Basta balle, vogliamo un’agricoltura diversa!

pubblicato il
Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici










Inviare

In Commissione Agricoltura abbiamo incontrato degli “esperti” nel campo dell’agricoltura, i quali ci hanno raccontato la solita bella storiella: ci hanno presentato la cosiddetta agricoltura conservativa, una tipologia di agricoltura che utilizza diverse tecniche agricole tendenti a conservare, apparentemente, la fertilità del suolo coltivato. Ma attenzione a non farvi imbrogliare: nonostante il termine sembri positivo e sembri supportare un’agricoltura attenta e rispettosa dell’ambiente, richiamando concetti simili a quelli dell’agricoltura sinergica come ad esempio la “pacciamatura biologica” (la pacciamatura consiste nel coprire superficialmente il terreno con materiali biologici collocati tra le piante), nasconde alcune inquietanti problematiche.

Infatti, ironia della sorte, nell’agricoltura conservativa il terreno da pacciamare viene “ripulito” dalle erbacce attraverso un massiccio uso di pesticidi vari e di glifosato. Sì, avete ben capito, il glifosato tra le presunte tecniche per conservare la fertilità del terreno.

Noi di questi lavaggi del cervello non ne possiamo più, siamo stufi di queste strategie di greenwashing che vogliono venderci il glifosato e i pesticidi come una cosa buona e sostenibile.
Un approccio sostenibile all’agricoltura non può inquinare l’ambiente.

Sentiamo troppo spesso parlare di un’agricoltura più sostenibile, di un’agricoltura più sana, di un’agricoltura più rispettosa dell’ambiente, per poi non essere mai abbastanza. Io mi voglio spingere un po’ oltre: è ora di avere il coraggio di togliere quel “più”. Noi abbiamo bisogno oggi, subito, di un’agricoltura SOSTENIBILE e basta, che preservi l’ambiente, senza se e senza ma, e soprattutto senza pesticidi!

Ti potrebbe interessare anche


Malles 3 – Pesticidi 1. Il TAR dà ragione ai cittadini

Malles è stata una delle mie prime mete che ho visitato da quando ho iniziato a lavorare qui in Parlamento europeo. E’ un paese delizioso in Val Venosta il cui territorio vive principalmente di agricoltura. Un paese inserito in una vallata splendida, apparentemente intonsa, ma in realtà problematica proprio dal punto di vista della salute … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Salviamo l’ambiente! Il mio intervento a Reggio Emilia

A Reggio Emilia abbiamo parlato di ambiente, agricoltura biologica, pesticidi, TTIP e visione comune (o meno) delle politiche agricole dei vari Paesi dell’Unione Europea. Noi del MoVimento 5 Stelle lottiamo per una Politica Agricola Europea che protegga l’ambiente e il clima, equa per agricoltori e consumatori, garante di una produzione di cibo sana e sostenibile. … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Innoviamo l’agricoltura attraverso salute e qualità

La scorsa settimana ho partecipato come relatore ad un incontro in Parlamento europeo sull’innovazione agricola e all’impatto di questa nel nostro quotidiano. Quando si parla di innovazione agricola penso ad un approccio rivolto al futuro, che porti benessere, un benessere in termini di salute e di qualità. Penso dunque ad un’innovazione sostenibile, non solo dal … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Produci frutta e verdura? Cogli l’occasione ora!

Nel programma “ frutta e verdura nelle scuole ” c’è un’ottima opportunità per i produttori locali che coltivano col sistema biologico, infatti il progetto europeo prevede che vanno incoraggiati gli acquisti locali, prodotti biologici, filiere corte e benefici ambientali. Quindi fatti sotto, segnalati alle aziende che danno il servizio di distribuzione di alimenti nelle scuole … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare