Controlli sulle case automobilistiche da parte degli Stati membri: un conflitto di interessi

pubblicato il
Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici










Inviare

Com’è pensabile secondo voi che uno stato dell’Unione europea, facciamo un esempio, l’Italia, si impegni a controllare che i test sulle automobili prodotte da questa siano veritieri e rispondano alle normative condivise dagli stati membri?
Il conflitto di interessi è evidente, e ciò lo si è visto in primis nella severa e ligia Germania della Merkel con il caso Volkswagen.

Lo stato mira al PIL più alto possibile e la casa automobilistica al fatturato migliore possibile. Quindi ci possiamo immaginare una Merkel che ferma la produzione della Volkswagen o un Gentiloni che ferma la Fiat? Ah no, la Fiat non la ferma perchè nel frattempo è andata nei paradisi fiscali europei con la benedizione di Renzi mentre Gentiloni… Gentiloni chi?

Guardatevi il mio intervento in aula sul tema e diffondetelo.

Ti potrebbe interessare anche


Come volevasi dimostrare, l’UE deferisce l’Italia per la benzina in FVG

La Commissione Ue ha deciso di deferire l’Italia alla Corte europea per la mancata applicazione dell’aliquota di accisa nazionale a benzina e diesel acquistati dagli automobilisti residenti in Friuli Venezia Giulia. Il caso sulla liceità dell’erogazione della benzina a tariffe agevolate per i residenti del Friuli Venezia Giulia si trascina ormai da anni e sta … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il CETA arriva in Senato!

Dopo l’approvazione in Parlamento Europeo (http://bit.ly/2tnpVph), lo scandaloso trattato di libero scambio tra Unione Europea e Canada denominato CETA sbarca in Senato per la ratifica definitiva! Non possiamo far passare questo accordo che mette a rischio le piccole medie imprese italiane e la salute dei nostri cittadini. (Clicca qui per saperne di più: http://bit.ly/2tIuEkM ) … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Dieselgate: Juncker per una volta prendi posizione!

Sono due anni che discutiamo di come superare questa situazione inaccettabile relativa alla grave truffa nei confronti dei consumatori causata dalle case automobilistiche coinvolte nello scandalo Dieselgate con la connivenza di alcuni Stati membri. Oggi ne stiamo discutendo con la Commissione Europea, con il Consiglio, con il Parlamento Europeo, per riformare il regolamento sull’omologazione, ma … Continua

Share on Pinterest
There are no images.
Condividi coi tuoi amici








Inviare


Il mondo reclama un’altra economia, e questo è possibile

Prendo spunto dalla lettura estiva di un libro, “l’Economia della ciambella” della docente universitaria di Oxford Kate Raworth, per fare alcune considerazioni sui modelli economici che stanno imperando in questo inizio millennio, modelli che oramai di fatto sono uno solo, quello del liberismo senza limiti, dell’omologazione, del precariato come nuovo modello economico fondato sulla schiavitù … Continua

Share on Pinterest
Condividi coi tuoi amici








Inviare