zambardino direttore dell’ Osservatorio sui Media I-Com – Istituto per la Competitività, Max von Abendroth amministratore delegato di EMMA – The European Magazine Media Association, e dulcis in fundo Diego Ciulli, responsabile politiche pubbliche Google Italia e Thomas Myrup Kristensen
Amministratore delegato affari europei di Facebook.

Seguite la diretta sulla mia pagina Facebook e fate i vostri commenti. E’ importante!
CartOrizz_EFDDinformazioneEXE2

Ti potrebbe interessare anche


Questo è il PD

Oggi in Senato è stata bocciata la richiesta del MoVimento 5 Stelle sui vitalizi: hanno detto no alla procedura d’urgenza. È l’ipocrisia più totale: PD e Forza Italia uniti, insieme a Mdp, Sinistra Italiana, Alfano e Verdini per votare “no” alla dichiarazione d’urgenza proposta dal MoVimento 5 Stelle. Questa proposta del MoVimento 5 Stelle avrebbe accelerato la … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare

Categorie: Italia

Un’etichettatura trasparente per tutelare il consumatore

La sentenza della Corte di giustizia europea che ha recentemente vietato la denominazione “latte” per gli alimenti vegetali a base di soia per non confonderli con gli alimenti di natura animale come il latte, sicuramente ha l’intento di garantire la trasparenza e di tutelare i consumatori nelle loro scelte d’acquisto, cautelandoli dalle frodi. Ci sono … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Corsa a ostacoli per gli agricoltori del Friuli Venezia Giulia…

Per gli agricoltori carnici e di tutto il Friuli Venezia Giulia la riscossione delle indennità compensative provenienti dall’Unione europea è una vera e propria corsa a ostacoli senza fine. L’Agea, Agenzia nazionale per le erogazioni in agricoltura, dopo mesi e mesi di attese, ritardi su ritardi e continue promesse, ancora non fa quello che deve … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Gli amministratori locali hanno un ruolo importante nel combattere l’uso dei pesticidi

E’ un buon segno che in questo periodo si sta parlando molto dei pesticidi e che vi sia una volontà comune di alzare la voce contro l’uso indiscriminato in agricoltura di sostanze nocive alla salute. In quanto titolare della Commissione Agricoltura in Europa (AGRI) posso assicurare con fermezza che il M5S da sempre si è … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare