Come volevasi dimostrare, l’UE deferisce l’Italia per la benzina in FVG

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

La Commissione Ue ha deciso di deferire l’Italia alla Corte europea per la mancata applicazione dell’aliquota di accisa nazionale a benzina e diesel acquistati dagli automobilisti residenti in Friuli Venezia Giulia.

benza

Il caso sulla liceità dell’erogazione della benzina a tariffe agevolate per i residenti del Friuli Venezia Giulia si trascina ormai da anni e sta volgendo al suo naturale epilogo. Più di un anno fa ho fatto notare che prima o poi questo giorno sarebbe arrivato.

La procedura d’infrazione era una cosa nota a tutti, ma in tutto questo tempo la Regione non ha fatto nulla per trovare un rimedio. I principi sui cui avrebbe dovuto fortemente investire sono due: uno è mettere fine agli aiuti indiscriminati, che devono riguardare solo le fasce più deboli della popolazione residente; l’altro è un forte e significativo investimento sulla mobilità sostenibile.

Il sistema di contribuzione del Fvg va rivisto, perché allo stato attuale non fa che penalizzare le aree davvero più sensibili alla concorrenza slovena e austriaca. Per questo, ritengo sia giusto un riequilibrio, che scoraggi il fenomeno del pendolarismo del pieno, dando gli strumenti ai gestori degli impianti stradali della fascia orientale della regione di competere ad armi pari con i concorrenti sloveni. Il tutto, fermo restando che queste misure devono essere transitorie, fino al raggiungimento di un vero mercato unico, senza dimenticare che andrebbero promossi incentivi alla mobilità sostenibile, che consentano una organica rimodulazione del contributo per l’acquisto dei carburanti.

Ti potrebbe interessare anche


Bollino rosso per il Made In Italiano

Purtroppo sono costretto a tornare sul discorso delle etichette “a semaforo” da poco autorizzate anche in Francia e che causano gravissimi contraccolpi per il mercato italiano. Sapete di cosa si tratta? Di un’etichetta per i generi alimentari che utilizza i colori per indicare al consumatore la presenza e la quantità di determinate sostanze nel cibo … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Richiedenti asilo: quanti i profughi e quanti gli irregolari?

Insieme a Ilaria Dal Zovo richiederò i dati aggiornati alle Prefetture di Udine, Trieste, Pordenone e Gorizia per sapere a quante persone è stato concesso lo status di rifugiato e a quante è stato rifiutato in quanto immigrato irregolare. Di fatto la situazione sul nostro territorio, anche alla luce degli ultimi accadimenti, rischia di diventare ingestibile. … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Falso Parmigiano Reggiano in Germania: con il CETA tutto sarà possibile

  Il caso della recente denuncia del Consorzio del Parmigiano Reggiano, che ha portato al sequestro di falso Parmigiano Reggiano alla Fiera Internazionale Anuga, Colonia -considerata la più importante rassegna al mondo dedicata al food & beverage- è davvero emblematico. Emblematico perché questa giusta e rigorosa denuncia da parte del Consorzio sarà vana nel momento … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Reddito di cittadinanza per restituire la dignità!

Oggi vi ripropongo questo video del 20 maggio, registrato durante la marcia Perugia-Assisi. Viviamo in tempi in cui il cambiamento economico, la crisi del lavoro e l’allontanamento delle Istituzioni dai cittadini stanno creando nella popolazione malcontento, rabbia e povertà. Anche quelle fasce sociali, un tempo agiate, oggi si trovano in difficoltà. Stiamo vivendo un cambiamento … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare