Controlli sulle case automobilistiche da parte degli Stati membri: un conflitto di interessi

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Com’è pensabile secondo voi che uno stato dell’Unione europea, facciamo un esempio, l’Italia, si impegni a controllare che i test sulle automobili prodotte da questa siano veritieri e rispondano alle normative condivise dagli stati membri?
Il conflitto di interessi è evidente, e ciò lo si è visto in primis nella severa e ligia Germania della Merkel con il caso Volkswagen.

Lo stato mira al PIL più alto possibile e la casa automobilistica al fatturato migliore possibile. Quindi ci possiamo immaginare una Merkel che ferma la produzione della Volkswagen o un Gentiloni che ferma la Fiat? Ah no, la Fiat non la ferma perchè nel frattempo è andata nei paradisi fiscali europei con la benedizione di Renzi mentre Gentiloni… Gentiloni chi?

Guardatevi il mio intervento in aula sul tema e diffondetelo.

Ti potrebbe interessare anche


Salviamo l’ambiente! Il mio intervento a Reggio Emilia

A Reggio Emilia abbiamo parlato di ambiente, agricoltura biologica, pesticidi, TTIP e visione comune (o meno) delle politiche agricole dei vari Paesi dell’Unione Europea. Noi del MoVimento 5 Stelle lottiamo per una Politica Agricola Europea che protegga l’ambiente e il clima, equa per agricoltori e consumatori, garante di una produzione di cibo sana e sostenibile. … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Avanti Italia, il CETA non deve passare!

Oggi alle 13.00 il CETA verrà votato in Senato, in commissione Affari Esteri. Non smetterò mai di dirlo: il CETA distrugge le piccole e medie imprese italiane a favore delle grandi multinazionali e dà il via libera all’invasione dell’Ogm. Non di meno è incomprensibile come il Canada, un Paese che elargisce 3.3 miliardi di dollari … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


La tua firma per fermare il glifosato!

Ultime ore per firmare contro l’uso del glifosato in Europa: oggi siamo più di un milione a chiedere che questo pesticida sia bandito per sempre dall’Europa, siamo in più di un milione a chiedere alle itituzioni europee un’agricoltura più sostenibile e responsabile! Il glifosato è il simbolo di quella agricoltura industriale e intensiva, basata sull’uso … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


In agricoltura paghiamo la mancanza di visione

Il contesto agroalimentare europeo è potenzialmente un’opportunità eccezionale per il nostro Paese. L’Italia ha tutti gli ingredienti per essere leader in Europa. Purtroppo oggi così non è, a causa di una burocrazia che uccide letteralmente l’impresa agricola. I soldi europei ci sono ma magari manca un decreto che serve a sbloccarli, le politiche del lavoro … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare